© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Baseball e Softball

Baseball Serie A: buon pari per la Crocetta, male Collecchio e Sala

Baseball Serie A: buon pari per la Crocetta, male Collecchio e Sala

Fine settimana molto negativo nel complesso per le parmensi che militano nel campionato di Serie A di baseball. L'unica compagine ducale a portare a casa un successo è stata la Farma Crocetta, che si è divisa la posta con l'Arezzo, mentre Sala e Collecchio hanno rimediato due doppie sconfitte.

QUI CROCETTA. Alla Farma scivola di mano la doppietta quando mancava solo un out, anzi uno strike, al suo ottenimento. E’ stato comunque un weekend positivo, sia per aver contenuto molto bene le pericolosissime mazze avversarie, sia per la bella prova di riscatto dopo la trasferta reggiana; purtroppo è mancata la ciliegina. Positivo anche il rientro da titolare nella partita pomeridiana di Guareschi che ha dato un ottimo contributo nel box con 2/3 e 2 punti battuti a casa. Gara 1 non è mai stata veramente in discussione nemmeno dopo il doppio vantaggio degli aretini al secondo. Questo merito della buona prova del partente Gradali (le due valide concesse al secondo restano le uniche della partita) e del suo rilievo Silvestri che è stato colpito duro solo al nono. La Farma c’ha messo un po’ ad inquadrare il partente mancino Casalini ma quando lo ha fatto, al quinto, è stata impietosa. Dopo il doppio in apertura di Fontana arrivano due out ma Guareschi e Ferrarini sono bravi a limare la base. Poi arriva l’uomo della provvidenza Fanfoni: gran doppio a sinistra e tutti i compagni portati a casa. Poteva non meritare di segnare pure lui? E allora ecco il singolo di Saccò per il 4-2. Che diventa 6-2 all’ottavo, sul rilievo Bosi, con tre valide tra cui il singolo al centro di Guareschi da due rbi. Arezzo prova a mettere paura nell’ultimo attacco con il triplo di Sforza contro il muro, battuto a casa il punto del 6-3, che poi va a segnare il 6-4 sulla rimbalzante di Di Mattia. Silvestri accusa per un momento il colpo, lancio pazzo e base ball, ma chiude senza ulteriori danni.
Manco a dirlo, partita palpitante nella partita del lanciatore straniero. La Farma ha il grande merito di ribattere immediatamente ai punti avversari. Lo fa al terzo con Bettati spinto a casa dal singolo di Saccò e al quinto dove passa a condurre 3-2 grazie alla volata di Saccò e al singolo di Gradali. Al settimo arriva il pari aretino grazie al doppio di Cavallini che porta a casa Bosi ma la Farma risponde, anche qui, immediatamente. Valida di Paini, bunt di sacrificio di Del Sante che Sforza, difensore di terza, gioca in seconda ma col difensore staccato e sono tutti salvi. Inevitabile pure quello di Gradali che questa volta Sforza gioca in prima come si deve. A questo punto nel box va Fontana e si assiste ad un curioso siparietto tra il catcher Patrone, che mette fuori il braccio a chiamare l’intenzionale, ed il proprio manager che evidentemente non era d’accordo con l’iniziativa dell’ex Nettuno. Dopo il “time”, confermata l’intenzionale e su un lancio per terra di Perez Silfa non trattenuto da Patrone sul tentativo di squeeze di Campanini arriva a punto Paini. Montes dopo l’ottavo inning ed i primi due out del nono, sul secondo dei quali effettua un’assistenza involontaria di coscia sulla linea di Andreini, sembra padrone della situazione ed in casa Crocetta si assapora la doppietta. La bella curva su Ristori sembra avere i crismi della parola fine ma l’arbitro non è dell’avviso e sul lancio successivo in mezzo il lead off piazza un singolo ed arriva poi in seconda su lancio pazzo. A battere si porta uno degli uomini più pericolosi per l’Arezzo ovvero Cavallini il quale non si lascia pregare nel girare un’altra palla in mezzo al piatto ed è il doppio del pareggio. Non ci si può nemmeno difendere nei supplementari perché Montes subisce la terza valida consecutiva di Bindi e Cavallini segna il punto del 5-4 e della vittoria. Espulso Di Mattia per protesta avverso un giudizio arbitrale. La Farma ora (8-6) è a una sconfitta dal gruppone al secondo posto (7-5) composto da Arezzo, Roma ed Anzio.

