Connect with us

Calcio Dilettanti

ESCLUSIVO: Bertani e Pietranera presentano il derby salvezza Fidentina-Salsomaggiore

ESCLUSIVO: Bertani e Pietranera presentano il derby salvezza Fidentina-Salsomaggiore

Un derby fondamentale nel percorso che porta alla salvezza diretta, senza passare dalla velenosa lotteria dei playout. Domenica allo stadio Ballotta di Fidenza va in scena il derby Fidentina-Salsomaggiore (Eccellenza), una sfida sentita, da sempre, che mette di fronte due filosofie e due modi differenti di pensare il calcio. Una sfida da dentro o fuori, dove la vittoria potrebbe valere quanto un lingotto d’oro. Entrambe le squadre sono appaiate in classifica (34 punti) con due sole lunghezze di vantaggio sul Colorno (32); quando alla fine della stagione regolamentare mancano solo 4 turni. Ad inizio stagione gli obiettivi erano completamente differenti: la Fidentina ambiva ad un campionato di alta classifica, il Salso dei giovani invece, secondo molti addetti ai lavori, era stata indicato come la possibile cenerentola del campionato di Eccellenza. Pronostici non rispettati, nel bene e nel male, che rendono ancora più affascinante e imprevedibile la sfida del Ballotta.
I tecnici delle due squadre, Michele Pietranera (Fidentina) e Simone Bertani (Salsomaggiore, squalificato fino al 5 aprile), presentano il derby in esclusiva ai microfoni di Sportparma:

A tre giorni dal derby qual è la condizione psicofisica delle vostre squadre?
BERTANI: “Siamo reduci da una sconfitta pesante a livello di risultato ma non di prestazione. E’ un paradosso, ma abbiamo fatto un’ottima prestazione, il Salso è vivo. Abbiamo affrontato una squadra molto forte, seconda in classifica. Abbiamo commesso degli errori, siamo stati condannati da certi episodi. Nell’ultimo periodo abbiamo un po’ rallentato, tanti pareggi, però siamo lì e vogliamo rimanere fino alla fine del campionato. Cerchiamo di stare fuori dai playout. Sapevamo che il nostro campionato era questo. Stiamo dando il massimo”.
PIETRANERA: “Abbiamo qualche acciaccato, mi sarebbe piaciuto arrivare meglio, ma è tutto l’anno che siamo in emergenza. Dobbiamo essere pronti d ogni situazione”.

Come vi state preparando a quella che, considerando la classifica, può essere bollata come la sfida dell’anno?
BERTANI: “Ieri abbiamo fatto un allenamento molto buono, tutti hanno voglia di giocare. Ho la fortuna di avere una rosa ampia, composta da 22 giocatori, c’è il massimo impegno da parte di tutti. La prepariamo come le altre, anche se la posta in palio è molto alta. Poi la tensione in più c’è, questo è il derby; inutile nascondersi”.
PIETRANERA: “Siamo in un buon momento, anche perché la squadra sta lavorando molto bene durante la settimana. I ragazzi vogliono venire fuori da questa situazione, sebbene fossero abituati a interpretare un altro tipo di campionato. Non è facile rendersi conto che stai lottando per non retrocedere, ma adesso abbiamo acquisito la giusta mentalità. Non è facile cambiare mentalità. Quello che è stato prima di me non posso giudicarlo, di sicuro noi dovevamo cambiare mentalità, ma lo abbiamo fatto, ci siamo adattati alla situazione”.

La Fidentina ha ottenuto 11 punti nelle ultime 6 partite, il Salso è la squadra dei pareggi “record” (16). Che tipo di avversario affronterete?
BERTANI: “Secondo me la Fidentina non doveva essere in queste posizioni di classifica. Lo scorso anno ha fatto un grande campionato, ha inserito giocatori importanti, vederla lì è un po’ strano. E’ una squadra con un grande potenziale. Anche in virtù degli acquisti fatti a dicembre. Per loro è un cambio di programma importante e non è mai facile. Il Salso, invece, era tra le candidate a retrocedere, qualcuno diceva che a dicembre eravamo spacciati. Non sarà una gara semplice, ma è sicuramente una partita decisiva”.
PIETRANERA: “Il Salso sta facendo un grandissimo campionato. Ogni anno ad inizio stagione lo danno per retrocesso. Hanno una struttura e una mentalità ben precise. Stanno facendo un ottimo campionato, vanno sempre a cercare giocatori molto motivati. E’ una squadra difficile da affrontare, ha presi pochi gol”.

Come si vince una partita del genere e quanto conterà l’aspetto psicologico?
BERTANI: “Devi essere veramente attento ai particolari e sbagliare il meno possibile. Un calcio piazzato, una marcatura, un passaggio, un anticipo. La ricetta è questa, sbagliare meno possibile”.
PIETRANERA: “In questo tipo di partite conta molto l’aspetto psicologico. E’ una gara sentita, chi metterà più testa ha più probabilità di vincere. Sarà una partita equilibrata, farà la differenza un episodio”.

Un fioretto in caso di vittoria?
BERTANI: “Non ci ho ancora pensato. C’è tempo. Adesso alleniamoci al meglio per mettere in campo la squadra migliore. Per impegno dovrei farli giocare tutti. Anche la scelta di un giocatore invece di un altro può essere un importante”.
PIETRANERA: “Per noi è una partita importantissima, ma al di là dell’avversario noi dobbiamo dare il 100% se vogliamo uscire fuori da questa situazione. Ci proveremo fino all’ultimo. Conta solo la classifica, la stiamo preparando come le altre partite, anche se nell’aria si respira che è una partita particolare, un derby sentito”.

In bocca al lupo a entrambi.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi