Connect with us

Calcio Dilettanti

Promozione: tre derby nel menù della 30a giornata; Traversetolo-Il Cervo, spareggio anticipato

Promozione: tre derby nel menù della 30a giornata; Traversetolo-Il Cervo, spareggio anticipato

Trentesima giornata di campionato: nel girone A di Promozione molto è ancora da stabilire. E questo turno (il tredicesimo nel ritorno) potrebbe già annunciare qualche verdetto a cui manca solo la matematica per essere ufficialmente registrato.

Nel menù della domenica ci sono tanti incontri importanti e parecchi derby (ben tre incroci diretti in terra parmense). L’importanza maggiore l’avrà la partita del “Tesauri”, dove Traversetolo (27) e Il Cervo (25) si daranno battaglia per cercare di allontanarsi dalle posizioni play out. In realtà, questa sfida ha il sapore di essere uno spareggio salvezza anticipato che, con ogni probabilità, rivedremo al termine della regular season: infatti, dato per impossibile un recupero in extremis della Medesanese, a causa del divario troppo ampio tra tredicesima e sedicesima classificate, il play out si disputerà solo tra quattordicesima e quindicesima.
I gialloblù hanno centrato la seconda vittoria casalinga in stagione nel match disputato, prima della sosta di Pasqua, contro il Fontana Audax (nel recupero della 23^ di campionato): l’obiettivo di mister Ferrarini sarà quello di provare ad allungare il margine sui neroverdi a più di sei punti, così da non passare per lo spareggio finale. Il Cervo, dal canto suo, non può farsi scappare di mano, l’occasione di domani per rifarsi sotto e sorpassare i diretti concorrenti. Il tecnico degli ospiti, Andrea Balboni, ritroverà il bomber Bolsi al centro dell’attacco e potrebbe schierare di nuovo dal primo minuto Borella nella retroguardia. I collecchiesi si devono lasciare alle spalle il periodo no (la vittoria latita dal 7 febbraio scorso, nda) e il recupero giocato mercoledì in quel di Nibbiano, valido per la ventisettesima giornata, in cui Giumelli e soci sono usciti sconfitti per quattro reti a zero. Uno squalificato per parte: Zirri per il Traversetolo, Boga per Il Cervo.

Il secondo derby di giornata è l’inedita sfida (il cui unico precedente è quello della gara d’andata) che coinvolge la Piccardo&Savorè (51), che farà gli onori di casa al “Noce” di Noceto, e la Medesanese (17). Il team locale, sceso al sesto posto dopo il ko subìto contro il Carignano, deve tornare in carreggiata almeno per la quarta posizione – visto che il play off tra seconda e quinta, al momento, non s’ha da fare –, gli ospiti, al contrario, sembrano rassegnati ad una retrocessione diretta, visto che il terzultimo posto sarà difficilmente migliorabile da qui al termine del torneo. La squadra biancoblù dovrà fare i conti con due assenze pesanti: out per squalifica Truffelli e Maccagni. Anche con una vittoria (che andrebbe contro ogni pronostico) la situazione di classifica della compagine allenata da Caiulo non cambierebbe più di tanto. I tre punti servono sicuramente di più ai gialloneri che potrebbero schierare in attacco, fin dal primo minuto, l’esperta coppia Roncarati-Di Maio (con quest’ultimo al rientro dal turno di stop).

Terzo e ultimo incrocio parmense di giornata sarà la sfida tra Monticelli Terme (38) e San Secondo (42): entrambi i team hanno raggiunto l’obiettivo primario della salvezza e possono dedicarsi con maggiore serenità alla fase conclusiva del campionato. Le squadre però vivono momenti di forma contrastanti. Ai termali il cambio di panchina sembra non aver giovato: due partite, altrettante sconfitte. Pattaccini, il nuovo trainer del Monticelli promosso dalla formazione Juniores, potrebbe far esordire dal primo minuto qualche giovane classe ’98, a fronte anche dell’infortunio del centrocampista Greci, che dunque non sarà della partita. In dubbio Cantelli, non al cento per cento, e Mantelli, che ha subìto un trauma contusivo alla caviglia in allenamento; al centro della difesa dovrebbe rivedersi il veterano Vincenzi. Il San Secondo nelle ultime due partite ha collezionato un solo punto, ma si presenterà al “Riva” forte del pareggio ottenuto (per 3-3) contro il Nibbiano, secondo in classifica, che ha messo una ulteriore ciliegina sulla torta. La compagine della Bassa parmense ha svuotato l’infermeria, tuttavia il tecnico Barbarini non potrà schierare l’undici tipo a causa delle squalifiche per assenze di capitan Angelini e del bomber Gualtieri.

La Langhiranese (37) va alla ricerca dei tre punti che consegnerebbero nelle mani della squadra la tranquillità e la certezza di rimanere un altro anno in Promozione: i grigiorossi possono archiviare la pratica già in questo weekend, visto che di fronte si troveranno un avversario scarico, come il Boretto (12), la cui retrocessione dovrebbe essere decretata al termine dei novanta minuti. La formazione di casa, tra le mura amiche, in questo campionato ha ottenuto appena una vittoria e due pareggi, a fronte di ben undici sconfitte. I ragazzi di Paoletti, che lontano dal “Pertini” hanno vinto una partita e ne hanno pareggiate sei sulle quattordici giocate, avranno così l’occasione di perfezionare il proprio ruolino esterno. La Benemerita dovrà fare a meno del solo Alessandro Guida (per squalifica), mentre le condizioni di Dallafiora – che potrebbe dare forfait per un risentimento muscolare – saranno valutate sino all’ultimo.

A fare compagnia al Boretto nella discesa verso la prossima Prima Categoria, purtroppo, ci dovrebbe essere anche il Soragna (14) che da tempo ha alzato bandiera bianca: i neroverdi, in caso di sconfitta sul campo del forte Gotico Garibaldina (56) e di concomitante pareggio nel match clou per le sorti salvezza Traversetolo-Il Cervo, sarebbero condannati dalla matematica a partire già da questo weekend. Bigliardi, tecnico dei parmensi, recupera il portiere Gallicani, che sarà in ballottaggio con colui che lo ha sostituito nel periodo dell’infortunio, Shelna; nulla da fare invece per il lungodegente Partelli che, di fatto, chiude anticipatamente la propria stagione.

Ultimo, ma non per importanza, il match del Pierino Padovani di Carignano, dove i padroni di casa ricevono nel posticipo serale (inizio alle ore 20.30) la capolista Bibbiano San Polo (74), ancora imbattuta nelle gare in trasferta: i reggiani sin qui hanno ottenuto ben dieci successi e quattro risultati di parità. La compagine guidata in panchina da Marco Paganelli, se dovesse ottenere l’intera posta in palio e allo stesso tempo il Nibbiano non dovesse fare altrettanto (nel derby piacentino contro l’Agazzanese), potrebbe festeggiare il ritorno in Eccellenza, dopo una sola stagione, con quattro domeniche d’anticipo. Attenzione, però, al Carignano (45) che, nonostante sia ormai tagliato fuori dalla corsa play off, si è battuto con spirito garibaldino infliggendo alla Piccardo, nel match pre-pasquale una sconfitta che ha complicato non poco i piani di mister Pioli. Il tecnico dei giallorossi, Alessandro Piscina, può contare sull’intera rosa a disposizione.

Ad eccezione della gara di Carignano, che concluderà degnamente la giornata, tutte le altre partite del trentesimo turno prenderanno il via alle ore 15.30.

(Nella foto l’undici iniziale del Traversetolo)

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi