Entra in contatto:

Calcio Dilettanti

Coppa Italia: il Salso vuole continuare a sognare. Lo attende la Fortis Juventus

Coppa Italia: il Salso vuole continuare a sognare. Lo attende la Fortis Juventus

Dopo più di due anni di attesa torna a splendere la Coppa Italia Dilettanti, il trofeo riservato alle vincenti delle coppe regionali di Eccellenza che mette in palio un posto in Serie D.

Domani (mercoledì 9 marzo) il Salsomaggiore sarà di scena in trasferta allo stadio “Romanelli” di Borgo San Lorenzo, casa della Fortis Juventus: fischio d’inizio alle ore 14,30.

Il Salso di mister Francesco Cristiani affronterà il primo impegno delle fasi nazionali di Coppa dopo il lungo percorso compiuto nel “memorial Minetti”, in cui i gialloblù hanno vinto gli scontri a eliminazione diretta con Castellana Fontana, Piccardo Traversetolo, Carignano, Colorno, Castellarano e, infine, nella semifinale contro il Corticella.
Ricordiamo, inoltre, che in Emilia Romagna la finale di Coppa non si è ancora disputata alla luce del rinvio della semifinale (ancora da mettere in calendario) tra le due di Promozione, Libertas Castel San Pietro e Fabbrico.

La squadra fiorentina è l’attuale seconda forza del girone C di Eccellenza toscana, con un bottino di 31 punti in 16 partite, e dista sole tre lunghezze dal capolista Figline. Nella fase regionale di Coppa la Fortis Juventus ha avuto la meglio su Pontassieve, Terranuova Traiana, Chantigiana e Lastrigiana, prima di aggiudicarsi la finalissima contro l’Atletico Cenaia soltanto ai calci di rigore (7-5 dopo il 2-2 dei tempi supplementari). L’allenatore della compagine bianco-verde è il classe 1978 Giacomo Chini – ex vice di Franco Lerda sulle panchine di Vicenza, Lecce, Torino e Partizani Tirana – che nella stagione 2020/2021 si era seduto sulle panchine di Chiantigiana (Eccellenza), prima, e Aglianese (Serie D), poi.

Mercoledì 16 marzo si disputerà il match di ritorno in terra termale al “Francani” di Salsomaggiore.

IL REGOLAMENTO
A partire da domani, mercoledì 9 marzo, prenderà il via la prima fase eliminatoria con le 19 vincitrici suddivise in 8 gironi, 5 dei quali a scontro diretto con andata e ritorno (in caso di parità di punteggio al termine dei 180’ passa chi ha segnato di più in trasferta, in caso di ulteriore parità saranno i rigori a sancire la squadra vincente) mentre i restanti 3 sono strutturati come triangolari con il seguente regolamento: chi vince la prima partita riposa nella seconda giornata.
Passa il turno chi ottiene più punti. In caso di arrivo a parità di punteggio conta il numero di punti ottenuti negli scontri diretti, in seconda battuta la differenza reti poi il numero di reti segnate e infine i gol realizzati in trasferta.

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Dilettanti

© RIPRODUZIONE RISERVATA