Entra in contatto:

Calcio Dilettanti

Calciomercato Eccellenza: nuove punte per Fidenza, Monticelli e Pallavicino. Mingozzi nuovo mister del Traversetolo

Calciomercato Eccellenza: nuove punte per Fidenza, Monticelli e Pallavicino. Mingozzi nuovo mister del Traversetolo

E' entrato nel vivo anche nei dilettanti il calciomercato. Con più o meno problemi le sei squadre parmensi che l'anno prossimo si misureranno nel campionato di Eccellenza stanno infatti costruendo le nuove rose.

E nelle ultime ore tre squadre parmensi hanno ufficializzato l’ingaggio di altrettanti attaccanti. Si tratta di Fidenza, Monticelli e Pallavicino. Il Fidenza, dato l’addio, con ringraziamenti delle casse societarie, a Daniel Pane, alla fine ha puntato su un nome non altisonante ma di indubbie capacità realizzative. Dopo tanta gavetta nelle in Promozione ed Eccellenza di medio-bassa classifica il club borghigiano (dove si preannunciano a breve novità ai vertici societari) ha ingaggiato il cannoniere reggiano Gennaro Vado, classe ’80, l’anno scorso 18 reti a Scandiano. Un uomo d’area che al fianco di Fermi e Pizzelli potenzialmente può fare ottime cose.

Scelta a sorpresa invece in casa Monticelli, dove la società ha raggiunto l’accordo con Manuel De Luca, un pupillo di mister Stefano Paraluppi. L’attaccante classe ’84 è reduce da una discreta stagione alla Bagnolese ma non è stato confermato in Serie D, e ha trovato l’accordo con la società del presidente Renzo Ferrari. Insieme a Ferretti formerà una coppia molto ben assortita. Sostituirà Lorenzo Facchini, non confermato. In attacco, per dare spazio ai giovani (Lauriola in primis) se ne andrà anche uno tra Gabriele Gussoni e il duttile ’89 Francesco Aracri.

Primo colpo anche in casa Pallavicino. Nel tardo pomeriggio di ieri, la società verdiana ha raggiunto un accordo di massima con Simone Silvestri, esperto attaccante del Colorno, vincendo la concorrenza del Bibbiano. Resta da definire il “nodo-allenatore” dopo la separazione con Gian Luca Baratta. Con lui dovrebbe andarsene anche la coppia formata da Giovanni Manzani e Marco Mirri. Il capitano potrebbe appendere le scarpette al chiodo e dedicarsi alla carriera da allenatore, già ben avviata con il Parma calcio con un incarico di responsabilità. Voci non confermate dicono che potrebbe essergli affidata anche la categoria “Pulcini”. Più facile tentare di convincere Mirri a restare, anche se il giocatore ha fior di estimatori. In panchina l’ipotesi dell’ultim’ora è clamorosa, ma non troppo: a guidare i verdiani, con il doppio ruolo di allenatore-giocatore, dovrebbe essere (si potrebbe mettere nero su bianco nel fine settimana) Sandro Melotti. L’ex capitano del Fiorenzuola ha 38 anni, possiede il patentino e ha il carisma (oltre al curriculum) adatto per ricoprire l’incarico, con importante voce in capitolo in sede di mercato. E sempre dal Fiorenzuola, reduce da una retrocessione (ma probabile ripescato in D) dopo una stagione travagliata, si potrebbe pescare lì qualche rinforzo. Il primo nome nella lista, è il centrocampista classe ’85 Marco Orrù, graditissimo a Melotti. Tornato alla base Crociati Noceto Luca Biagini, si cerca anche un giovane portiere, in difesa è ormai certo l’arrivo di Davide Baratti e la partenza (ritorno alla Casalese) di Daniele Giacometti mentre per l’attacco Matteo Rastelli, nonostante le tante richieste, alla fine ci sono buone possibilità che possa restare.

Ha definito questa mattina invece il Traversetolo chi sarà l’erede di Carlo Ferrarini, andato al Brescello insieme al terzino Francesco Colosimo e soprattutto seguito dal direttore sportivo Mauro Minari. L’allenatore del Traversetolo sarà Alberto Mingozzi, l’anno scorso al Lentigione, un tecnico esperto, che conosce la categoria e che sa lavorare bene con i giovani. Del resto finora si sono registrate solo partenze e la priorità è ingaggiare una punta in grado di non far rimpiangere Montali.

Movimenti anche a Colorno, dove l’attacco sarà totalmente rinnovato. Se ne vanno tre veterani come il bomber Simone Silvestri, come detto al Pallavicino, il difensore Filippo Scipioni, a Montecchio, e soprattutto la “bandiera” Francesco Arcari, destinato alla Casalese. In entrata da Traversetolo arriva Luca Montali, classe ’82, 12 gol alla prima in Eccellenza a Traversetolo, mentre da Casalmaggiore, facendo il percorso inverso di Arcari, alla corte di Luca Piccinini è molto vicina la duttile ala Giuseppe Scaravonati, classe ’84, che, come l’ex capitano del Colorno, lascerebbe la squadra dove ha sempre giocato. Sempre a centrocampo è stato fatto un sondaggio per Umberto Sarnelli, classe ’80, ex Carpi, l’anno scorso al Fornovo in Promozione, ma il giocatore probabilmente andrà alla Valtarese a sostituire il partente Derek Micheli.

In conclusione invece il Salsomaggiore neopromosso cerca un difensore per rimpiazzare Marcello Borlenghi, liberato insieme ad Andrea Guida, verso la Fidentina, e Stefano Marsili, corteggiato dalla Meletolese. In attacco il primo colpo annunciato è quello di Marco Provenzano, classe ’84, all’esordio in Eccellenza dopo aver giocato sempre nella Fidentina. Una scommessa suggestiva.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Dilettanti