Entra in contatto:

Basket

Primo successo della Roby Profumi che espugna il parquet di Alghero

Primo successo della Roby Profumi che espugna il parquet di Alghero

Arriva in terra di Sardegna la prima vittoria per le ragazze del presidente Delnevo. Una gara sempre condotta dal primo minuto …

.. e che solo a quattro minuti dal termine a visto la formazione di casa sorpassare la Roby Profumi, la quale però ha mantenuto la lucidità giusta per rimontare e portare a casa i primi due punti della stagione. E dire che la trasferta di Alghero non era iniziata con i giusti auspici. Camisa out da oltre tre settimane mentre il recupero di Magnarini non si è concretizzato tant’è che l’ecografia alla quale era stata sottoposta la ragazza non aveva evidenziato miglioramenti tali da poter permettere un limitato impiego.

Coach Iurlaro ha cercato nelle giovani Becci e D’Ambros minuti di qualità e le due diciassettenni hanno risposto alla grande con due prestazioni da giocatrici navigate. Soprattutto D’Ambros ha dimostrato duttilità difensiva annullando per buona parte di gara la pericolosissima straniera Georgieva. Una prestazione super di Martini (29 punti alla fine per l’ala borgotarese) unità alle conferme di Iemmi, Catellani e Denti hanno permesso alle ragazze della Roby Profumi di festeggiare la prima vittoria; ancora più importante perché colta contro una diretta avversaria per la salvezza. La gara inizia con il canestro di Denti ma Alghero è subito pronta a replicare. Il risultato fatica a muoversi al 5’ il tabellone dice Alghero 2 Roby Profumi 4. Ci prova Martini ad allungare per le nostre beniamine e la Roby Profumi termina il primo parziale in vantaggio di 5 lunghezze.

Nella seconda frazione parte subito forte la Roby Profumi; Martini indovina due triple consecutive dando alla formazione di Iurlaro il primo significativo vantaggio. Georgieva fatica contro la difesa bianco blu e proprio su un recupero difensivo di D’Ambros arriva il massimo vantaggio sul 26 a 13 al 5’. Il time out di Alghero è più che mai provvidenziale per le sarde. Infatti alla ripresa del gioco la Roby Profumi smarrisce il bel gioco visto sino a quel momento e Alghero con una inspirata Azzellini e una ritrovata Serano recupera sino al 32 a 30 per le borgotaresi. All’intervallo lungo le due formazioni sono separate da soli 4 punti. All’uscita dagli spogliatoi la Roby Profumi sembra più determinata; la bomba iniziale di Becci da il là al nuovo allungo della Roby Profumi. Martini è precisissima al tiro ma dalla parte opposta Georgieva inizia a carburare. Piano piano le sarde rimontano e complice una situazione falli pesanti per la Roby Profumi la partita ritorna in parità a quota 47 quando mancano 3’ alla terza sirena. Da questo momento in avanti la gara vive sull’estremo equilibrio anche se alla fine della terza frazione le borgotaresi conducono ancora di 3 lunghezze. Nell’ultima parte di gara si continua sulla falsa riga del terzo quarto.

Dopo uno stop forzato di 10’ per l’infortunio occorso al primo arbitro la gara riprende con Alghero molto più aggressivo e determinato della Roby Profumi. Il gioco fisico delle locali ha la meglio sulle trame di attacco delle bianco blu che complice anche la stanchezza subisco il parziale che potrebbe rivelarsi decisivo. A 4’ dal termine Alghero conduce di 6 punti, ma diversamente da quello che è accaduto nella gara contro Biassono, la Roby Profumi reagisce. Iemmi e Catellani caricano di falli le avversarie e la precisione in lunetta permette l’aggancio a quota 61 quando mancano 2’ al termine. Un canestro di Monticelli in equilibrio precario sembra condannare la Roby Profumi invece con assoluta intelligenza le ragazze di Borgotaro continuano nel gioco alla ricerca delle interne e conquistando importanti tiri liberi riesco ad arrivare all’ultimo minuto con 2 lunghezze di vantaggio.

Nell’ultimo giro di orologio la Roby Profumi deve amministrare un piccolo break che la porta ad avere 3 lunghezze di vantaggio su Alghero con quest’ultima che attacca a 28” dal termine. Sulla conclusione forzata di Alghero è la Roby Profumi a recuperare il rimbalzo ma incredibilmente invece che mantenere il possesso del pallone, commette fallo sulla giovane D’Angelo che per fortuna della borgotaresi realizza solo uno dei due liberi a disposizione. Sul fallo sistematico delle sarde è Iemmi ad andare in lunetta quando mancano 10” dal termine. Il capitano bianco blu realizza entrambi i liberi a disposizione consegnando la vittoria alle ragazze di Borgotaro.

Mercede Basket Alghero 69
ROBY PROFUMI Valtarese 73

Parziali: 7-12, 32-36, 52-55

Arbitri: Canazza di Solesino e Lucifera di Conselve

Mercede Basket: Monticelli 9, Negri 6, Georgieva 16, Martellini 9, Cucchiaia 0, Azzellini 5, Forni 8, Serano 13, Barlassina 0, D’Angelo 1. All. Carosi
Roby Profumi: Iemmi 17, Camisa ne, Magnarini ne, Denti 4, Marchini 2, Catellani 9, Martini 29, Cavagni 4, D’Ambros 4, Becci 3. All. Iurlaro

Tiri liberi: 21/27 Alghero 30/38 Roby Profumi, Antisportivo a Cavagni al 17’. Infortunio all’Arbitro Canazza al 33’.

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Basket