Sport e ambiente con il Trail running, domenica la Winter trail del Borgo

di
Ultimo aggiornamento: 8 febbraio 2011
tavolo_web_718764590

Correre a stretto contatto con la natura, attraverso le strade e i sentieri del Parmense, all'insegna dell'ecosostenibilità Â . Sono 11 quest'anno le gare di trail running inserite nel calendario provinciale 2011: …

… cinque in più rispetto alla prima edizione dello scorso anno che aveva richiamato oltre mille atleti anche da fuori provincia.
Le manifestazioni, coordinate dalla Provincia in collaborazione con Uisp e Coni di Parma, si svolgeranno da febbraio a ottobre in una vasta area del territorio, dal capoluogo fino al crinale appenninico, con l’obiettivo non solo di dare agli appassionati di questa disciplina un’offerta sportiva, ma anche di permettere ai partecipanti di scoprire e visitare il territorio, con le sue bellezze e i suoi percorsi di particolare interesse ambientale, storico e culturale.
“La prima uscita che ho fatto come responsabile dell’Agenzia allo Sport è stata proprio a una gara di trail e devo ammettere che era una disciplina che non conoscevo molto. Con il tempo ho scoperto la sua bellezza, un’attività interessante perchè è in grado di unire la corsa alla scoperta della natura, all’ecosostenibilità, alla valorizzazione del territorio e delle sue potenzialità – ha detto il responsabile dell’Agenzia provinciale per lo Sport Walter Antonini, presentando questa mattina il calendario in Provincia -. Il prossimo obiettivo, che spero di realizzare entro la fine del mio mandato, è quello di riuscire a organizzare anche un Campionato regionale di trail, da Piacenza fino a Forlì-Cesena”.
Si parte subito con due novità: domenica prossima, 13 febbraio, a Borgotaro con i 16 km della “Winter trail del Borgo”, e il 6 marzo a Sala Baganza con i 20 km della “Winter trail parco “Boschi Carrega””. Il 30 aprile e 1 maggio torna invece l’appuntamento divenuto ormai una tradizione, “The abbots way”, la corsa di 125 km e 5.500 metri di dislivello da Pontremoli fino a Bobbio. E ancora, l’8 maggio la “Strafuso trail running”, 17 km da Scurano fino al Monte Fuso e ritorno; il 5 giugno a Pellegrino Parmense il “Trail running pan e formai dell’alta Val Stirone” e il 19 giugno a Corniglio la prima edizione della “Ecomaratona delle aquile”. Si prosegue il 24 luglio con il “Trail running delle corti”, da Monchio a Pratospilla, e il 7 agosto con il “Trail della valle dei cavalieri”, la nuova competizione a Ranzano. Ultime tre gare in programma, il 28 agosto con il “Trail 9 ponti” a Parma, il 25 settembre con la prima edizione del “Trail del salame” a San Michele Tiorre e il 16 ottobre con il “Tartufo trail running” a Calestano.
Novità di questa seconda edizione del calendario, la nascita di un vero e proprio circuito. “Quest’anno chi parteciperà ad almeno quattro gare potrà accedere alla classifica generale del Circuito trail Parma 2011 – ha affermato Doriano Rivieri responsabile del Servizio Sport della Provincia -. Al termine delle 11 gare verrà stilata una classifica generale di partecipazione e verranno premiate le prime cinque donne e i primi cinque uomini. Inoltre, a ogni atleta che avrà concluso almeno sei prove sarà consegnato un attestato di partecipazione”.
L’ecosostenibilità, come detto, sarà la parola chiave di tutte le corse: gli organizzatori si impegneranno a ripulire, ripristinare e, a volte, migliorare le condizioni ambientali originali. Inoltre, i partecipanti utilizzeranno l’acqua del sindaco, bicchieri e posate biodegradabili, e sono previste penalità o squalifiche per gli atleti che saranno sorpresi ad abbandonare rifiuti o qualsiasi altro oggetto lungo il percorso.
