Entra in contatto:

Basket

“Nozze d’argento” per il Basket Parma

“Nozze d’argento” per il Basket Parma

25 anni: nozze d’argento. In questo caso, nozze un po’ particolari e qualcosa più che argento. Era il 1990. La Jugoslavia era ancora tale, ancora per poco. La notte del 22 marzo, a Tuzla, fu qualcosa di indimenticabile, per chi ebbe la fortuna d’esserci. La Jedinstvo del “totem” Mujanovic e di Dragicevic nulla aveva potuto fare: l’allora Primizie Basket Parma si era appena regalato il primo trofeo della sua lunga e gloriosa storia: la Coppa Ronchetti. La squadra allora guidata da Stefano Tommei perse, in quell’infuocato palazzetto, per 77 a 71 ma mai sconfitta fu presa con così tanta soddisfazione perché il capolavoro, le ducali, lo fecero una settimana prima al PalaRaschi mettendo l’ipoteca sulla Coppa: vittoria per 79 a 54, qualcosa d’incredibile. Come la prestazione monstre di Cynthia Cooper che si caricò in spalla la squadra segnando la bellezza di 48 punti: la metà. Nella gara di ritorno in Jugoslavia, invece, la protagonista fu Cristina Grana, autrice di 30 punti. Era il Primizie, oltre che delle due protagoniste citate, del simbolo Draghetti a conclusione di carriera, di Upshaw, Rossi, Gassani, Cadorin, Pozzi e le giovanissime Fini e Schivazappa. Da lì partì il periodo d’oro del Basket Parma che lo portò a conquistare altre due Ronchetti (nel 1993 e nel 2000) e lo scudetto nel 2001, anno della doppietta con la Coppa Italia, vinta anche nel 1998 e 2002 oltre a due Supercoppa Italiana.
Chissà che questo ricordo non funga da corroborante per l’importantissima sfida odierna con Orvieto.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Basket