Entra in contatto:

Calcio Dilettanti

Calcio Eccellenza: il Monticelli spreca, il Polinago porta a casa i tre punti

Calcio Eccellenza: il Monticelli spreca, il Polinago porta a casa i tre punti

E' regola frequente nel calcio. Portare a casa tre punti con due soli tiri in porta contro avversari che fanno gioco e sprecano sotto porta.

Cosa quest’ultima che capita oggi al Monticelli, uscito sconfitto tra le mura amiche per 2-1 contro un Polinago che tornava a calcare l’erba dopo un mese di stop per avverse condizioni meteo e che ha avuto il merito di regolare i termali con due gol in 26 minuti, pensando successivamente solo a non prenderle.

Una sconfitta che interrompe una serie di 12 risultati utili per i ragazzi Paraluppi, partiti assai bene con Gussoni che dopo 9 minuti dal fischio iniziale ci mette la punta sul cross dalla sinistra di Pesci, non riuscendo però a sorprendere Bandieri. Un bell’inizio che i modenesi gelano al 12’ quando Davide Scarabelli sfugge alla marcatura di Ferrari che in area lo stende costringendo l’arbitro ad indicare il dischetto. Lo specialista Perziano non sbaglia e spiazzando Chittolini sigla il vantaggio. Brutto colpo per i padroni di casa che tuttavia reagiscono e sfiorano il pareggio in due occasioni tra il 22’ e il 23’, ma nel primo caso Pesci non riesce a girare in porta il cross di Ghirardi, nella seconda occasione su corner il tocco a colpo sicuro di Aracri è intercettato sulla linea di porta da un difensore ospite. Provvidenzialmente. Al 26’ giunge infatti il raddoppio del Polinago grazie ad un’azione di Hajibi che crossa in mezzo, Zordanello svirgola spiazzando anche la difesa parmense che lascia Davide Scarabelli libero di controllare e impallinare Chittolini con un tiro non potente ma deviato in modo decisivo da Ferrari. Neanche il 2-0 tramortisce il Monticelli che accorcia le distanze nella prima occasione sotto la porta modenese. Il traversone rasoterra dalla destra di Pesci trova puntuale Graziano che controlla in corsa e dall’altezza del dischetto appoggia di piatto in fondo al sacco. Il pareggio sembra ampiamente alla portata del Monticelli che schiaccia il Polinago nella propria metà campo e grazie alla spinta dei laterali Ferrari e Bianchi crea non pochi problemi alla retroguardia ospite. Al 37’ per esempio Bianchi si avvita di testa vedendo la palla miracolosamente respinta da Bandieri che sulla prosecuzione dell’azione ci mette ancora la mano alzando sopra la traversa una conclusione a palombella di Ferrari.

Nella seconda frazione non cambia lo spartito e al 3’st l’iniziativa di Gussoni non è concretizzata da Pesci che da buona posizione spara alto. Lo stesso numero 10 termale è più preciso all’8’st ma il destro, deviato, sfila di poco a lato. Al 27’st, come se non bastasse, ci si mette pure la sfortuna e Graziano prima è impreciso sotto porta e sul successivo tiro-cross di Pesci si vede impattare la palla addosso come in un flipper non trovando tuttavia lo specchio. Lo strapotere del Monticelli in attacco è interrotto solo da un velleitario e innocuo colpo di testa di Frodati, a cui risponde 60 secondi più tardi Ferrari con una girata che solletica il palo più lontano, ma l’occasione più ghiotta è al 42’st sui piedi di Aracri che solo sulla sinistra non inquadra la porta e conclude malamente a lato. E’ inutile il forcing finale nonostante in una concitata azione in area Pesci si ritrovi addirittura senza maglia, episodio che per la dinamica fa pensare ad un rigore più che netto e che infatti contribuisce ad un finale davvero bollente. Ma rimangono solo i bollori. Il 2-1 del Polinago rimane lì, amaro da ingoiare e digerire.

IL DOPO PARTITA

A fine gara né il d.s. termale Marchini né mister Paraluppi possono muovere appunti alla squadra e all’unisono affermano: “Come nel recupero di mercoledì sera, oggi abbiamo fatto la gara, creato tanto ma senza raccogliere i tre punti. Dovevamo trovarci con due vittorie ed invece dobbiamo commentare un risultato negativo che interrompe una serie positiva di 12 risultati”. L’unico appunto che Paraluppi può muovere ai suoi sta “nelle disattenzioni che anche oggi hanno permesso agli ospiti di passare e alla nostra incapacità di risolvere positivamente le mischie che si accendono in area, ma onestamente ai ragazzi non potevo chiedere di più dal punto di vista del gioco e dell’impegno. La quota salvezza è lì ad un passo, poi possiamo giocare in modo più spensierato”. No comment sull’azione finale in cui Pesci si è ritrovato in area senza la maglia. “Un episodio talmente evidente – spiegano Marchini e Paraluppi – che non va nemmeno commentato ma a cui non vogliamo appigliarci”.

Decisamente più raggiante l’allenatore del Polinago Ladurini: “Tornavamo in campo dopo più di un mese di forzata inattività, oltretutto contro la squadra che ritengo più in forma in campionato. Non posso che essere soddisfatto per la prova della mia squadra, per la capacità di difendere il risultato dopo esserci portati sul doppio vantaggio”.

IL TABELLINO

Monticelli-Polinago 1-2
Marcatori:
Perziano (12’pt su rig); Scarabelli D. (26’pt); Graziano (30’pt)
Monticelli: Chittolini, Bianchi, Ferrari, Graziano, Vincenzi, Baratti, Ghirardi (37’st Rossetti), Nevicati (10’st Facchini), Gussoni (26’st Lauriola), Pesci, Aracri (Ranieri, Grolli, Villa, Tagliavini) All: Paraluppi
Polinago: Bandieri, Simonini, Hajbi A., Balocchi, Scarabelli A., Puglia, Vernia (33’st Barozzi), Perziano, Frodati, Scarabelli D. (26’st Hajbi N.), Zordanello (1’st Benassi) (Piacentini, Presenza, Zanichelli, Barbieri) All. Ladurini
Arbitro: Tubertini di Bologna
Note: Giornata soleggiata e fredda, campo pesante, circa 100 spettatori. Ammoniti Nevicati e Pesci (M), Simonini, Balocchi (P). Calci d’angolo 7-1. Recupero 2‘pt; 4‘st

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Dilettanti