© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Baseball e Softball

Disciplina in campo: tra dichiarazioni d'intento, sanzioni e non

Disciplina in campo: tra dichiarazioni d'intento, sanzioni e non

Nessun provvedimento per Camargo, comunque non espulso, che ieri sera è stato il migliore dei suoi

Sono già due anni che la federazione punta il dito sulla disciplina in campo ed anche il presidente Fraccari si era speso per sanzioni più pesanti e certe nei confronti di chi si lasciasse andare ad episodi incresciosi o comunque irriguardosi. Martedì sera a Parma, Mazzotti è stato espulso per proteste ed il catcher Camargo, immediatamente dopo il punto vincente segnato da Bertagnon si è lasciato andare ad una vibrata protesta nei confronti dell’arbitro capo Sig.ra Giacomazzi: spinta col corpo e testa, con maschera annessa, contro il viso della sig,ra Giacomazzi che appena giratasi per tornare negli spogliatoi, senza espellere il giocatore, si toccava il labbro, evidentemente dolorante. Si presume che il rapporto abbia riportato con estrema puntualità l’accaduto. Questo è quanto è dato sapere dai regolamenti che si possono trovare sul sito Fibs.

1.04.01 Regolamento di giustizia
a) Qualsiasi atto di violenza fisica compiuto da un tesserato F.I.B.S. nei confronti degli U.d.G., prima, durante ed al termine dell’incontro, indipendentemente dall’effettivo danno arrecato alla persona, è punito con l’interdizione dallo svolgimento di ogni attività e dall’esercizio di qualsiasi funzione nell’ambito della F.I.B.S. per un periodo minimo di UN (1) ANNO ed un periodo massimo di TRE (3) ANNI;

Le sanzioni irrogate nel corso della Coppa Italia devono essere scontate nelle gare immediatamente successive della medesima Coppa Italia.

Le sanzioni a carattere sospensivo devono essere tempestivamente comunicate, a cura dell’Organo Giudicante che ha emesso il provvedimento, a mezzo telegramma,

9.05
(a) Entro 12 ore dalla fine della partita, l’arbitro deve inviare alla FIBS un rapporto su tutte le violazioni del regolamento e gli altri incidenti degni di menzione, compresi i motivi delle espulsioni e delle ammonizioni di manager, giocatori, suggeritori o massaggiatori.
(b) Quando un allenatore, manager, suggeritore o giocatore è espulso per una trasgressione flagrante, quale l’uso di parole volgari od oscene o il trascendere a vie di fatto contro un arbitro, allenatore, manager, suggeritore o giocatore, l’arbitro deve, entro il termine stabilito, inviare un dettagliato rapporto alla FIBS.
(c) Immediatamente dopo aver ricevuto il rapporto dell’arbitro dichiarante che un allenatore, manager, suggeritore o giocatore è stato espulso dalla partita la FIBS stabilirà la penalità che, a suo giudizio, ritiene giustificata e darà immediata comunicazione alla società per la quale la medesima è tesserata.

Per Camargo (la cui escandescenza e contatto fisico con l’arbitro è avvenuta in pratica a partita terminata) nessuna sanzione, ripetiamo che comunque non è stato espulso e questo ha un pò sorpreso, e non si sono sentite, almeno fin che Camargo non è entrato nel dug out dunque lontano da orecchie indiscrete, offese personali. Non sappiamo cosa abbia scritto la sig.ra Giacomazzi ma sappiamo del comportamento del catcher. Protestare è lecito, ma nei dovuti modi e, secondo quanto ci dice un arbitro parmigiano, in caso di aggressione (deve essere pari al calcio nell’addome di Bagialemani?) l’assunzione di provvedimento immediato esulerebbe dal discorso espulsione.
Nella fattispecie: non è prevista la procedura d’urgenza per la Coppa Italia? Non si tratta di aggressione la qual cosa supererebbe la non espulsione?
Il discorso, a nostro avviso, è semplice: 1) certi comportamenti vanno assolutamente deplorati e puniti a partire dalla partita successiva 2) bisognerebbe avere maggior rispetto in campo, anche per le decisioni arbitrali pur se talvolta lasciano scontenti.
Tanto più che in caso di rissa in campo, viene addirittura squalificato anche il manager e pur se “non c’entra nulla”: questo perchè è reputato responsabile della propria squadra.
Non si chiede certo un anno di squalifica per Camargo o chi per lui, ma in casi del genere la squalifica dovrebbe essere immediata e non, eventualmente, scontata dopo una settimana.
Ieri sera, intanto, Camargo è stato il migliore dei suoi con 3/4 e 4punti battuti a casa.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Baseball e Softball