Entra in contatto:

Baseball e Softball

Junior Parma: retrocessione evitata, testa alla prossima stagione

Foto: Paolo Maioli

Junior Parma: retrocessione evitata, testa alla prossima stagione

Dal competere per la promozione al lottare per la retrocessione: un anno imprevedibile per lo Junior Parma, che quanto meno è riuscito a terminarlo scrivendo il lieto fine.

Il gruppo guidato dal manager Rozzi e il suo staff, al secondo anno come manager, dopo aver cominciato la stagione 2022 con una doppietta, facendo pregustare ai suoi sostenitori un altro campionato da massimi livelli, si è invece ritrovato a lottare per evitare la lega minore e non per tentare di raggiungere quella superiore.
Una squadra rinforzata nei suoi giocatori e nel suo staff con elementi importanti e determinanti; il proseguimento del progetto societario che vedeva – e vede tuttora – la crescita dei propri giovani come obiettivo principale; le auree premesse della stagione 2021 e la solidità di un gruppo all’apparenza perfetto: gli ingredienti per rimanere nei primi posti in classifica sembravano esserci tutti. Ma non sono stati sinonimo di garanzia.

Sconforto, amarezza e timore sono stati i sentimenti provati di fronte al fatto (imprevisto) compiuto, ovvero i playout: massimo cinque partite da disputare contro gli Yankees di San Giovanni in Persiceto per evitare il peggio, nessuna possibilità di tornare indietro. E qui lo Junior si è mostrato per quello che è, ovvero una squadra unita, resiliente e dotata di potenziale in ogni suo parte, una squadra capace di chiudere la pratica “lotta per la salvezza” con tre vittorie (11- 1, 13-12 e 10-6) che garantiscono la permanenza in Serie B. Anche in questa parte finale di stagione i singoli hanno brillato: un paio di fuoricampo di Giannetti, leader nel box di battuta, la tenacia di Saverio Amoretti, la costanza dei lanciatori, tra i quali Francesco Corsaro che ha concluso la sua carriera di giocatore con una W che ha tanto il sapore di salvezza. Tuttavia, quello che ha sorpreso è stato l’atteggiamento con il quale i giocatori sono scesi in campo: positivo, speranzoso e mai abbattuto, pur sapendo che un minimo inciampo avrebbe potuto compromettere un intero percorso.

Tirando le somme, la stagione 2022 dello Junior Parma, con la sua ciclicità (partenza al top – lento declino – fase buia – lenta risalita – ritorno alla fase iniziale), ha fornito a tutti gli appassionati le prove che il baseball sia uno sport imprevedibile. Così tanto imprevedibile da far sperare che la prossima stagione, dopo le difficoltà dell’ultima, possa essere ricca di piacevoli sorprese.

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Baseball e Softball