Entra in contatto:

Calcio Dilettanti

Ermes Paoletti, capitano dei Crociati Noceto, fa il punto sul campionato

Ermes Paoletti, capitano dei Crociati Noceto, fa il punto sul campionato

La salvezza è l'obiettivo da raggiungere al più presto, insieme alla riduzione dei gol subiti. Contro il Legnano si gioca per la vittoria.

Dei 17 gol subiti, 8 sono arrivati nell’ultimo quarto d’ora. Quale può essere il problema?
«Si abbiamo preso molti gol fino ad oggi, tanti nell’ultimo quarto d’ora di gioco, ma questo non significa che ci sia realmente un problema. Il fatto di aver subito molti gol nella parte finale delle partite può essere dovuto a vari motivi e non credo ce ne sia uno in particolare. A volte ci siamo deconcentrati perché convinti che la partita fosse già finita, altre volte siamo stati semplicemente sfortunati o, in alcuni casi, ingenui. Credo che però sia un insieme di fattori differenti. L’unica cosa certa è che tra Seconda Divisione e Serie D c’è un differenza importante: tra i professionisti le squadre non smettono mai di crederci, nel campionato dell’anno scorso invece nessuna squadra sarebbe mai riuscita a recuperare due gol di svantaggio in soli quattro minuti, perché non ci avrebbe creduto. In Seconda Divisione trovi squadre più consapevoli e con giocatori che possono cambiare la partita da un momento all’altro».

La squadra però è in continua crescita, lo si vede dal gioco e dal numero di occasioni da gol che create in ogni partita.
«Stiamo crescendo, in noi sta maturando la cosapevolezza della categoria e del fatto che possiamo giocarcela con chiunque. Questo ad inizio stagione non succedeva, anche noi aspettavamo la fine della partita per capire se avevamo fatto bene o se invece avevamo sbagliato qualcosa».

Giocando così pensate che si possa arrivare anche più in alto del previsto?
«Credo che il nostro principale pensiero debba essere quello di raggiungere la salvezza al più presto possibile. Partite come quelle di domenica vanno vinte. Dico questo perché mi rendo contro che la squadra sta attraversando un buon momento e non possiamo lasciarci sfuggire occasioni simili. Non riuscire a vincere una gara dopo una prestazione come quella di domenica può diventare pericoloso, anche perché in futuro potremmo avere dei momenti di difficoltà dove fare risultato sarà ancora più difficile».

Domenica contro il Legnano che partita ti aspetti?
«Il Legnano non l’abbiamo ancora studiato, ma sono sicuro che se continuiamo a giocare come abbiamo fatto domenica possiamo vincere con chiunque. Dobbiamo approfittare di questo momento e non sprecare certe occasioni. A Legnano proveremo a rifarci e recuperare i punti persi domenica. Noi vogliamo vincere».

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Dilettanti