Connect with us

Basket

Lavezzini battuto in casa dal Cus Cagliari

Lavezzini battuto in casa dal Cus Cagliari

Stoppata casalinga per il Lavezzini Basket Parma che dopo due vittorie consecutive s’arrende ad un buon CUS Cagliari che gioca meglio e merita i due punti. Il finale di 64 a 68 gli sta forse anche un po’ stretto. Nonostante una buona partenza le ragazze di Olivieri, avanti 8 a 2 nei primi minuti, subiscono la rimonta delle rossoblù ed il primo parziale recita 18 pari con una Corbani in gran spolvero: suoi i due canestri finali. I primi giri d’orologio del secondo periodo sono, invece, tutti di marca ospite. Un parziale di 0 a 9 segna la partita e le crociate da qui in poi saranno costrette ad inseguire per tutto il corso del match. L’inseguimento sembra avere una buona sorte alla fine del secondo quarto, ma una tripla finale delle cussine lascia a meno 5 le parmensi: 30-35. Lo spettacolo nell’intervallo arriva dalla presentazione del settore giovanile: oltre 100 ragazze sfilano col marchio del Main Sponsor Conad sul petto. Dalle Esordienti all’Under 19 orgogliose d’essere gialloblù.

Putroppo le dolenti note giungono alla ripresa del match. Franchini e compagne non riescono ad esprimersi al meglio e subiscono la miglior verve delle isolane. La sola Maznichenko riesce a tenere l’ondata sarda. Per lei in conclusione saranno 25 i punti segnati e con 31 punti di valutazione sarà la MVP della partita. Nel finale di terzo quarto un fallo antisportivo a Corbani ed uno a Clark all’inizio del quarto evidenziano lo stato di frustrazione delle parmigiane. All’ultima minipausa siamo sul 46 a 50. Incredibilmente il Lavezzini è ancora in partita sebbene non sia una serata sicuramente si. Maznichenko e Clark (ne segna 18 oggi) portano Parma addirittura a meno 1 sul 51 a 52 e tutto il pubblico confida nell’exploit, ma il cuore non basta e il Cus riallunga 51 a 58 prima, 53 a 62 poi. Sembra fatta per Cagliari, ma ancora una volta le indomite padrone di casa ci riprovano e con Clark infallibile come sempre dalla lunetta si riportano sul 64 a 67 quando manca un minuto: interminabile. Battisodo, fra le migliori, tenta di riorganizzare il gioco, ma è dura (terminerà con 12 punti). Prima chiama timeout Parma, Cagliari sbaglia l’attacco e chiede minuto di sospensione a sua volta. Ora ne mancano 32 di secondi e Clark tenta un’improbabile entrata forse a cercar fallo, ma non trova ne quello, ne il canestro. Palla che torna alle cagliaritane che subiscono i falli sistematici delle ducali. Micovic mette il tiro libero della certezza a 16 secondi dalla fine ed i giochi sono fatti. Vince Cagliari con Taylor a quota 18 punti e domenica il Lavezzini proverà a tornare al successo a La Spezia.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Basket

© RIPRODUZIONE RISERVATA