Team Beltrami Tsa: Fiorelli secondo al circuito del Termen

di
Ultimo aggiornamento: 17 aprile 2017

Un anno fa il Team Beltrami Tsa – Argon 18 – Tre Colli vinse con Rino Gasparrini il Circuito del Termen, classico appuntamento di metà aprile in quel di Cimetta di Codogné (Treviso). Oggi la squadra biancorossonera è andata vicinissima al bis, ottenendo un comunque brillante secondo posto con Filippo Fiorelli: l’atleta palermitano (di Ficarazzi) è stato infatti tra i protagonisti di una fuga di undici uomini nata fin dalle battute iniziali della gara. Un’azione che, avendo preso piede e considerando la brevità del circuito (2,3 km da ripetere 43 volte), ha indotto i commissari di gara a fermare il gruppo principale poco prima del finale, per evitare il doppiaggio da parte dei fuggitivi. La collaborazione tra gli undici al comando è durata fino a quattro giri dal termine, quando davanti sono rimasti in quattro, tra cui appunto Fiorelli.

All’ultimo chilometro però è rientrato Davide Casarotto della General Store (unica squadra con due uomini nella fuga), che ha tirato dritto andandosi a prendere la vittoria, mentre Fiorelli iniziava il suo sprint a trecento metri dal traguardo, arrivando a poche decine di metri dal vincitore e cogliendo il suo primo piazzamento stagionale sul podio, lui che domenica scorsa aveva partecipato al Giro dell’Appennino con la maglia della Nazionale italiana. Una volata, seppur ristretta, nella quale Fiorelli ha messo in luce le sue doti, confermando di essere non solo un atleta tagliato per le corse dure, ma anche di possedere uno spunto veloce da non sottovalutare.

“Alla fine, quando è partito Casarotto, ho preferito rischiare e attendere prima di lanciare la mia volata – spiega l’atleta siciliano classe ’94 -. Sono partito ai trecento dal traguardo, ma non sono riuscito a riprenderlo. Peccato, ma è comunque un secondo posto che dà fiducia e morale a me e alla squadra: in settimana, dopo la bella esperienza al Giro dell’Appennino, non ero stato benissimo, ma evidentemente la condizione è in crescita e questo è un fatto molto positivo. Ora pensiamo a far bene nelle prossime gare, magari già da domani a Nogarole Rocca, anche se personalmente credo e spero di poter fare bene soprattutto domenica prossima a Montanino di Reggello, in Toscana”.

Sorride anche il ds Giancarlo Raimondi: “Vero che, quando si arriva secondi, un pensiero va inevitabilmente alla vittoria mancata, ma veniamo da un periodo nero, pieno di infortuni ed episodi sfavorevoli, per cui questo secondo posto è un bel raggio di sole, Filippo è stato bravo e sta dimostrando di essere in crescita. La convocazione in Nazionale per l’Appennino, evidentemente, non è arrivata per caso. Speriamo di essere riusciti a voltare pagina e continuare così”.

Un piazzamento che arriva 24 ore dopo il settimo posto ottenuto ieri da Rino Gasparrini a Castel d’Ario (Mantova), dove il velocista marchigiano era stato bravo a rimontare sui fuggitivi nel finale, cogliendo un piazzamento nei dieci che conferma, anche a lui, di essere sulla buona strada per ottenere qualcosa di più importante.

SportEmilia - Sport in Tv, Web, Mobile Lungoparma - Il Primo quotidiano online di Parma PRTV.IT - La prima webtv di Parma Parma.Mobi - Primo portale mobile di Parma VisitParma - Cò femma incò

Testata giornalistica registrata - Aut. Trib. di Parma n. 13 del 14/11/2007 - Direttore Responsabile: Francesco Lia
Editore: Edirinnova sc - TERMINI E CONDIZIONI PRIVACY - Provider: Euromaster - OVH