Connect with us

Baseball e Softball

Finali Ibl, la prima va a Bologna

Finali Ibl, la prima va a Bologna

    Gara1 delle Italian Baseball Series se l'aggiudica Bologna per 2-1. Continua la maledizione Matos, ma il Cariparma è stato condannato dagli episodi

Il pubblico è accorso in massa per spingere i suoi beniamini ma questi sono stati purtroppo condannati dagli episodi e si vedono costretti ad inseguire nella serie. Anche questa volta, come in gara1 dei playoff, Parma è riuscita a colpire Matos ma non tanto da produrre punti (ancora zero in tutto il campionato). E non è bastato il solito orgoglio e nemmeno prendere a legnate Moreno, cosa più unica che rara. Martinez ha fatto il suo, con buona velocità e buon controllo. La partita si sblocca al 3°. Santaniello trova uno stoppone a destra e avanza sulla battuta in diamante di Garabito. Con Infante nel box, Santaniello si trova oltre metà corsia, dopo un attimo di surplace tra lui e Bertagnon, il catcher anziché coprire la terza tira in seconda e il corridore arriva salvo in terza. Quanto serve a Mazzuca per portarlo a casa con una volata di sacrificio. L’attacco ducale colpisce bene Matos al 5°, singolo di Dallospedale e doppio di Camilo, ma la fortuna non assiste Sambucci o meglio, è molto bravo Infante a cogliere “al volo” in tuffo, e abile a tenere la pallina a contatto con la terra rossa ed ancorata al guantone, la sua secca linea che salva la situazione. Ma un secondo episodio inficia la serata ducale. E’ il 6°. Dopo il doppio, Mazzuca ruba la terza sull’ipotesi di bunt di Gizzi in quanto la base era scoperta e giunge a casa sul doppio gioco non chiuso causa un tiro per terra di Dallospedale che Sambucci non riesce a raccogliere. Matos esce al 7° dopo il singolo di Dallospedale e Moreno chiude da par suo col kappa su Yepez. Entra anche Cicatello che all’8° deve fronteggiare una situazione di basi piene ma Parma si salva. Al cambio campo c’è l’ennesimo episodio che condanna Gerali e la sua squadra. Camilo batte una valida a sinistra che Landuzzi legge male, Sambucci va strike out e Gasparri mette a segno una gran linea parallela alla linea di foul, Camilo ci mette tutto quello che ha e segna il 2-1. A questo punto Gerali toglie dalla seconda il lento Gasparri e mette, come già avvenuto altre volte, il giovane Bianchini. Moreno lo cura, Infante stringe; il pick off va a buon fine tra un corale “nooo” di scoramento. Il fattaccio è quanto mai deleterio perché Bertagnon spara un doppio sulla recinzione a destra (l’illusione è quella del fuoricampo, il dug out lo reclama, il pubblico “bueggia” ma la pallina aveva effettivamente toccato pochi centimetri sotto la recinzione) che avrebbe voluto dire pareggio.
E’ stata persa una battaglia non la guerra ma questa sera occorre rifarsi immediatamente.
Le statistiche dicono che dal 1998, anno successivo all’ultimo scudetto ducale, ad oggi solo una volta la squadra che ha vinto la prima partita della serie finale non ha vinto lo scudetto (Rimini nel 2001, lo scudetto lo vinse Nettuno): la storia ci dirà.

BOLOGNA 001 001 000 – 2 bv6 e1
PARMA 000 000 010– 1 bv10 e1
Rimasti in base Parma 10 Bologna 10. Doppi Camilo, Mazzuca, Gasparri, Bertagnon. Migliori medie battuta Dallospedale 3/5, Camilo 2/4, Gasparri 2/4 (1pbc), Bertagnon 2/3, Angrisano 1/3, Alaimo 2/4, Santaniello 1/3.
MARTINEZ (p) rl6.2, p2, pgl2, bv4, bb2, so5, cl2 – CICATELLO rl2.1, p0, pgl0, bv2, bb2, so2
MATOS (v) rl6.2, p0, pgl0, bv7, bb1, so2 – MORENO (s) rl 2.1, p1, pgl1, bv3, so4

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Baseball e Softball

© RIPRODUZIONE RISERVATA