© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Calcio Dilettanti

Dilettanti, chiuso il mercato di riparazione: tutti gli affari delle parmensi in Eccellenza e Promozione

Dilettanti, chiuso il mercato di riparazione: tutti gli affari delle parmensi in Eccellenza e Promozione

La finestra di mercato dei dilettanti si è chiusa alle 19 di oggi, dopo circa quindici giorni di trattative. Facciamo il punto dei principali affari conclusi dalle parmensi impegnate in Eccellenza e Promozione.

AFFARI FATTI IN ECCELLENZA

La Fidentina, che tanto sta facendo bene in campionato in virtù della quinta posizione attuale, ha confermato in toto la rosa, decidendo di trattenere tutti i prezzi pregiati. Sul fronte uscite, da Fidenza si sono mossi solo due giocatori: il giovane centrocampista classe ’93 Mattia Musi è stato mandato alla Casalgrandese, mentre il difensore Andrea Coghi (1990) è andato a rinforzare il Bibbiano San polo, fanalino di coda del girone A di Eccellenza.

Nessun acquisto nemmeno per il Salsomaggiore del presidente Granelli, che ha confermato tutti i big, da Daffe a Provenzano. La società termale ha deciso di mandare a giocare alcuni calciatori che ultimamente con Voltolini non trovavano spazio: il centrocampista Mattia Pin è andato al Carignano, l’esperto Alfredo Tagliafierro è sceso in Promozione, destinazione Luzzara, il centrocampista Marcellini all’Alsenese, e infine Jacopo Pin (attaccante del 1992) si è trasferito al Real Val Baganza, compagine di 1^ Categoria.

Capitolo Colorno: in entrata è arrivato dal Castelfranco il 25enne centrocampista mantovano Mattia Bovi, cresciuto nel settore giovanile del Parma e poi maturato tra la C2 e la Serie D con le maglie di Carpenedolo, Valenzana, Fiorenzuola, Fidenza, Piacenza e, appunto, Castelfranco Emilia. Ha salutato la comitiva il difensore classe ’90 Filippo Curti, trasferitosi al Traversetolo.

L’unico acquisto del Pallavicino, che va a rinforzare la rosa a disposizione di mister Pietranera, porta il nome di Pietro Terranova, attaccante 26enne, arrivato dalla Casalgrandese. Ceduti due attaccanti poco impiegati come Guareschi, che è andato a rinforzare l’ambiziosa Piccardo & Savoré in 1^ Categoria, e Borella, in prestito all’Alsenese (2^ Categoria), fino al termine della stagione.

Un acquisto e una cessione per il Carignano: in entrata, il già citato Pin dai “cugini del Salso, in uscita il giovane Alfieri, attaccante nato nel 1996 che va a “farsi le ossa” nella vicina Felino, tra le fila del Real Val Baganza (1^ categoria).

AFFARI FATTI IN PROMOZIONE

Non pervenuto in sede di mercato Il Cervo che, in virtù della quarta posizione, sta disputando un campionato al di sopra delle aspettative e che quindi ha deciso di proseguire con gli artefici di questa splendida prima metà di stagione. Tuttavia, nelle ultimissime ore di mercato il club di Collecchio ha dovuto rinunciare al suo bomber principe, Ivan Martini (attualmente fermo per un infortunio), che, dopo alcune divergenze con la dirigenza, ha deciso di tornare al Succisa, squadra di Promozione toscana con la quale aveva segnato una sessantina di reti in due stagioni. Brutta tegola.

Un solo rinforzo per il Traversetolo, con l’acquisto di Filippo Curti dal Colorno arrivato per dare una sistemata al reparto arretrato di mister Germini, desideroso di lottare fino alla fine per un posto play off.

Mister Marcotti alla società non ha chiesto nessun regalo di Natale: per il Monticelli Terme gli acquisti più importanti per il girone di ritorno saranno i rientri di alcuni infortunati, tra cui il bomber Andrea Cantelli (6 reti in campionato) e il centrocampista del ’93 Thomas Gennari, entrambi in credito con la sfortuna, che fin qui li ha perseguitati costringendoli più volte ai box. Sul fronte cessioni è stato fatto partire il solo Maini (destinazione Biancazzurra).

Non sono arrivate novità da Soragna. L’unico movimento fatto registrare dalla società nero-verde è in uscite e riguarda il centrocampista 29enne Marco Santi, sceso in 1^ Categoria per dare una mano al Real Val Baganza.

Alla fine la Medesanese ha trovato il bomber che da tanto tempo aspettava e che avrà il compito di sostituire i lungodegenti Rossi e, soprattutto, Franzese: si tratta di Giuseppe Pasquariello, classe ’93, arrivato dal Bibbiano San Polo (Eccellenza). Sliding doors a Medesano: partito Lucchetti (in prestito al Real Val Baganza), è stato tesserato il 20enne Matteo Bocchi, ex Colorno e Carpineti (che lo aveva lasciato libero), che ha già avuto modo di esordire in campionato a causa dell’espulsione che ha costretto il titolare Varazzani a terminare anzitempo il match contro il Soragna.
La società del presidente Ceci in queste ore sceglierà e renderà noto il nome del nuovo allenatore che sostituirà il dimissionario Bertani: da Medesano per ora non trapela nulla di ufficiale, ma alla corsa alla panchina sembra favorito Federico Rossi, fidentino di nascita, ex giocatore di Serie A nell’Avellino, nella Fiorentina e nell’Udinese di Zico, e che da tecnico ha già avuto esperienze in quel di Busseto, Soragna e soprattutto in Lega Pro Prima Divisione nel Pergocrema, come vice di Fabio Brini.

La politica della Valtarese è quella di guardare ai migliori giovani del proprio settore da lanciare in prima squadra; un modo anche per non gravare troppo sulle casse societarie. Si spiega anche così la cessione inevitabile del capitano Francesco Delnevo, venduto, settimana scorsa, addirittura in 2^ Categoria al Fornovo. Di nuovi volti non se ne sono visti, ma la permanenza di Ismael Camara, cercato da mezza provincia e non solo, può essere considerato da mister Bozzia come un acquisto faraonico.

La Biancazzurra ha mosso un paio di pedine: detto di Maini, difensore arrivato dal Monticelli, mister Bizzi si è assicurato anche le prestazioni del centrocampista classe ’94 Riccò, prelevato dal Brescello, compagine con cui si è reso protagonista a più riprese in queste ultime stagioni. A Sorbolo si aspettano che questi due colpi possano aiutare la squadra ad evitare i play oiut a fine stagione.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti