Entra in contatto:

Calcio Dilettanti

Eccellenza: scontro al vertice tra Colorno e Carpaneto. Fidentina in agguato. Fidenza e Salso cercano la svolta

Eccellenza: scontro al vertice tra Colorno e Carpaneto. Fidentina in agguato. Fidenza e Salso cercano la svolta

Una coppia di squadre parmensi occupa, un po’ inaspettatamente (ma, di certo, con grande merito), la vetta della classifica del girone A di Eccellenza. Dopo il recupero infrasettimanale del 2^ turno, Fidentina e Colorno, vincenti nei rispettivi incontri con Castelvetro e Brescello, si ritrovano appaiate a condividere il primo posto della graduatoria.

Il match clou della 5^ giornata d’andata vede coinvolta proprio una delle due squadre sopracitate: il Colorno (10) ospiterà al “Comunale” l’affamata Vigor Carpaneto (8), reduce dalla goleada rifilata alla Cittadella Vis San Paolo. La squadra di mister Lucci – che in classifica sconta anche un punto di penalità – può e vuole ambire alla vittoria finale del campionato, anche grazie alla presenza in rosa di attaccanti del calibro di Piccolo (arrivato in estate dal Fiorenzuola), del fantasista ex Vis Pesaro Ruffini e soprattutto del bomber parmigiano Delporto, già a quota 4 reti in classifica marcatori. Assente per squalifica il difensore Alberici.
Tra i gialloverdi, padroni di casa, potrebbe scattare un ballottaggio nel reparto avanzato: la coppia titolare Mastaj-Lorenzini – battezzata ad inizio stagione dal tecnico Piccinini – è incalzata dall’esperto centravanti Montali (2 reti nelle ultime due partite); per il resto non ci dovrebbero essere variazioni, con la coppia dei Bovi confermata a dirigere il traffico in mediana e il solito Lungu a fare il pendolino sull’out di destra.

Partita tutt’altro che semplice con il San Felice (5) per la Fidentina (10) che, come tutte le squadre del girone A, giocherà la terza partita in otto giorni. Il tecnico Mazza può contare su tutti gli effettivi del gruppo: anche Dattaro, le cui condizioni fisiche avevano lasciato in sospeso la possibile convocazione, ha recuperato al cento per cento e domani sarà tra i diciotto schierabili.
Gianni Pellacani, mister del San Felice, può contare su una squadra che di certo non avrà le credenziali per vincere questo campionato, ma che può mettere in difficoltà qualsiasi avversario; il pericolo numero uno per la retroguardia amaranto sarà il centrocampista offensivo – col vizio del gol – Davide Giuriola.

Il Pallavicino (5), dopo la batosta subita mercoledì per mano della San Michelese, può rialzare la testa nel match casalingo, che lo vede favorito, con il Formigine (2); Pietranera nel suo undici di partenza dovrà fare a meno, oltre che del lungodegente Mancastroppa, anche di Cardillo – già ai box nelle ultime due partite – che potrebbe essere recuperato in vista di domenica prossima. In attacco, il tandem dovrebbe essere composto da Ivan Lucev, ancora alla ricerca della prima marcatura in maglia blues, e dal promettente Luca di Mauro.

Il Fidenza (3), che fin qui ha collezionato tre pareggi in quattro partite, deve ancora andare a caccia della prima vittoria; la squadra di Dall’Igna, chiamata a cercare una tranquilla salvezza, dovrà iniziare a mettere fieno in cascina già a partite da queste partite. I bianconeri saranno ospiti di una Casalgrandese (7) leggermente attardata in classifica, ma che ha tutte le potenzialità per scalarne le vette più alte. La formazione reggiana (che non avrà Vacandio squalificato), inoltre, ha affiancato al già presente bomber Giuseppe Ingari, un pezzo da novanta per la categoria, il centrocampista Nicolas Bovi (ex conoscenza di Cagliari, Reggiana e Pro Patria), che ha scelto di scendere in Eccellenza almeno fino a dicembre in attesa di una chiamata dal mondo dei “pro”.

Ultima, ma non per importanza, la partita del Salsomaggiore (1), che potrà far valere il fattore “Francani” per la terza partita consecutiva: la truppa di Voltolini, che non ha ancora realizzato nemmeno una rete in campionato (è l’unica squadra a quota zero nella casella dei gol fatti), deve andare a caccia della prima vittoria stagionale, dopo lo 0-0 di mercoledì contro la Bagnolese. Tuttavia, i termali – il cui gruppo sarà al gran completo – non avranno vita facile contro un avversario tignoso come la Folgore Rubiera, che ha iniziato alla grande la stagione conquistando 7 punti nelle prima quattro uscite.

(Nella foto un’azione di Adrian Lungu del Colorno)


Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Dilettanti