Connect with us

Calcio

Calcio francese: la FFF chiude i campionati dilettanti

Calcio francese: la FFF chiude i campionati dilettanti

Mentre in Italia, ancora in assenza di indicazioni precise, prosegue il dibattito tra chi vorrebbe portare a termine la stagione 2019/2020 per stabilire sul campo i verdetti sportivi (primo sostenitore fra tutti di questa linea è il presidente della FIGC Gravina) e chi, invece, ritiene che sia inevitabile archiviare tutto al più presto e pensare all’annata futura, dalla Francia arriva una netta posizione che potrebbe tracciare la strada da seguire anche per altre nazioni al fine di sbrogliare la situazione di stallo.

La FFF (Fédération Française de Football) ha deciso terminare definitivamente i campionati nazionali non professionistici, che non ripartiranno più. La decisione si è resa necessaria dopo l’allargamento delle misure di prevenzione al Coronavirus da parte del Presidente francese Macron.
I campionati dilettantistici, comunque, non sono stati annullati, anzi. La FFF terrà conto dello status quo delle classifiche fissate al 13 marzo, data dell’ultimo weekend sui campi (qui, in Emilia Romagna, lo stop è avvenuto dopo il 23 febbraio, ndr) e, per evitare diatribe in merito alle partite rinviate, si farà fede alla media punti rispetto agli incontri disputati. Inoltre, la FFF ha optato di limitare anche il numero di promozioni e retrocessioni tra le varie categorie.

Di seguito, la parte saliente del comunicato ufficiale tradotto in lingua italiana.

Il comitato esecutivo della FFF, riunitosi oggi, ha preso la decisione di porre fine a tutte le competizioni di leghe, distretti, dei campionati nazionali di National 3, di National 2, della serie D2 femminile e di calcetto, nonché dei campionati nazionali giovanili (maschili e femminili).

Di fronte al carattere eccezionale della situazione, la FFF ha organizzato una larga consulta con gli attori del calcio, delle loro organizzazioni rappresentative, di Leghe e Distretti per poter trovare una soluzione armonica con delle modalità di arresto delle competizioni eque per tutti. Al termine di questa fase di scambi e di studi, il Comitato Esecutivo della FFF ha dunque preso le seguenti decisioni in merito alle modalità di chiusura delle competizioni di Leghe e Distretti: 

– La chiusura delle competizioni in data 13 marzo (data della sospensione delle competizioni), a prescindere del numero di partite giocate. 

– La determinazione delle classifiche secondo il numero di punti ottenuti/ numero delle partite giocate al fine di annullare l’effetto delle partite rinviate.

– La divisione dei club nell’uguaglianza di punti e funzioni dei regolamenti della competizione in questione. Se le regole di concorrenza non sono operative o non consentono la divisione, saranno applicati i criteri stabiliti dalla Federazione.

– La limitazione del numero di retrocessioni a una per girone, coerentemente al regolamento che prevede l’impossibilità di redigere l’ultimo in qualunque circostanza. 

– La determinazione del numero di promosse in base alle norme prevalenti per la competizione in questione.

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi