Connect with us

Rugby

Rugby Under 20 Elite: Amatori e Rugby Parma si confermano al vertice

Rugby Under 20 Elite: Amatori e Rugby Parma si confermano al vertice

Con le vittorie su Piacenza e Firenze l'Amatori e la Rugby Parma si confermano al vertice del campionato Under 20 Elite. E i Crociati? Non pervenuti.

L’Amatori supera Piacenza e si conferma in vetta

L’Amatori Under 20 mette il sigillo su un altro successo e si conferma in testa al proprio campionato. I ragazzi di De Rossi non hanno iniziato bene la partita con i Lyons Piacenza. Scesi in campo contratti, nei primi minuti sembravano stentare ad imporre il proprio gioco, finché al sesto la meta di Felisa ha sbloccato la situazione e si è visto il vero volto della squadra. Altre due mete a intervalli di cinque minuti fino ad arrivare al bonus al 23′ con la realizzazione di Marchiori (nominato al termine dalla gara man of the match). Due mete degli avanti e due dei trequarti in un equilibrio che viene rotto nella seconda frazione di gioco, quando si scatenano le linee arretrate con un predominio che li porta a varcare per tre volte la linea di meta. Anche all’inizio del secondo tempo, però, la squadra un po’ “fredda” aveva concesso spazio agli avversari consentendo loro di approfittarne per accorciare le distanze.
Non è stato invece freddo, questa volta, il piede di Taddei, che con il suo sei su sette dalla piazzola ha messo insieme un bottino di 17 punti grazie anche ad una meta. Ottima prestazione, quella di Taddei, che fa ben sperare in prospettiva di partite combattute punto a punto. Non è dispiaciuto troppo, al tecnico De Rossi, aver subito 19 punti: “E’ una lezione che serviva ai ragazzi ” ha osservato “Non devono sottovalutare l’avversario e devono essere concentrati dal primo minuto. Mi è piaciuta però la loro reazione perchè hanno mantenuto la necessaria lucidità”.
Questa settimana il campionato osserverà un turno di riposo per riprendere il 6 novembre con la trasferta di Firenze.

Amatori Parma Rugby – Lyons Piacenza 47 – 19 (Pt. 26 – 12)

Marcatori Amatori Parma: Pt. 6′ mnt Felisa, 10′ Andreozzi mt Taddei, 15′ Silva mt Taddei, 23′ Marchiori mt Taddei. St. 11′ Taddei mt Taddei, 14′ Torri mt Taddei, 18′ Maghenzani mt Taddei.

Amatori Parma Rugby: Renzetti; Zini (7’st Gibertoni), Taddei, Marchiori, Felisa (15’st Maghenzani); Torri, Orlandini; Caminada, Scalvi, Brunelli; Chiappini (11’st Ramos), Andreozzi; Quaranta, Silva, Cerasti (4’st Vaccari). All. De Rossi.
A disposizione: Spaggiari.

La Rugby Parma batte Firenze e resta in scia alla capolista Amatori

La terza giornata del Campionato Under 20 Elite porta una nuova vittoria ai ragazzi della Rugby Parma; una vittoria non facile, contro una squadra grintosa, coriacea e determinata quale si è dimostrata il Firenze.

L’inizio di partita è tutto di marca gialloblu; un inizio veemente che porta i ragazzi del Parma a giocare nella metà campo avversaria; ma al 4’ si deve segnalare l’uscita forzata di Vergari causa una forte contusione riportata alla spalla, in uno dei tanti contatti duri che caratterizzeranno l’incontro. Al suo posto entra Gasparri, giovane del ’95, che sarà poi artefice di una partita degna di nota. I parmensi ritrovano subito il giusto equilibrio nella linea veloce e al 7’ Bianco, al suo esordio in maglia gialloblu, realizza una bella meta dopo una pregevole azione corale dei trequarti. Non c’è neppure il tempo di assaporare il gusto di un meritato vantaggio, che il Firenze viola la meta avversaria e con la successiva trasformazione si porta in vantaggio 7-5.

I ragazzi di Mozzani e Larini sembrano impacciati, in difficoltà in mischia ordinata, poco efficaci sui punti d’incontro ma riescono a riprendere in mano le redini del gioco, con ordine e tenacia si riportano nella metà campo avversaria e suggellano la loro supremazia andando in meta di nuovo con Romagnoli al 23’ e successivamente con Gasparri, al 34’, a conclusione di una bella e lineare azione della linea veloce parmense; il primo tempo si chiude su un confortante ma non rassicurante 19-7.

