Connect with us

Rugby

Rugby Under 20 Elite: successi per le tre parmensi, Amatori e Rugby Parma in vetta

Rugby Under 20 Elite: successi per le tre parmensi, Amatori e Rugby Parma in vetta

Sucsessi esterni per Amatori (a Firenze), Rugby Parma (a Perugia) e Crociati (a Perugia con il Prato Sesto). In vetta a quota 19 dopo quattro partite Amatori e Parma, con i Crociati a inseguire a quota 16.

L’Italgomma Amatori espugna il campo di Firenze

L’Italgomma Amatori ha trovato a Firenze un campo in ottimo stato nonostante le piogge di questi giorni, ma ha trovato anche un avversario in condizioni altrettanto buone, combattivo e ben disposto in campo. E’ arrivato comunque il successo, per i ragazzi di De Rossi, ma al termine di una gara veramente difficile.
I blucelesti sono partiti subito forte segnando con Marchiori dopo soli sette minuti, ma fin dall’inizio è stato il capitano di giornata Taddei, schierato estremo, a costituire la vera spina nel fianco degli avversari. Il trequarti bluceleste ha messo sempre in difficoltà gli avversari, sia in penetrazione che con il gioco al piede ed ha posto il suo sigillo sulla partita calciando fra i pali nel secondo tempo la punizione che ha allontanato gli avversari a distanza di break. Per lui un titolo da man of the match più che meritato.
Dopo la prima meta il Firenze ha cercato di reagire ma ha trovato una grande resistenza nel pacchetto dell’Italgomma ed in particolare nelle onnipresenti terze linee che hanno placcato e recuperato palloni a tutto campo. Ed è proprio da questo reparto che è arrivata la seconda meta, con il flanker Ragone che è sbucato dal lato chiuso di una rolling maul oltrepassando la linea di meta al 18′. E’ arrivata a questo punto una nuova reazione da parte dei padroni di casa ma l’Italgomma non ha abbassato mai la guardia e la partita è proseguita con un alternarsi dell’iniziativa fra le due compagini; una fase in cui è stata esaltata la qualità dei placcaggi della squadra bluceleste. Ancora una volta Marco De Rossi non ha avuto nessuna osservazione da fare ai suoi ragazzi, ma anzi li ha elogiati senza riserve: “Abbiamo giocato contro una buona squadra, su un terreno difficile per qualsiasi avversario.” è stato il commento del tecnico “Non posso che fare i complimenti a tutti i ragazzi per l’ottimo atteggiamento in difesa e per aver sfruttato le occasioni create in attacco”.

CUS Firenze 1931 – Amatori Parma Rugby 5 – 13
(Pt. 0 – 10)

Italgomma Amatori Parma Rugby: Taddei; Mattoccia, Bernini, Shadi (30’st Rossi), Marchiori; Renzetti, Orlandini; Scalvi, Ragone, Brunelli; Chiappini, Andreozzi (15’st Kouassi); Quaranta, Caminada, Cerasti (10’st Vaccari). All. De Rossi.
A disposizione: Silva.

Marcatori Amatori: Pt. 7′ mnt Marchiori, 18′ mnt Ragone; St. 10′ Taddei cp.

La Rugby Parma passa anche a Perugia

L’under 20 della Rugby Parma prosegue nella sua serie positiva, e si aggiudica il quarto match consecutivo agganciando in testa alla classifica i rivali di sempre dell’Amatori Parma. La vittoria di Perugia è stata però sicuramente più sofferta di quanto, dopo pochi minuti, si poteva pensare. I gialloblu iniziano contratti, lasciando troppo spazio alla squadra umbra che si porta in vantaggio al 5’ con un calcio piazzato; la reazione dei parmensi è immediata e tra il 10’ e il 12’ i ragazzi di capitan Jacopo Ferrari vanno a segno due volte con pregevoli azioni alla mano della linea veloce, che portano in meta prima Disogra e poi Bianco. Dopo le due segnature, i ragazzi di Larini e Mozzani sembrano segnare il passo, lenti e non aggressivi in difesa lasciano troppo spazio ai biancorossi che si riportano in pareggio con una meta trasformata al 18’. E’ un continuo alternarsi di azioni nelle rispettive metà campo, con difese “allegre”; da queste fasi di gioco scaturiscono ancora due mete, al 22’ Zanichelli con un pregevole “buco”, seguente a una buona giocata dei trequarti, deposita la palla quasi al centro dei pali e Rebecchi realizza i due punti aggiuntivi, ma subito dopo, al 26’, il Perugia riequilibra il punteggio con una meta trasformata (17-17). Tra errori delle due squadre e tante incomprensibili decisioni arbitrali, la partita si trascina senza particolari sussulti, fino a quando da una delle tante azioni “devastanti” di un Garibaldi, veramente in giornata di grazia, il sostegno di Federico Ferrari è preciso e l’apertura dei gialloblu deposita la palla in meta. Rebecchi non è preciso nella trasformazione, ma lo sarà allo scadere del tempo quando con un calcio piazzato da circa 30 metri fisserà a 25-17, per la Rugby Parma, il parziale al termine del primo tempo.
Alla ripresa del gioco, i parmigiani sembrano più determinati, ma è il Perugia con un nuovo calcio piazzato a riportarsi sotto break (25-20). I gialloblu si riportano nella metà campo dei padroni di casa e riescono a violare nuovamente la meta biancorossa con una nuova azione prolungata di Zanichelli che dopo un pregevole “buco” resiste al ritorno dei difensori e schiaccia in meta tra i pali per una facile trasformazione da parte di Rebecchi (32-20). Siamo al 20’ e sembra il colpo giusto per poter chiudere l’incontro invece l’espulsione temporanea di un generosissimo Garibaldi ridà fiducia ai locali che, dopo una prolungata azione in prossimità della linea di meta, con l’aiuto di un’ostruzione eclatante, vista da tutti meno che dal direttore di gara, violano di nuovo la meta dei parmigiani e con la successiva trasformazione si portano a soli 5 punti di distanza. In questo frangente, le proteste, probabilmente troppo vivaci dalla panchina dei parmigiani, portano l’arbitro ad allontanare anzitempo dal campo l’allenatore Mozzani. Gli umbri, spinti da questa segnatura provano a mettere sotto pressione gli avversari; ma qui, come è capitato già con i Crociati i ragazzi del Parma si ritrovano; seppur in inferiorità numerica, si riportano nella metà campo avversaria e da lì non si schiodano; rientra Garibaldi e il pressing diventa più costante e efficace; dopo un rapido cambio di fronte, nei 22 dei biancorossi, una veloce trasmissione della linea veloce porta nuovamente in meta Disogra, che così realizza una doppietta personale come Zanichelli; la trasformazione dalla bandierina non riesce, ma siamo al 34’ e il Perugia prova solo con un calcio piazzato da posizione quasi impossibile ad avvicinarsi ai parmigiani per raggiungere almeno il punto di bonus, ma non riesce e il risultato finale si fissa sul 37-27. Da segnalare la determinazione dimostrata nei minuti giocati in inferiorità numerica, nel momento di maggiore pressione dei padroni di casa, con la capacità di andare a giocare stabilmente nella metà campo biancorossa, la forza di uno splendido gruppo; ragazzi affiatati fuori dal campo, uniti e determinati in campo quando necessita compattezza.

Liomatic Perugia U20 – Rugby Parma 1931 27-37

RUGBY PARMA: Bianco, Disogra, Garibaldi, Zanichelli, Racca (Riva), Ferrari F., Rebecchi, Romagnoli, Aulita, Castelli, Marchica, Ferrari J., Ferrari S.P., Baruffaldi, Giampellegrini; a disposizione: Da Pra, Di Summa, Gasparri, Menoni, Patti, Reale.
MARCATORI:
1° T: 5′ cp Perugia, 10′ mnt Disogra, 12′ mnt Bianco, 18′ mtr Perugia, 22′ mt Zanichelli tr Rebecchi, 26′ mtr Perugia, 32′ mnt Ferrari F., 35′ cp Rebecchi
2° T: 7′ cp Perugia, 11′ mt Zanichelli tr Rebecchi, 24′ mtr Perugia, 34′ mnt Disopra
MAN OF THE MATCH: Ferrari Simone Pietro (pilone destro)

Risultati 4a giornata

Firenze R. Club – Amatori Parma Rugby 5-13
Unione R. Prato Sesto – Crociati Rugby 8-37
Rugby Lyons Piacenza – Rugby Reggio 16-5
Liomatic Perugia U20 – Rugby Parma 1931 27-37

Classifica

Amatori Parma Rugby 19
Rugby Parma 1931 19
Crociati Rugby 16
Rugby Lyons 10
Rugby Reggio 5
Firenze R. Club 4
Liomatic Perugia U20 4
Unione R. Prato Sesto 1

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Rugby