© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Arti Marziali

Judo, KSDK: Edwige Gwend conserva il titolo italiano, bronzo per Orlandi

Judo, KSDK: Edwige Gwend conserva il titolo italiano, bronzo per Orlandi

Edwige Gwend, la campionessa parmense con la maglia delle Fiamme Gialle, riconferma il successo del 2009 e sale di nuovo sul gradino più alto della categoria 63 Kg ai Campionati Italiani Assoluti di Ravenna….

Per lei una gara come sempre emozionante dove ha superato praticamente tutte le sue avversarie per ippon. Nell’ordine vince contro Valentina Giorgis del piemonte, la laziale Ilaria Olevani, la torinese Roberta Piano e la padovana Sara Bergamo. In finale si ritrova come l’anno scorso con la forte judoka dell’Esercito Flavia Paganessi. Stessa avversaria, stesso risultato, Edwige vince e si tiene per sé la corona di Campionessa d’Italia di Judo.

Splendida medaglia di bronzo e grande soddisfazione per Massimiliano Orlandi. Sabato,27 marzo, il judoka del KSDK Parma si piazza al terzo posto nella difficile categoria 90 Kg, e continua così la serie ininterrotta di medaglie agli Assoluti iniziata nel 2007 per la Scuola Ducale.

Massimiliano inizia bene vincendo i primi tre combattimenti della categoria 90 Kg (21 part.) rispettivamente contro il laziale Diego Giorgis del Corpo Forestale, il pugliese Loporchio ed il toscano Taiocchi. In semifinale si deve però arrendere al forte Bruno Tomasetti dei Carabinieri. Accede così direttamente alla finalina per il terzo posto dove si rifà battendo il campano Calogero Palumbo e conquistando il piazzamento su gradino più basso del podio.

Rimangono lontani dai podi gli altri ragazzi di KSDK Parma presenti alle finali. Nei 66 Kg (35 part.) Andrea Cogliandro perde il primo turno contro Elio Verde, bronzo mondiale e vincitore della categoria, ed il successivo recupero contro il laziale Coronese. Negli affollati 73 Kg con 49 partecipanti, Mario Strazzeri, vince il primo contro il lombardo Mezzadra, si ferma però al secondo contro Gesualdo Scollo del G.S. Forestale, senza essere poi recuperato. Pierluigi Setti, stessa categoria, non passa il primo turno contro il lombardo Mosca, ma viene recuperato e vince per ippon i primi due ripescaggi contro il laziale Nardocci ed il friulano Martinuzzi. All’incontro successivo il suo avversario, Marco Maddaloni dello Star Judo Club di Napoli, non si presenta, ma Pierluigi deve poi lasciare in mano al laziale Chimento l’accesso alla finale per il terzo posto. Per lui comunque un buon settimo posto.

Negli 81 Kg (34 part) niente da fare per Riccardo Rubini che dopo aver perso dal campano Barbatto non viene ripescato e non può disputare i recuperi, mentre invece arriva un altro settimo posto il giorno seguente, domenica, da Sara Chiari che, nonostante debilitata dall’influenza, disputa tre incontri vincendone uno nella categoria 57 Kg.

European Cup Fuengirola

Sabato 27 marzo. Gabriele Melegari si fa onore con la Nazionale Italiani Cadetti e sale con la medaglia d’oro sul podio del Pabellòn Juan Gomez “Juanito” dove si è disputato l’European Cup Cadet “Ciudad de Fuengirola” organizzata dall’EJU.

Splendida gara per Gabriele nei 66 Kg con dodici partecipanti. Inizia battendo lo spagnolo Gebellin per ippon di ouchigari. Vince il secondo turno a terra contro lo svizzero Leuthi, il terzo contro il portoghese Carrancho e la semifinale contro lo spagnolo Gil di nuovo a terra.

In finale si trova di fronte un altro portoghese, Sergio Teles, che atterra per un bellissmo ippon di uchimata.

Preziosa vittoria per il judoka Under 17 del KSDK Parma, che gli permette non solo di guadagnare punti nella Cadet Ranking List ma soprattutto di consolidare la propria esperienza sui tatami internazionali. Gabriele rimarrà in Spagna, insieme alla selezione nazionale under 17 fino a mercoledì per partecipare al training camp EJU.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Arti Marziali