Connect with us
 

Atletica

Folorunso scatenata ai Giochi del Mediterraneo: un oro e un argento

Folorunso scatenata ai Giochi del Mediterraneo: un oro e un argento

Se l’atletica leggera italiana è stata la regina del medagliere, in questi giorni, ai XVIII Giochi del Mediterraneo, svoltisi a Tarragona (in Spagna), una piccola parte del merito è anche di Ayomide Folorunso. La parmense è stata in assoluto la grande protagonista: infatti ha conquistato, a livello collettivo, la medaglia d’oro nella staffetta 4×400 e, sul piano individuale, quella d’argento nei 400 ostacoli femminili, dopo un duello avvincente con l’altra azzurra, Yadisleidy Pedroso, arrivata sul primo gradino del podio col tempo di 55″44. Staccata di pochissimo la 21enne fidentina in forza alla Fiamme Oro, il cui crono è stato comunque di grande valore: il 55″44 fatto registrare a Tarragona, oltre a valerle l’argento, è stato il secondo migliore in assoluto, dopo il 55″16 del Golden Gala.
Ottima prestazione di Ayomide Folorunso anche nella staffetta femminile 4×400 assieme alle compagne Maria Benedicta Chigbolu, Raphaela Lukudo e Libania Grenot: le azzurre si sono piazzate davanti a tutte correndo velocissime al tempo di 3’28″08.

L’oro delle azzurre ha scatenato accesi dibattiti socio-politici che forse hanno distolto il focus dal vero tema in questione: l’impresa sportiva compiuta da queste quattro atlete, che hanno fatto esultare (sotto un’unica bandiera) l’Italia dell’atletica leggera.

 

(In copertina, Yadisleidy Pedroso e Ayomide Folorunso ai giochi del Mediterraneo 2018)

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Atletica