Connect with us

Rugby

80 candeline per la Rugby Parma, presentazione in piazza Garibaldi

80 candeline per la Rugby Parma, presentazione in piazza Garibaldi

Il sodalizio gialloblù celebra la prestigiosa ricorrenza con diversi eventi, a partire da stasera in piazza Garibaldi con la presentazione di tutte le formazioni gialloblù. Domani momento conviviale in sede con tutti gli ex presidenti della società  e con tre dei giocatori del campionato Gil del 1943. Domenica 25 settembre torneo internazionale di minirugbysui campi di via Lago Verde con squadre provenienti da tutta Italia e i francesi del Tolone con cui è avviata da tempo una proficua collaborazione.

La Rugby Parma festeggia i sui ottant’anni con una serie di eventi spalmati in dieci giorni, a cominciare da stasera in Piazza Garibaldi: momenti per condividere passato, presente e futuro della gloriosa storia gialloblù insieme a tutti gli appassionati,
agli sponsor, ai giocatori, alle famiglie e a tutta la città.

Presentazione in Piazza
Il primo momento ufficiale è previsto, come detto, nel cuore della città,in piazza Garibaldi, dove verranno presentate ufficialmente le squadre che parteciperanno ai campionati della prossima stagione, atleti e staff tecnico, dirigenza e sponsor. Nel teatro del prosciutto di Parma, allestito per l’annuale festival, a partire dalle 18.00 il presidente Borri accoglierà
ragazzi e famiglie e presenterà il programma della prossima stagione agonistica e della “Scuola di rugby”.
La Rugby Parma, forte di una tradizione di successo, ha scelto di dedicare le proprie energie al potenziamento del vivaio che accoglie oltre 250 atleti, il più alto numero di iscritti a livello locale, molti dei quali di interesse delle selezioni nazionali
di categoria.
Un progetto volto a diventare una realtà “modello” nel campo della formazione e i primi risultai, ottimi, sono già stati ottenuti la scorsa stagione, sia a livello sportivo, con la under16 che ha vinto il Trofeo degli Appennini, sia a livello di visibilità
e interesse verso la società, visto che molti giovani atleti, provenienti da tutta Italia, hanno chiesto di venire a formarsi a Parma.
La serata sarà presentata dalla giornalista Caterina Zanirato. Sul palco si alterneranno le figure di spicco della società, il Presidente Borri e i consiglieri, il direttore tecnico Daniele Tebaldi, il direttore sportivo Riccardo Piovan e il supervisore Jean Bidal che resterà a Parma tutto il week end per lo stage mensile di formazione per allenatori e giocatori.
Verranno poi presentate le diverse squadre gialloblù che affronteranno tutti i campionati delle categorie giovanili, dall’under 6 all’under 20, con allenatori e capitani che fisseranno gli obiettivi della prossima stagione. A seguire festa e animazione per
tutti gli amici della Rugby Parma nello spazio antistante la Duchessa, per brindare agli ottant’anni insieme a tanti giocatori ed ex giocatori nell’autentico spirito del rugby. Sarà presente in piazza Garibaldi anche lo stand ADMO, a sottolineare la collaborazione costante tra questa realtà e la Rugby Parma.

Conviviale in via Lago Verde
Domani, sabato 17 settembre, è previsto un conviviale presso la sede sociale di via Lago Verde, che riunirà le molte generazioni di atleti e dirigenti che hanno vestito la maglia gialloblù. Anima dell’iniziativa Silvio Bocchi, memoria storica della società, che presenterà anche il suo libro dedicato a questo anniversario della Rugby Parma. (pranzo, libro e cravatta, euro 100,00. Iscrizioni presso la sede della società).
Il conviviale sarà preceduto dalla deposizione di una corona di fiori alla Villetta, presente Don Maggiali, davanti alla targa che ricorda gli atleti che non ci sono più.
Per l’occasione Silvio Bocchi è riuscito a riunire tutti i past president della Rugby Parma, Serra, Schianchi, Ghidini, Capitani, Mancini, Percudani e Bersellini. Ma non solo, Bocchi è riuscito ad assicurarsi anche la partecipazione dei campioni ancora viventi del Campionato GIL 1943, Alberto Fornari, Belli, Ficai.
Insieme alle personalità dello sport parmense, tra gli altri il Presidente Fir Dondi, Ruggero Cavazzini Presidente Panathlon, Gianni Barbieri presidente Coni e Vittorio Ferrarini, ci saranno anche Matteo De Sensi, già atleta gialloblù ed ex presidente del Cus, e ben otto esponenti della famiglia Banchini seduti ai tavoli a rappresentare tutte le generazioni che hanno onorato la maglia della Rugby Parma.

Il futuro scende in campo
Domenica 25 settembre sarà di scena il torneo dell’ 80° dedicato alle categorie del minirugby “Torneo Ortolina 80° Rugby Parma” riservato alle
squadre under 8, 10 e 12. La presenza della squadra francese del Tolone fa di questo appuntamento un evento internazionale. I francesi, con cui la Rugby Parma ha stretto un’intensa collaborazione tecnica, porteranno a Parma anche la under 14 che sabato 24 settembre incontrerà i pari età della Molino Grassi Rugby Parma in un succoso anticipo a sei squadre del torneo domenicale.
Oltre ai padroni di casa e ai francesi ci saranno le migliori società italiane; Viadana, Prato, Valsugana Padova, Capitolina e Rovigo tra le altre, oltre
alle società del territorio parmense, per un torneo che raccoglierà il meglio delle promesse nazionali e non.

Collaborazioni internazionali
Oltre a tutte queste iniziative e alla sinergia con il Tolone, la società sta lavorando per perfezionare alcune collaborazioni tecniche e culturali con società straniere, per poter dare a ragazzi e tecnici la possibilità di confrontarsi annualmente con mentalità di gioco differenti; e allo stesso tempo con culture diverse da quella italiana.
In occasione della presentazione ufficiale di oggi verrà illustrato l’intero calendario degli impegni, che prevedono tra l’altro una collaborazione più strutturata con l’International Rugby Academy neozelandese under 20 già ospite con due tecnici e il manager Murray Mexted per uno stage ad inizio luglio.

Progetto “Scuola di rugby”
Il Progetto “Scuola di rugby” conferma per la stagione 2011/2012 il rapporto con Marco Dieci, psicologo dello sport, che resterà a stretto contatto con tutto lo staff tecnico e i giocatori e sempre a disposizione delle famiglie.
Infine, figura importantissima del progetto, la dott.ssa Teodora Campanini sarà la responsabile della parte didattico/scolastica con il progetto
“dopo scuola” che permetterà ai ragazzi iscritti alla Rugby Parma di studiare insieme a docenti preparati che li aiuteranno durante l’attività
scolastica, sempre presso le strutture di via Lago Verde.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Rugby