GARA 1
AREZZO 020 000 002 – 4
FARMA 000 040 02x – 6

AREZZO: 2b RISTORI 0/3 (JAVIER 0/1); rf CAVALLINI 0/4; ss BINDI 1/3; c PATRONE 0/4; 1b GUILLERMO 1/4; 3b SFORZA 1/3; dh/lf DI MATTIA 1/4; lf/p BOSI 2/4; cf ANDREINI 0/3; p CASALINI (BOSI);
FARMA: ss FERRARINI 0/4; 2b FANFONI 2/4; 1b SACCO’ 1/4; 3b PAINI 0/4; dh GANDOLFI 0/4; cf FONTANA 3/4; rf BETTATI 1/4; lf CAMPANINI 0/2; c GUARESCHI 2/3; p GRADALI (SILVESTRI)
CASALINI (L) 7rl 6h 4e 4er 3bb 5so – BOSI 1rl 3h 3e 2er 1bb 1so
GRADALI (W) 5rl 2h 2p 2 er 3bb 2so 1hbp – SILVESTRI 4rl 4h 2r 2er 1bb 2so 1wp

GARA 2
AREZZO 001 010 102 – 5
FARMA 001 020 100 – 4

AREZZO: 2b RISTORI 3/5; rf CAVALLINI 3/5; ss BINDI 2/5; c PATRONE 1/4; 3b SFORZA 0/3; 1b PETRUZZELLI 0/4; dh DI MATTIA 0/1 (GUILLERMO 0/3); lf BOSI 1/3; cf ANDREINI 0/3; p PEREZ S.(MARTIN PEREZ)
FARMA: ss FERRARINI 0/1 (c GANDOLFI 1/3); 2b/ss FANFONI 1/5; c/3b SACCO’ 2/4 ; 3b/2b PAINI 2/4 ; dh DELSANTE 1/4; rf GRADALI 1/2; cf FONTANA 0/3; lf CAMPANINI 0/5; 1b BETTATI 1/3; p SANTOS (MONTES)
PEREZ S 7rl 8h 4r 2er 4bb 5so 1wp 1hbp – MARTIN PEREZ (W) 2rl 1h 2so
SANTOS 7rl 7h 3r 3er 2bb 2so 2wp – MONTES (L) 2rl 3h 2r 2er 1so 1wp

QUI COLLECCHIO. Trasferta veneta molto amara per il Collecchio, che viene annichilito da Padova con un doppio successo. Il Tomasin, alla seconda vittoria consecutiva, ha mostrato di avere una grande difesa e ha concesso pochissimo, appena due punti in due partite, ai collecchiesi, che pure erano partiti bene. In gara 1 infatti è Collecchio a spezzare l’equilibrio quando, in situazione di basi piene, il catcher padovano Pestana tenta di cogliere fuori base l’uomo in prima: la giocata è pregevole, forse un po’ azzardata, il tiro, potente ma impreciso, viene raccolto dall’esterno destro dopo che due corridori emiliani hanno però toccato il piatto. Al nono inning però arriva la rimonta padovana, prima con i punti per il 2-2, poi, nel secondo extrainning, con il 3-2. Gara 2 invece è un monologo veneto, come conferma il 10-0 incassato da Collecchio dopo appena 7 riprese.

GARA 1
COLLECCHIO BC 000 200 000 00 – 2
PADOVA BSC TOMMASIN 000 000 002 01 – 3

GARA 2
COLLECCHIO BC 000 000 0 – 0
PADOVA BSC TOMMASIN 100 700 2 – 10

QUI SALA BAGANZA. Doppia sconfitta pesante e che vanifica il doppio successo della settimana scorsa contro Messina per il Sala Baganza nel derby emiliano contro Modena. Gara senza storia la prima della serie, in cui i modenesi al settimo sono avanti 7-0 e il Sala segna 4 punti inutili solo al nono inning. Molto più equilibrata e tirata gara 2, in cui i lanciatori e le difese hanno la meglio. Finisce 0-0 e ci vogliono due extra-inning per vedere il primo punto, segnato da Modena che porta a casa la serie.

GARA 1
ETECNO1 SALA BAGANZA 000 000 004 – 4
COMCOR ENG. MODENA 300 010 30X – 7

GARA 2
ETECNO1 SALA BAGANZA 000 000 000 00 – 0
COMCOR ENG. MODENA 000 000 000 01 – 1

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Baseball e Softball