Meglio non poteva iniziare il secondo tempo; a seguito di una lunga azione con più fasi, che impegna la difesa toscana, la palla corre veloce al largo; giunge nelle mani di un ispirato Bianco che con un preciso grubber serve un pallone ideale per un velocissimo Disogra che schiaccia in meta il pallone della sua prima segnatura in maglia gialloblu e che viene meritatamente festeggiato con entusiasmo da tutti i compagni. Meta più che meritata per un giocatore di grande disponibilità e sempre positivo, un giocatore che sta ritagliandosi un posto importante in un gruppo veramente speciale. Al 6’ si infortuna Mariottini, che risente di un placcaggio in recupero, durante una pregevole azione in percussione; al suo posto entra un promettente e brillante Imperato, promessa del ’95, che sarà protagonista fino al termine di una prestazione più che positiva. Un minuto dopo, i fiorentini si riportano nella metà campo parmense e riescono a violare nuovamente la linea di meta avversaria realizzando la loro seconda meta; con la trasformazione accorciano le distanze, 24-14.

E’ questo forse il momento più difficile per i gialloblu, i toscani ritrovano entusiasmo e provano a rimontare lo svantaggio; ma i ragazzi del presidente Rebecchi sanno essere concreti, ortodossi e disciplinati nella loro difesa, tengono bene la reazione dei biancorossi e poi con una splendida azione corale, portano di nuovo in meta Bianco al 13’, alla fine di una delle tante veloci azioni alla mano; Filippo suggella così, con una doppietta personale, il suo esordio con i colori della Rugby Parma. Il resto del tempo è una continua lotta, soprattutto nella fascia centrale del campo, ma senza che nessuna delle due squadre riesca ad avere il sopravvento tale da portare a nuove segnature. Si registra inoltre l’ingresso in campo di quasi tutti i giocatori disponibili, daranno il loro apporto prima del termine della gara Castelli, Trasatti, Patti e Riva.

Al fischio finale, meritata esultanza dei gialloblu di capitan Ferrari Jacopo, alla loro terza vittoria consecutiva, che li mantiene in scia della capolista Amatori.

Ora il campionato registrerà una domenica di sosta; si riprenderà il 6 novembre con la trasferta sul campo di un sempre insidioso Cus Perugia.

Le prossime partite daranno la vera dimensione di questa squadra; dimostreranno se questo gruppo potrà, come ne siamo convinti, essere protagonista di un campionato di vertice; si capirà se ha in sé la giusta determinazione e l’incoscienza necessaria per raggiungere grandi obiettivi, per ritagliarsi un posto di prestigio tra le squadre di questo campionato U20.

RUGBY PARMA -FIRENZE 29-14

MARCATORI:
1° T: 7′ mnt Bianco, 10′ mtr Firenze, 23′ mt Romagnoli tr Ferrari F., 35′ mt Gasparri tr Ferrari F.
2° T: 1′ mnt Disogra, 6′ mtr Firenze, 13′ mnt Bianco

RUGBY PARMA: Bianco, Vergari (Gasparri), Zanichelli (Trasatti), Garibaldi, Disogra, Ferrari F., Da Pra (Riva), Romagnoli, Di Summa (Patti), Gemignani, Fearrari T. (Castelli), Ferrari J., Baruffaldi, Mariottini (Imperato), Prette; a disposizione: Giampellegrini.

MAN OF THE MATCH: Matteo Gasparri (trequarti ala)

Crociati Rugby: non pervenuti!

Per offrire un informazione completa ai nostri lettori, non avendo le forze per seguire tutti i campionati in corso, approfittiamo della solerzia e della cortesia degli addetti stampa di Amatori e Rugby Parma, che puntualmente inviano notizie e tabellino. Non ricevendo nulla dai Crociati, tra l’altro detentori del titolo nazionale, abbiamo provato a reperire informazioni. Impresa davvero difficile. Dopo un giro di telefonate dobbiamo purtroppo riscontrare che:

– l’addetto stampa dei Crociati Rugby dice di “non occuparsi dell’Under 20”

– sul sito ufficiale dei Crociati Rugby non c’è alcuna notizia sulla squadra

– sul sito della Federazione e su quello del Comitato Regionale non c’è alcuna notizia sul massimo campionato giovanile italiano

– allenatore, supervisore tecnico e dirigenti non sono ragiungibili telefonicamente

Per quanto riguarda i Crociati non ci resta che scrivere: non pervenuti!

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Rugby