Connect with us

Baseball e Softball

Gilberto Gerali analizza la situazione dopo le tre gare col Bologna

Gilberto Gerali analizza la situazione dopo le tre gare col Bologna

"I 14 inning di mercoledì ci hanno scombinato la rotazione; avevo fatto un pensierino a Grifantini partente per gara3 ma non potevo, aveva lanciato troppo"

E’ indubbio che in questa miniserie col Bologna il Cariparma ha raccolto meno di quanto ha seminato, vedi gara1 e quel sesto inning di ieri sera “Ma sì, il sesto inning è un episodio che può capitare durante una partita; il fatto è che dal terzo inning in poi abbiamo fatto molta fatica a costruire – ammette Gilberto Gerali – con l’apice di quell’inning. Non so, forse pensavamo di poter disporre più agevolmente del loro di monte di lancio, fatto sta che la partenza difficile di Burlea e qualche errore in difesa poi alla fine paghi”. Parma ora è costretta ad inseguire e davanti a tutti c’è un San Marino che ha praticamente un piede in finale grazie alla tripletta a danno del Rimini “Penso dì, partire subito tre a zero ti facilita le cose, però è difficile fare calcoli dopo il primo weekend; noi adesso col Rimini dobbiamo portarne a casa almeno due e poi giocarsi il tutto all’ultimo turno”. Sperando che il monte di lancio non si accorci ulteriormente, leggi infortunio ad Orta che lunedì farà l’ecografia “Purtroppo il fatto di aver giocato 14 inning a Bologna ha scombussolato un pò tutto; c’è stato un superlavoro per Cicatello e Grifantini e questo ha modificato la rotazione. Avevo pensato di far partire Grifantini in questa gara3 ma era già stato usato a sufficienza e non potevo, in più Cicatello aveva nel braccio anche cinque riprese della finale europea. Adesso speriamo che Orta possa farcela perchè è un rilievo importante dietro Corradini anche se Giovanelli ha fatto una bella figura e contiamo anche su di lui”.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Baseball e Softball

© RIPRODUZIONE RISERVATA