Entra in contatto:

Baseball e Softball

Poule scudetto: tra Parma e Collecchio regna l’equilibrio

Foto: Manguera Prensa/Fibs

Poule scudetto: tra Parma e Collecchio regna l’equilibrio

Ha regnato l’equilibrio nel doppio confronto, disputato ieri tra le ore 16 e le 21 allo stadio “Nino Cavalli”: Parma Clima e Camec Collecchio si sono spartite una vittoria a testa nel recupero della seconda giornata di andata di poule scudetto.

Nonostante un Sambucci in grande spolvero (4-5 con fuoricampo), il Parma Clima fatica e lascia il primo match di giornata al Camec Collecchio che vince per 10-7 complice sei punti nei primi due attacchi approfittando dei problemi del mancino Yomel Rivera, che nel primo inning affronta tutto il lineup di Charlie Mirabal incassando sei valide per un totale di cinque punti subiti, battuti da Manuel Joseph, Alessandro Deotto, Simone Calasso e Davide Trolli. Nel secondo inning i collecchiesi tolgono di mezzo Rivera (sostituito da un buon Mattia Aldegheri) e segnano il momentaneo 6-0 su volata di sacrificio di Deotto. I campioni d’Europa di Gianguido Poma si risvegliano nel terzo attacco (due basi su ball ed un singolo) ma è dal quarto al sesto inning che i parmigiani tornano in partita impattando l’incontro contro il giovane mancino Erik Lama e Diego Fabiani grazie alla carica suonata da Marco Ragionieri (1-3), da Astorri, Sambucci e Paolini. Impattata la partita, per il Parma tornano i guai: Aldegheri (5IP, 4H, 2ER, K) subisce un punto da una valida di Luca Coffrini e lascia a Giovanni Bortolomai con un corridore in base ed un out nel settimo inning. Alessandro Deotto (2-3, 4RBI) non fa sconti e prosegue la sua grande giornata con un fuoricampo da due punti prima di tre singoli consecutivi (Riccardo Flisi, Maicol Lori e Davide Trolli) che portano il Collecchio sul 10-6. Nell’ultimo inning, dopo due dominanti riprese del lanciatore vincente Luis Santana, Alex Sambucci prova a rianimare il Parma, ma il suo “2-out solo home run” è troppo poco per riprendere Collecchio.

La differenza di profondità nel monte di lancio fa la differenza in gara due con il Parma Clima che risponde al Camec Collecchio vincendo con il risultato di 11-5 in rimonta, dopo essersi trovata ad inseguire per poco più di metà partita. La giornata di Elkin Alcala dura appena il tempo di sei out e 33 lanci mentre l’attacco ospite parte bene con quattro punti contro José Campos nella parte alta del terzo inning con Alessandro Deotto (fuoricampo da due punti) protagonista. I padroni di casa rompono il ghiaccio (volata di sacrificio di Noel Gonzalez) contro l’ex di turno Francesco Nardi, ma le mazze restano in silenzio fino al sesto inning, dove i giovani Luca Pellacini e Gabriele Casalini non possono nulla contro la maggiore esperienza ed il ritmo ritrovato dalle mazze parmigiane: Leo Rodriguez accende la miccia con un fuoricampo da primo in battuta e Alex Sambucci accorcia le distanze con un doppio che manda a casa Astorri. Quindi le battute di Desimoni, Battioni e Gonzalez fanno il resto, portando il Parma Clima avanti sul 6-4. Nel frattempo, dopo il big inning subito nel terzo inning, Campos trova il ritmo giusto e concede un solo arrivo in base in tre riprese, chiudendo con 11 strikeout ed una base su ball in sei riprese lanciate. Le mazze di Poma allungano definitivamente con tre punti nel settimo (doppio da due punti di Battioni) e, dopo il quinto punto avversario arrivato nell’ottavo inning, aggiungono altri due punti con un triplo di Cesare Astorri. Grazie alla vittoria nel match serale il Parma Clima ha interrotto la serie di tre sconfitte consecutive.

Venerdì e sabato si replica a Collecchio sul diamante di Via Montessori.

 

(Nella foto, Stefano Desimoni del Parma Clima e Davide Benetti del Collecchio durante una azione difensiva – Fonte: Fibs.it)

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Baseball e Softball