© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Rugby

A Moletolo il rugby sotto una nuova luce

A Moletolo il rugby sotto una nuova luce

Allo stadio XXV Aprile è arrivato il nuovo impianto di illuminazione di 1000 Lux che consentirà Â  l'utilizzo dell'impianto nelle ore serali anche in inverno e soprattutto un ottimo supporto in caso di riprese televisive.

A Moletolo il rugby brilla sotto una nuova luce, grazie al rinnovato impianto di illuminazione dello stadio “XXV Aprile”. L’impianto realizzato dal Comune rispetta alcune indicazioni stabilite dalla Federazione Italiana Rugby relative ai campi da gioco, in modo da poter ospitare le partite internazionali, Inoltre le quattro torri faro posizionate alle estremità del campo consentiranno anche di effettuare riprese televisive in notturna, grazie ad un potere di illuminazione di 1000 Lux.

La distribuzione dell’impianto è stata studiata per poter essere successivamente sfruttata per ulteriori ampliamenti delle zone tribune laterali e per la realizzazione di nuove tribune di testa.

Da un punto di vista strettamente tecnico, l’impianto d’illuminazione del campo principale da rugby è stato progettato per garantire continuità di servizio in assenza di corrente elettrica dalla rete di distribuzione oppure per buchi di tensioni presenti nella stessa. E’ per questo che il 50 per cento degli apparecchi d’illuminazione sono alimentati da un gruppo elettrogeno, posizionato in prossimità della cabina di trasformazione esistente.

Il progetto prevede che le riprese televisive vengano effettuate dalla nuova tribuna est, ed è per questo che sulle torri faro posizionate alle estremità sud-est e nord-est dell’area del campo da rugby principale saranno installati 42 apparecchi d’illuminazione cadauna, contro i 30 apparecchi previsti per le altre due torri faro. Le strutture metalliche portanti di queste torri sono comunque predisposte, così come i quadri elettrici e le relative linee elettriche, per l’installazione di ulteriori 12 apparecchi d’illuminazione al fine di garantire un’uniformità d’illuminazione del campo sportivo tale da rendere possibili le videoriprese in ogni posizione, anche nella tribuna ovest o a terra, a bordo campo.

I lavori, durati da giugno a settembre, sono costati circa 615 mila euro.

Il nuovo impianto di illuminazione è però soltanto uno dei tasselli che costituiscono la futura Cittadella del Rugby, che potrà contare su uno stadio da 5000 posti (rispetto ai 2500 esistenti)in seguito alla realizzazione di una nuova tribuna e all’ampliamento delle due esistenti. Nei prossimi mesi sarà inoltre emanato il bando di gara – per un importo di 880 mila euro – relativo al rifacimento degli spogliatoi dei campi di allenamento, mentre entro fine anno sarà emanato il bando da 3,5 milioni di euro per realizzare un nuovo edificio all’ingresso dello stadio. La struttura sarà posizionata nel lato nord del campo, e sarà composta, al piano terra, dalla biglietteria, dagli spogliatoi, dalla sala stampa e dal magazzino, mentre al primo piano, su una superficie di circa 750 metri quadrati, saranno ospitati gli uffici della FIR.

“Con questo intervento apriamo la prima fase dei lavori per la costruzione di un centro sportivo dedicato interamente al rugby – spiega l’assessore allo Sport, Roberto Ghiretti -. L’impianto di illuminazione, oltre a consentire lo svolgimento delle gare in notturna, consentirà anche di sfruttare il campo per fini extrasportivi. Fra gli altri interventi, è stata anche tolta la recinzione, e al suo posto è stata messa una staccionata in legno, è stata realizzata la copertura della tribuna ovest ed è stato installato il tabellone segna punti. Una volta ultimati tutti gli interventi, che porteranno lo stadio ad una capienza complessiva di 5mila posti, questo sarà un centro sportivo senza eguali a livello nazionale”.

“Grazie ad un accordo con il Comune realizzeremo due campi sintetici – anticipa Giancarlo Dondi, presidente FIR – perché è nostro interesse che questo impianto diventi qualcosa di importante per il rugby italiano”.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Rugby