Entra in contatto:

Calcio Dilettanti

Eccellenza: Bagnolese – Pallavicino sabato alle 15. Trasferte scomode per Fidenza e Colorno

Eccellenza: Bagnolese – Pallavicino sabato alle 15. Trasferte scomode per Fidenza e Colorno

Ricco menù per quanto riguarda il 9^ turno del campionato di Eccellenza; nel girone A troviamo diversi incontri interessanti, su tutti lo scontro diretto al vertice tra la prima e la seconda della classe, vero e proprio big match di giornata. Il Castelvetro (21), infatti, riceverà nello stadio amico l’attuale seconda forza del torneo, la Vigor Carpaneto, che di punti sul campo ne ha conquistati 19, ma che in graduatoria ne ha 18 (a causa di una penalizzazione).
Dello scontro diretto potrebbe approfittarne l’outsider Fidentina (18), unica squadra imbattuta del girone A dopo 8 partite di campionato; gli amaranto – appaiati a pari punti ai piacentini – ospiteranno nello stadio di casa del “Ballotta” i modenesi del Fiorano, che fin qui hanno dimostrato di aver fatto fatica ad ingranare la giusta marcia. Gli uomini di Biagini, reduci dal clamoroso e tennistico 4-5 interno subito dalla Bagnolese, saranno alla ricerca di riscatto, dopo un avvio tribolato, con appena 5 punti conquistati. Il tecnico della formazione ospite non potrà avere a disposizione l’attaccante Alex Lodovisi, squalificato per un turno. Il Fiorano (assieme al Brescello) con 16 reti subite ha la difesa più perforata del campionato, mentre la solida retroguardia del team di Mazza – che sin qui ha incassato 3 gol appena – è, al contrario, la migliore e può presentare un prolifico trio d’attacco (Pasaro-Bedotti-Ferretti) che ha già realizzato la bellezza di 11 marcature.

Bagnolese-Pallavicino sarà il succulento antipasto di questo ottavo turno. La gara, infatti, verrà anticipata a sabato: fischio d’inizio, al “Campari” di Bagnolo in Piano, alle ore 15. I blues, attualmente undicesimi classificati a quota 9, non vincono da tre gare (dall’1-0 rifilato al Formigine lo scorso 27 settembre), nelle quali ad arricchire il bottino è arrivato un solo punto, ottenuto per altro nel derby col Colorno di domenica scorsa.
Cardillo e soci si troveranno di fronte una squadra che, quando gioca di fronte al pubblico amico, sembra esprimersi al meglio: i rossoblù, infatti, hanno realizzato 7 dei loro 12 punti nelle gare casalinghe. Nell’ultima domenica di campionato, poi, è arrivata anche la prima affermazione in trasferta, grazie al rocambolesco risultato di Fiorano di cui vi dicevamo sopra; l’allenatore dei locali, Siligardi, non potrà disporre del lungodegente De Pellegrin, oltre che del difensore Bega e del portiere Bellan (che sarà sostituito da Cottafavi, in panchina andrà il juniores Giovannini), entrambi espulsi nell’ultima partita.

Veleggia a metà della classifica anche il Salsomaggiore (9) che, grazie allo 0-0 strappato a domicilio del San Felice, ha proseguito il momento positivo, allungatosi ad una striscia di 5 partite consecutive. Nel weekend il team termale riceverà tra le mura amiche del “Francani” la penultima della classe, ovvero la Cittadella Vis San Paolo (3), ancora alla ricerca del primo acuto in stagione.

Trasferte scomode per Fidenza (8) e Colorno (17).
La squadra borghigiana – che nel precedente turno ha trovato, finalmente, la prima vittoria, ai danni del Luzzara – è chiamata a dare continuità di risultati: mister Dall’Igna sa bene quali insidie potrà trovare la sua formazione in quel di Rolo: i locali attualmente ricoprono la quinta posizione con 15 punti, ma possono essere un vera e propria outsider per le prime in classifica. Il team di Ferraboschi, tra le mura amiche, però, non è riuscita ad ottenere fin qui un rendimento all’attesa delle aspettative: solo 5 i punti totalizzati (mentre, in trasferta sono arrivate tre vittorie e un pareggio). Lontano dal “Ballotta”, invece, il Fidenza è ancora imbattuto: quattro partite e altrettanti pareggi.

I gialloverdi, dopo il pareggio nel derby della bassa con il Pallavicino, vogliono tornare a fare bottino pieno. E, domani, una vittoria del gruppo del tecnico Piccinini darebbe un segnale di fondamentale importanza alle antagoniste, considerato lo scontro diretto al vertice tra le prime due. I parmensi saranno attesi da una trasferta insidiosa: la matricola Luzzara (10), partita con l’acceleratore schiacciato, non vince dalla 5^ giornata e vuole acciuffare quei tre punti che iniziano a mancare da troppo tempo.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Dilettanti