© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Calcio Giovanile e Femminile

Juniores provinciale: a Marzolara finisce in rissa, 6 espulsi

Juniores provinciale: a Marzolara finisce in rissa, 6 espulsi

Il caso della partita Marzolara-Fontanellato, valevole per il campionato Juniores provinciale, sta facendo parlare di sé non solo in ambito locale, ma anche a livello nazionale. Tanto da finire persino sulle colonne della Gazzetta dello Sport (clicca qui).
La partita in programma all'”Amoretti” passerà alla storia per la giornata di pura follia che ha coinvolto i calciatori in campo, prima, e il pubblico sugli spalti, poi. I sei cartellini rossi, estratti dall’arbitro all’indirizzo dei giovani calciatori (Zambon, Montali e i due fratelli Ciucciarelli tra i locali, Aimi e Aiello tra gli ospiti) in diversi momenti del match, hanno avuto come unico esito quello di inasprire gli animi. Di lì a poco la situazione è degenerata e non si è più pensato a giocare. Alcuni dei giocatori allontanati dal rettangolo verde si sono, poi, diretti sugli spalti e, dopo essersi presi a male parole, sono arrivati al contatto col pubblico (composto per gran parte da genitori). La situazione è precipitata in una furibonda rissa, sedata soltanto dall’intervento dei carabinieri del Comune di Calestano. In tutto questo caos, c’è anche chi (il Fontanellato) sostiene si siano verificati cori razzisti all’indirizzo di un calciatore.
Una brutta storia, c’è poco da aggiungere. Dispiace dover sacrificare il racconto di un possibile bel pomeriggio di calcio per dar spazio a episodi disdicevoli, che con lo sport non hanno nulla a che fare. Per la cronaca, la partita (terminata con 5′ di anticipo) era finita 2-2. Doppietta di Diakitè per gli ospiti, in apertura e in chiusura di gara; nel mezzo le reti del team della val Baganza con Montali e Tosiani.

 

(In copertina, la rosa della Juniores provinciale del Marzolara)

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Giovanile e Femminile