Oltre ad essere importanti eventi sportivi, tutte le competizioni sono unite anche dalla volontà di valorizzare i territori che attraversano, come ha sottolineato Giancarlo Ceci del Coni: “Queste gare non sono solo importanti eventi sportivi ma rappresentano anche occasioni per far conoscere il nostro territorio”. A ciascuna delle undici manifestazioni è infatti collegato un tema, riferito all’ambiente, alla cultura, alle tradizioni e all’enogastronomia, e quindi anche un evento collaterale.
“Chi parteciperà al “Tartufo trail running” potrà ad esempio approfittare della Fiera nazionale del Tartufo, che si tiene proprio in quel periodo – ha osservato Paolo Sacchi della Pro Loco di Calestano, uno degli organizzatori del Tartufo trail running, giunto alla quarta edizone -. Il successo di questa gara è confermato anche dai numeri: da una cinquantina di partecipanti del 2008 siamo arrivati a circa 200 atleti del 2010. Atleti che per il 60% arrivano da fuori provincia, soprattutto dal nord e centro Italia, e che quindi si possono fermare anche più giorni sul nostro territorio”.
Tra le cinque nuove gare in programma, l’ “Ecomaratona delle Aquile” a Corniglio. “Per noi è una fortuna e un onore poter ospitare una manifestazione come questa. Speriamo che possa avere il successo che merita – ha commentato il sindaco di Corniglio Massimo De Matteis, accompagnato dall’assessore allo Sport del Comune Matteo Cattani, che ha voluto ricordare il ruolo fondamentale delle associazioni di volontariato e degli alpini nell’organizzazione di questo evento. “A Corniglio ci sono sentieri stupendi, ecco perchè ho deciso di organizzare la maratona proprio in questa vallata – ha aggiunto il maratoneta e organizzatore dell’Ecomaratona Paolo Bucci –. Sentieri un po’ dimenticati, che si trovavano in condizioni critiche e che, anche grazie a questa gara, torneranno a essere come un tempo”.
Un’altra gara al debutto, il “Trail del salame” a San Michele Tiorre, la camminata non competitiva di 21 km. “La gara va nella giusta direzione, e cioè quella di essere non solo un evento sportivo ma anche uno strumento di valorizzazione della nostra collina – ha osservato uno degli organizzatori Giuseppe Scaccaglia -. Speriamo diventi un appuntamento fisso per il territorio”.
I percorsi saranno tracciati per il 90% su terreno naturale, sentieri, carraie e strade bianche e saranno solo per il 10% su asfalto. Alcune gare possono prevedere anche passaggi di “single-track” in zone boscose, sentieri di crinale, pendii ripidi con tratti scivolosi, specialmente in particolari condizioni climatiche: ecco perché ogni manifestazione richiede un’attenta valutazione da parte dei potenziali partecipanti della tipologia della gara, un adeguato equipaggiamento e preparazione fisica.
Alcune gare in programma avranno anche un’anteprima, il venerdì, a Parma, come quella che si terrà nei parchi cittadini prima del “Trail 9 ponti”. “Le anteprime sono nate con l’obiettivo di prolungare il soggiorno sul nostro territorio degli appassionati di trail e dei loro accompagnatori – ha spiegato Bruno Orlandini, dirigente Uisp -. Un’ulteriore occasione quindi per promuovere tutto il territorio”.
All’incontro in Provincia hanno partecipato anche diversi rappresentanti delle società coinvolte, tra cui Atletica Casoni, Atletica Manara, Kino Mana, Strafuso trail running e Lupi di Appennino.
Il calendario provinciale Trail running è inserito nel programma di “Parma città europea dello sport 2011”.

Commenta notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

SportEmilia - Sport in Tv, Web, Mobile Lungoparma - Il Primo quotidiano online di Parma PRTV.IT - La prima webtv di Parma Parma.Mobi - Primo portale mobile di Parma VisitParma - Cò femma incò

Testata giornalistica registrata - Aut. Trib. di Parma n. 13 del 14/11/2007 - Direttore Responsabile: Francesco Lia
Editore: Edirinnova sc - TERMINI E CONDIZIONI PRIVACY - Provider: Euromaster - OVH