Entra in contatto:

Calcio Dilettanti

Promozione, altro terremoto: Corniali si dimette, Il Cervo senza allenatore. Il Ds Ferrari a SportParma: “Mancava la fiducia nella squadra”

Promozione, altro terremoto: Corniali si dimette, Il Cervo senza allenatore. Il Ds Ferrari a SportParma: “Mancava la fiducia nella squadra”

Tramite un comunicato apparso in tarda mattinata sul sito ufficiale e sulla pagina Facebook di riferimento, Il Cervo ha annunciato l’interruzione del rapporto con il tecnico Corniali (nella foto, ndr), dopo che quest’ultimo ha rassegnato le proprie dimissioni nella giornata di ieri. Di seguito la notula del club:

«La società A.S.D. POLISPORTIVA IL CERVO comunica la decisione di Alessandro Corniali di dimettersi dall’incarico di allenatore della nostra prima squadra per divergenze tecniche.
Le dimissioni sono state accettate e la società sta lavorando alacremente per scegliere il nuovo allenatore che guiderà la squadra. Tra 12 giorni l’inizio degli allenamenti in vista del campionato di Promozione 2016/2017».

Un addio inaspettato e a sorpresa, che fa il paio con quello altrettanto clamoroso avvenuto martedì sulla panchina del San Secondo. La causa della separazione tra le due parti va ricercata nella conduzione della campagna acquisti del mercato, nonostante i recenti arrivi di Cocconi (trequartista classe ’97 ex Juventus Club e nell’ultima stagione alla Medesanese) e Nevicati (centrale difensivo che era rimasto svincolato dopo l’esperienza con il Carignano). Il mancato arrivo dei fratelli Andrea e Alessandro Guida (entrambi ex Langhiranese), che dopo settimane di trattative hanno preferito accettare la proposta faraonica della Medesanese, è stato il momento decisivo che ha fatto propendere Corniali per la scelta drastica di rassegnare le dimissioni, a pochi giorni dall’inizio della preparazione. A questo proposito, il direttore sportivo dei neroverdi Andrea Ferrari, intercettato dai microfoni di SportParma, dopo aver fatto chiarezza sull’evolversi della situazione, ha così commentato: «Il mister non aveva più la necessaria fiducia nei giocatori che compongono la rosa; è venuto a mancare un presupposto troppo grande per poter proseguire. Anche se quest’anno c’è stata una grande emorragia a causa di diverse partenze, ritengo che la rosa messa a disposizione di Corniali era (ed è tutt’ora) molto motivata e determinata nel disputare la stagione con la maglia de Il Cervo. Abbiamo una squadra formata da tanti giocatori giovani che a mio avviso potranno far bene, perché oltre ad avere le caratteristiche tecniche adeguate hanno anche la voglia di emergere. E poi ci sono anche alcuni nomi importanti per la categoria: Nevicati, Degni, Costa, Cuccu non sono proprio giocatori di primo pelo». Si prospettano, dunque, giorni di lavoro frenetici ed intensi per tutta la società collecchiese, che ora dovrà trovare il sostituto di un tecnico che non più tardi di un mese fa aveva accettato il nuovo incarico: «Avevamo anche individuato in Marco Schiavi il nuovo allenatore in seconda, che avrebbe accompagnato Corniali. Ammetto – prosegue Ferrari – che la notizia delle dimissioni ci ha spiazzato; ho provato a parlargli e a convincerlo, ma è successo quello che doveva succedere. Siamo al lavoro per trovare il sostituto, ho già iniziato a prendere i primi contatti: voglio arrivarci in fondo il prima possibile».

Non è escluso che, prossimamente, insieme al nuovo allenatore possa arrivare ancora un elemento da aggiungere alla rosa attuale. L’obiettivo numero uno resta una punta di spessore che possa sostituire Bolsi.

 

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Dilettanti