Connect with us

Calcio Dilettanti

Eccellenza: domenica chiave per Colorno, Salso e Traversetolo

Eccellenza: domenica chiave per Colorno, Salso e Traversetolo

Alla vigilia della penultima fatica stagionale c'è ancora tanta incertezza in Eccellenza, che, retrocessione del Crevalcore a parte, non ha ancora emesso verdetti.

Domani pomeriggio, con le partite che inizieranno alle 16.30, sono in palio punti importanti sia per la vetta che per il fondo classifica, dove in particolare sono in programma scontri diretti. Sarà una domenica chiave per Colorno, Salsomaggiore e Traversetolo, le tre parmensi ancora in corsa rispettivamente per Serie D (i primi) e salvezza (le altre due).
Partendo dai quartieri alti, il tema ricorrente è la sfida a distanza tra Colorno e Formigine, nuovamente appaiate in cima, ora a 61 punti, e attese da due incontri da non fallire. Il Colorno, che si è complicato non poco la vita pareggiando a Correggio, ospita i Crociati Noceto, mentre il Formigine andrà a Rolo.
A Colorno i favori del pronostico sono per i rivieraschi di Guerreschi. I Crociati Noceto, da qualche settimana guidati da Michele Coppola in solitaria (Rivara è tornato stabilmente a occuparsi del settore giovanile), sono salvi e tranquilli. Ma non per questo il Colorno dovrà sottovalutare una squadra che conta sempre su giocatori di categoria superiore come Addona, Tagliavini, Sessi e Iadaresta, oltre a giovani di grande valore e vogliosi di mettersi in mostra.
Il Colorno si presenta al match senza Lorenzini, squalificato (al suo posto Pelizza al fianco di Roncarati), e con in dubbio il giovane Prete (Barbacini o Lampo pronti non dovesse farcela), ma ritrova Greci. Anche per domani la società rivierasca con il club “Amico gialloverde” ha preparato iniziative per incentivare il paese a riempire le tribune dello stadio locale. Saranno anche distribuite simpatiche magliette.

La sfida tra Colorno e Crociati Noceto sarà ripresa dalle telecamere di Sportparma, e in serata domani saranno disponibili on-line le immagini salienti della gara e le interviste del dopo partita ai protagonisti del match.

Per quanto riguarda l’impegno del Formigine, c’è da sottolineare che il Rolo è vicino alla salvezza ma a 43 avrebbe bisogno di almeno un punto: i reggiani quindi non sono nella condizione di fare sconti e in casa una brutta gatta da pelare. Dal risultato del Formigine dipenderà un eventuale rientro in corsa di Castellarano e San Nicolò, impegnate in sfide non semplici contro squadre in lotta per la salvezza come Correggese (41) e Real Panaro (40).

Proprio la bagarre per restare in Eccellenza terrà banco in questi ultimi due turni, anche se non sono da escludere verdetti certi già domani sera. C’è chi farà da arbitro, come la Fidentina, che ospita la Scandianese: e ai “cugini” borghigiani chiedono un favore sia il Traversetolo (pentultimo a 32 punti), che dopo il miracolo contro il San Nicolò ne cerca uno nuovo nello scontro diretto di San Felice (39), che il Salsomaggiore, appaiato ai reggiani a 35 e impegnato in casa con un Pallavicino tutt’altro che in vacanza ma voglioso di chiudere nel migliore dei modi una stagione controversa. Le due parmensi, Scandianese, San Felice e Correggese seguiranno con interesse anche l’altro scontro diretto della domenica tra il Bibbiano e lo Zola Predosa: i primi a 42 cercano la vittoria-salvezza, i bolognesi a 33 rischiano ancora il penultimo posto e la retrocessione diretta.
Chiude il quadro la gara esterna di un Monticelli ormai salvo sul campo del già retrocesso Crevalcore. Per gli uomini di Cannata, comunque, la salvezza matematica ad oggi non c’è, quindi vincere sarebbe doveroso per non rischiare di vedere troppo vicini i playout nell’ultimo turno.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti