Connect with us
 

Ciclismo

A Salso il 36esimo Sombrero d'oro: premiati Malori e Cornacchione

A Salso il 36esimo Sombrero d'oro: premiati Malori e Cornacchione

Sarà  il Grand Holtel Valentini di Salsomaggiore,città  termale della salute e del benessere, da molti anni sede fissa per i vari congressi e del centro studi della Federciclismo, ad ospitare un evento ormai entrato nella tradizione salsese: il ''Sombrero d'Oro'' giunto alla 36esima edizione.

Domenica 20 novembre, alla presenza di numerosi ospiti del mondo del ciclismo sportivo e istituzionali, riceveranno il premio ideato dal GS Camping Arizona Adriano Malori (Professionista Lampre ISD) e Andrea Cornacchione (Allievo Polisportiva Torrile). Dal 1976 il prestigioso riconoscimento viene assegnato ogni anno a grandi corridori di ambo i sessi. Nel 2010 furono premiati Giorgia Bronzini, campionessa mondiale su strada a Melbourne in Australia ed il Torrilese Marco Gardini, sette vittorie in stagione compreso il “Piccolo Giro del Ducato” ed il Tour Reggiano, ambedue premiati dal sindaco di Salso Massimo Tedeschi.
Nell’albo d’oro della manifestazione il nome di Adriano Malori si aggiunge a un elenco di prestigio assoluto, nel quale figurano nomi che hanno fatto la storia del pedale italiano. Tra di essi spiccano Francesco Moser, Felice Gimondi, Gianbattista Baronchelli, Giovanni Battaglin, Giuseppe Saronni, Giancarlo Perini, Davide Cassani, Gianni Faresin, Ivan Basso, Filippo Pozzato, Gilberto Simoni, Alessandro Ballan, Rinaldo Nocentini, Patrizia Spadaccini (ora impegnata con la nazionale diversamente abili), Monica Bandini (a inizio anni 80 professionista con il GS Tabiano Terme, ora regina delle gran fondo), Maria Canins, Giorgia Bronzini e la salsese Alia Marcellini, azzurra del Downhill, bronzo Europeo Juniores a Kraniska Gora (Slovenia) e quarta ai mondiali di Camberre Australia 2009. Tra i parmensi Ercole Gualazzini, Emilio Casalini, Luciano Armani, Stefano Notari, Claudio Torelli, Paolo Bossoni e tanti altri.
Adriano Malori,parmense di Traversetolo, campione del mondo a cronometro Under 23 a Varese 2008, professionista dal 2010 con la Lampre ISD, ha partecipato e portato al termine due Tour,in stagione ha ottenuto due vittorie, nella quarta tappa la crono di Crevalcore finendo quinto nella classifica finale a 43” dal vincitore Emanuele Sella. La seconda la conquista della maglia tricolore a cronometro a Paternò (Catania) in Sicilia il 26 giugno, la sua quarta in carriera (una da Juniores e due da Under). In stagione ha partecipato e corso con onore la crono mondiale di Copenaghen. Adriano Malori,ciclisticamente nasce dalla G/1 nel suo paese a Traversetolo Parma, la Divino Frutta, un negozio di frutta e verdura, formata appositamente per far correre alcuni ragazzi del paese.
Come consuetudine ormai da anni,il gruppo organizzatore del Camping Arizona con al timone il Cavallier Alfredo Isetti e Enea Pietra, premia anche un atleta del settore giovanile parmense. In questa edizione il Sombrero d’Oro andrà all’Allievo Andrea Cornacchione,della Polisportiva Torrile,che ha conqistato in stagione 11 vittorie su strada, titolo provinciale strada e pista, i Boccioli di Rose (manifestazione inserita nella Sei Giorni a Fiorenzuola), a Forli campione regionale velocità a squadre, secondo al Tour Reggiano, senza le cronometro secondo nella gratuatoria nazionale. Inoltre Cornacchione con la nazionale italiana ha partecipato al Festival Olimpico Giovanile di Trabzon (Turchia) contribuendo alla conquista del bronzo del toscano Nicolò Pacinotti. Il nome di Andrea Cornacchione si aggiunge a quello di tante promesse parmensi premiate nel passato, come Luca Dodi, Andrea Mori, Marco Devitis e Marco Gardini.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Ciclismo