Entra in contatto:

Calcio Dilettanti

Eccellenza: al “Ballotta” va in scena Fidenza-Colorno. Trasferte difficili per Fidentina, Pallavicino e Salso

Eccellenza: al “Ballotta” va in scena Fidenza-Colorno. Trasferte difficili per Fidentina, Pallavicino e Salso

Quattro pareggi in cinque partite: è questo lo score del Fidenza (4) dopo il primo mese di campionato. La squadra di Dall’Igna, ancora alla ricerca del primo successo, potrà provare a strapparlo nel derby che andrà in scena domani al “Ballotta” contro il Colorno (10). Il derby parmense sarà il piatto forte della 6^ giornata di Eccellenza: non solo perché i bianconeri dovranno schiodare quello zero in graduatoria dalla voce “vittorie” – in modo tale da riemergere dalla zona play out –, ma anche perché i cugini gialloverdi, lanciatissimi in classifica, sono desiderosi di riscattare la sconfitta per 1-2 subita per mano della corazzata Vigor Carpaneto (11).

Vigor Carpaneto che sarà il prossimo avversario del Pallavicino (8): a fare gli onori di casa saranno i piacentini (tra cui milita l’ex di turno Alberici), che senza il punto di penalizzazione sarebbero a pari punti in testa alla classifica con il Castelvetro, l’altra grande favorita del girone A. Dal canto suo, il Pallavicino grazie alle ultime due vittorie consecutive ha risalito la china; come ha dichiarato il DS Bianchi in settimana, in un’intervista rilasciata ai microfoni di SportParma, la compagine bussetana ha il suo punto forte nella difesa (la stessa che nel girone di ritorno del precedente campionato si era rivelata essere la migliore, con appena 13 reti subiti in 18 partite). La retroguardia di Pietranera, fin qui perforata solo 3 volte, sarà costretta agli straordinari contro attaccanti di razza e giocatori di qualità come Delporto, Piccolo e Ruffini.

A proposito di difese granitiche, impossibile non citare la Fidentina (11), che sinora ha incassato una sola rete. I granata, terzi in classifica, sono rimasti l’unica squadra imbattuta del girone A; tuttavia, domani vorranno riscattare lo 0-0 del precedente turno: non sarà facile contro un avversario agguerrito come la Folgore Rubiera (7), reduce dall’amara sconfitta di misura del “Francani”. Nella trasferta reggiana, mister Mazza ovviamente non potrà contare su una pedina fondamentale come quella del terzino sinistro Passera, vittima di un grave infortunio ai legamenti del ginocchio.
I padroni di casa con ogni probabilità schiereranno fin dal primo minuto al centro dell’attacco il trentacinquenne capitano Salvatore Greco, in luogo dell’ex Bagnolese Spadacini; a supporto ci saranno i più giovani Malivojevic e Sekyere.

Chiude il menù della domenica Formigine-Salsomaggiore. I modenesi padroni di casa sono, assieme alla Cittadella Vis San Paolo, il fanalino di coda della classifica, con appena 2 punti, e arrivano al match di domani dopo il ko inflitto dal Pallavicino; morale ben diverso per il Salsomaggiore (4), che ha saputo dar seguito allo 0-0 strappato con le unghie e con i denti, sconfiggendo tra le mura amiche la Folgore Rubiera. Roberto Voltolini, squalificato fino al 21 ottobre, dovrà seguire il match dei suoi uomini dagli spalti; tuttavia, il tecnico potrà disporre dell’intero organico. Possibile dunque che si vada verso la riconferma dell’undici che ha ottenuto i primi tre punti del campionato domenica scorsa, con Dallagiovanna a far coppia con Provenzano in attacco.

(Nella foto di Francesco Manganelli un’azione di gioco della partita Pallavicino-Cittadella Vis S. Paolo)

 

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Dilettanti