6 NAZIONI: l’Italia si congeda con un’altra pesante sconfitta in Scozia

di
Ultimo aggiornamento: 18 marzo 2017

Niente da fare, si chiude con una sconfitta ad Edimburgo il 6 Nazioni 2017 dell’Italia. A Murrayfield la Scozia supera 29-0 gli Azzurri nel quinto ed ultimo turno del torneo. Il cucchiaio di legno è purtroppo realtà. Da domani dovrà iniziare un’attenta analisi sul futuro del rugby italiano, soprattutto nella stanza dei bottoni della Federazione, perché così è difficile intravedere una prospettiva positiva.

Torniamo alla partita: arrivano dai padroni di casa i primi punti del match con Hogg che realizza un calcio piazzato da circa 50 metri ottenuto in seguito ad una mischia a centrocampo. L’Italia non è precisa in touche ma mette spesso e volentieri in difficoltà con le maul che consentono agli Azzurri di guadagnare metri. Dopo un’occasione fallita al 17′, arriva l’opportunità per il pareggio al 20′ con un calcio piazzato fallito da Carlo Canna da 25 metri. La Scozia si tuffa in avanti ma non bastano 22 fasi per sfondare il muro azzurro compatto davanti alla linea di meta. Il XV di Cotter non molla e al 28′ riesce a concretizzare la pressione con Russell che va in meta sul lato mancino del campo.
Gli Azzurri hanno l’opportunità di accorciare le distanze al 32′, ma Canna sbaglia il secondo piazzato del match. L’Italia conferma i problemi in touche e al 38′ la Scozia trova la seconda meta del match con il neo entrato Scott che sfrutta al meglio un calcetto di Russell per il 15-0. Sul finale di tempo gli ospiti hanno la possibilità di realizzare i primi punti del match, ma Canna non centra i pali da posizione defilata.

L’Italia si tuffa in attacco nella ripresa chiudendo la Scozia nei propri 20 metri difensivi. La pressione azzurra costante porta al cartellino giallo di capitan Barclay, ma le offensive azzurre non si concretizzano e a pochi centrimetri dalla linea di meta Padovani perde l’ovale commettendo passaggio in avanti. Gli Azzurri non sfruttano la superiorità numerica e, con il rientro del numero 6 scozzese in campo, subisce la terza meta con Visser che sfrutta al meglio un calcio in avanti di Hogg per sorprendere la retroguardia avversaria. L’Italia non riesce a reagire e nei minuti finali subisce la quarta meta sul versante opposto con Seymour che regala il bonus alla squadra di Cotter.

SCOZIA – ITALIA 29-0 (15-0)
Marcatori: p.t. 4′ c.p. Hogg (3-0); 28′ m. Russell tr. Russell (10-0); 38′ m. Scott (15-0); s.t. 61′ m. Visser tr. Russell (22-0); 73′ m. Seymour tr. Russell (29-0).

SCOZIA: Hogg; Seymour, Jones (26′ Scott) (74′ Weir), Dunbar, Visser; Russell, Price (54′ Pyrgos); Wilson (48′ Du Preez), Watson, Barclay (cap); Gray J., Gilchrist (57′ Swinson); Fagerson (65′ Berghan), Ford (65′ Brown), Reid (55′ Dell). All. Cotter
ITALIA: Padovani; Esposito, Benvenuti, McLean, Venditti; Canna (63′ Sperandio), Gori (53′ Violi); Parisse (cap), Mbandà (53′ Minto), Steyn; Biagi (74′ Ruzza), Fuser (53′ Van Schalkwyk); Cittadini (41′ Chistolini), Gega (41′ Ghiraldini), Lovotti (62′ Panico). All. O’Shea

Arbitro: Gauzere (Francia)
Cartellini: 49′ giallo a Barclay (Scozia)
Calciatori: Hogg (Scozia) 1/1, Canna (Italia) 0/3, Russell (Scozia) 3/4,
Note: giornata caratterizzata dalla pioggia e dal vento a fasi alterne. Campo in buone condizioni.
Punti conquistati in classifica: Scozia 5; Italia 0
Man of the match: Russell (Scozia)

 

(Foto www.federugby.it)

SportEmilia - Sport in Tv, Web, Mobile Lungoparma - Il Primo quotidiano online di Parma PRTV.IT - La prima webtv di Parma Parma.Mobi - Primo portale mobile di Parma VisitParma - Cò femma incò

Testata giornalistica registrata - Aut. Trib. di Parma n. 13 del 14/11/2007 - Direttore Responsabile: Francesco Lia
Editore: Edirinnova sc - TERMINI E CONDIZIONI PRIVACY - Provider: Euromaster - OVH