© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Calcio Dilettanti

Eccellenza: FIdentina a caccia della prima vittoria del 2015. A Noceto arriva il Rolo. Il Salso vuole continuare a stupire.

Eccellenza: FIdentina a caccia della prima vittoria del 2015. A Noceto arriva il Rolo. Il Salso vuole continuare a stupire.

Doveroso aprire la nostra rassegna settimanale sul campionato di Eccellenza, giunto alla 5^ giornata di ritorno, parlando del formidabile Salsomaggiore (29) che, grazie ala vittoria nel derby dello scorso turno sulla Fidentina, è salito alla 7^ posizione in graduatoria.
Il successo di misura, che ha portato la firma del subentrante Dioni, non solo è servito alla truppa di Voltolini per mantenere l’imbattibilità al “Francani” negli scontri diretti con i cugini borghigiani, ma ne ha anche allungato il momento di grazia: la striscia positiva di partite senza insuccessi ora è salita a 9. In questo periodo la squadra termale ha ottenuto la bellezza di 19 punti, grazie ai quali si è tirata fuori dalle sabbie mobili della classifica. Domani i parmensi, senza lo squalificato Matteo Longhi, andranno a fare visita alla Folgore Rubiera (27), che dovrà smaltire la sconfitta esterna per 2-1 contro la Casalgrandese.
Si incrociano una delle migliori difese contro uno dei peggiori attacchi: infatti, la retroguardia della squadra di mister Voltolini, grazie anche alla presenza di un portiere affidabile come Omar Daffe, ha incassato appena 15 reti in 21 partite, mentre l’attacco della Folgore Rubiera, in gol 17 volte, sembra avere le polveri bagnate: solo Axys Valsa, Pallavicino e Bibbiano San Polo hanno saputo fare peggio.

Se la Fidentina (33) aveva chiuso il 2014 in grande stile, ottenendo ben quattro successi in cinque partite, non si può dire altrettanto per l’anno nuovo, in cui la compagine borghigiana ha già incassato due ko (contro Meletolese e Salsomaggiore) e, nel mezzo, ha trovato un pareggio casalingo contro il Rolo.
Manca, dunque, ancora il successo: l’ultimo è datato 21 dicembre quando, tra le mura amiche, i granata s’imposero sulla più quotata Bagnolese. Questa astinenza ha aumentato il gap (ad oggi di 8 punti) dalla seconda in classifica: la formazione di mister Mazza dovrà provare a ricucire il divario già nel match di domani – che si disputerà sul martoriato campo del “Ballotta” – contro il Bibbiano San Polo (12) fanalino di coda. Sulla carta, questa partita potrebbe apparire come la solita sfida impari tra la quinta e l’ultima in classifica.
Tuttavia, Fidentina-Bibbiano è un evergreen che evoca piacevoli ricordi da entrambe le parti: infatti, nel campionato 2010/2011, che consegnò l’Eccellenza nelle mani del club parmense (primo in virtù dei 75 punti ottenuti), le due compagini si erano contese lo scettro di campione in un testa a testa durato sino all’ultima giornata. Il Bibbiano, che aveva condotto tutta la stagione sulla vetta più alta, era stato beffato con il sorpasso dai rivali fidentini subìto proprio dirittura d’arrivo.

Il programma della 5^ giornata di ritorno mette in conto un interessante sfida tra Axys Valsa (23) e Colorno (26): il match, che si giocherà sul sintetico di Savignano sul Panaro, mette di fronte due squadre che hanno assolutamente bisogno dei tre punti per allontanarsi dalla zona play out. L’ultimo successo dei padroni di casa risale al 7 dicembre scorso, quando gli uomini di Maestroni uscirono vincitori dalla gara interna contro la Folgore Rubiera.
Il Colorno, invece, reduce dalla sconfitta di misura (arrivata solo nei minuti conclusivi e su calcio di rigore) dello scorso weekend contro la corazzata Lentigione, si ritrova con un misero margine di due punti sopra la zona spareggi e non può permettersi di fallire uno scontro diretto con una rivale per la salvezza. Così come la Fidentina, anche i ragazzi di Piccinini non hanno colto nessuna vittoria nel mese di gennaio.
Tra i padroni di casa assenti per squalifica Pecorari e Zita, mentre i giallo-verdi dovranno fare a meno di Molinari, il quale deve scontare ancora due turni di stop.

Sfida di cartello al “Noce” dove i Crociati Noceto (21) ospitano il Rolo (41), passata a essere la seconda forza del campionato dopo il deciso sorpasso effettuato dal Lentigione.
La squadra allenata da Vittorio Bazzarini sta attraversando un momento invidiabile, nonostante la classifica dica che i gialloblù-crociati siano al quartultimo posto: i padroni di casa, reduci da 3 pareggi consecutivi (l’ultimo, quello contro la Meletolese, acciuffato al fotofinish) hanno inanellato una serie positiva che dura da ben 7 sette giornate.
Non è quindi un’utopia ipotizzare uno sgambetto dei nocetani (che tra le mura amiche hanno raccolto ben 17 punti, subendo appena due sconfitte) ai danni di un Rolo che sembra in affanno e, soprattutto, afflitto da sindrome di pareggite: ben quattro di fila le partite terminate con il segno “X” per i bianco-azzurri.
Vittorio Bazzarini avrà a disposizione quasi tutta l’effettiva rosa. Sicuro escluso il difensore Filippo Spagnoli, fermato dal giudice sportivo.

Sfida salvezza per il Pallavicino (18), impegnato al “Cavagna” contro una Meletolese (24) che sta metabolizzando il nuovo corso con mister Geti.
I bussetani, in serie positiva da quattro turni, ma reduci da tre pareggi nel 2015, qualora vincessero, inguaierebbe non poco la diretta concorrente, accorciando le distanze in zona play out. Certo è che la truppa di Pietranera, attualmente terzultima, ha sprecato un prezioso match point nel turno di settimana scorsa facendosi fermare sullo 0-0 da un Carignano (12) che nutre ancora flebili speranze di abbandonare il penultimo posto che significa retrocessione diretta. Mister Bertolotti crede ancora nella salvezza, seppur passando dal treno degli spareggi, lontani sei lunghezze. Tuttavia il suo Carignano, che non vince dal 16 di novembre, non avrà un turno alla portata:
Dessena e soci saranno chiamati a sfoderare una prestazione maiuscola contro la San Michelese Sassuolo (39), attualmente terza sul podio, che all’andata vinse con il netto risultato di 0-2 al “Mainardi” di Collecchio.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti