© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Eccellenza gir. A

Anteprima Eccellenza: Colorno-Rolo per i playoff, Felino-Rubiera per lo spettacolo

Anteprima Eccellenza: Colorno-Rolo per i playoff, Felino-Rubiera per lo spettacolo

Promette emozioni e colpi di sorpresa il rush finale del girone A di Eccellenza. Fatta eccezione per il primato mai in discussione della Correggese, che ha già festeggiato il certo rientro in Serie D, tutti gli altri verdetti devono essere ancora emessi.
La lotta per il secondo posto in classifica – che vale il primo turno dello spareggio-promozione contro la seconda classificata del girone B toscano – è serratissima e coinvolge quattro squadre nel giro di 4 punti. Dopo aver fatto a gara a chi perdeva più colpi nelle ultime domeniche, Agazzanese e Rolo (entrambe a 54) adesso sono tallonate dai ritorni di Bagnolese (51) e Colorno (50); i gialloverdi di mister Bernardi si sono rilanciati grazie al pirotecnico successivo sulla Folgore Rubiera e possono sfruttare uno scontro diretto per accorciare il gap. I ducali ospiteranno un Rolo intenzionato a riscattarsi dopo due turni avari di soddisfazioni e, per l’occasione, abbandoneranno il sintetico per tornare a giocare sul campo principale, sottoposto negli ultimi mesi ad alcuni trattamenti di manutenzione. Mister Ferraboschi dovrà fare i conti con qualche assenza di troppo: Lamia è out per squalifica, Rizvani e Faraci per guai fisici; tutti disponibili, invece, nel Colorno che vuole far sentire il fiato sul collo agli avversari e continuare a credere nel sogno secondo posto che prima di Natale sembrava solo un’utopia (il distacco alla sosta, infatti, era -11). L’arbitro arriverà addirittura dal Trentino: sarà Simone Di Renzo di Bolzano a dirigere Colorno-Rolo.

Alta tensione in coda alla classifica, dove Salso e Pallavicino cercano un guizzo che possa permettere di tornare in corsa per i playout. La vittoria, a questo punto, diventa un appuntamento obbligatorio per le due parmensi che se la vedranno contro compagini, di fatto, già salve. Reduce da 3 pareggi di fila, il convalescente Salsomaggiore (24), che ha vinto solamente 1 delle ultime 11 partite, si recherà nel catino del “Botti” dove gioca la Cittadella Vis San Paolo (39) che ha un buon margine sulle sabbie mobili. Il team allenato da Barbarini deve vincere per agganciare il Campagnola e, al contempo, ridurre il -10 sulla tredicesima, il Nibbiano: un distacco troppo ampio che non farebbe disputare il secondo spareggio-salvezza. Tra i gialloblù sarà al rientro l’esterno Libreri, ma per squalifica non partirà per la trasferta il portiere Bonati, che dunque verrà sostituito tra i pali da Matarrese.
Il Pallavicino (23) chiude assieme alla Solierese la classifica, ma non si è ancora rassegnato all’idea di retrocedere. La distanza dal sedicesimo posto, d’altronde, consente ancora ai blues di fare progetti salvezza: ai ragazzi di mister Nicolini, a secco da 7 turni (eguagliata la striscia negativa del girone d’andata), non sono più consentiti passi falsi e la sfida interna contro il tranquillo Castelvetro (42) rappresenta l’ultima speranza. Affrontare l’undici di mister Masitto, che non perde dal 24 febbraio, non sarà una passeggiata: anche perché, nelle fila dei bussetani, non ci saranno gli squalificati Viani e Pescosta. Designazione arbitrale “casalinga” con il fischietto Riccardo Mori di Parma chiamato a dirigere il match del “Cavagna”.

Al “Bonfanti” Felino (41) e Folgore Rubiera (45), entrambe libere da assilli di classifica, potranno dar vita alla classica partita di fine stagione, ricca di gol e spettacolo. Entrambe sono reduci da un ultimo mese di campionato che ha regalato 5 punti in 5 partite; tuttavia le due squadre arrivano all’appuntamento di domani da momenti differenti: i ragazzi di Giordani hanno dimostrato di essere cresciuti anche nelle prestazioni e sono usciti indenni dai match con Bagnolese e Agazzanese, mentre i reggiani – che saranno, per altro, orfani del fantasista Judmir Hoxha – hanno subìto un ko che ha fermato una precedente mini-serie utile.

Sarà arbitro della bagarre salvezza anche la Piccardo Traversetolo (45) che riceverà tra le mura del “Tesauri” il pericolante Formigine/Rosselli Mutina (29), che dopo il pari col Nibbiano deve continuare il momento positivo per non rischiare di farsi raggiungere – e superare – dalla nutrita pattuglia di inseguitrici. La stagione dell’armata giallonera si è conclusa da qualche settimana, ma mister Dall’Asta vuole terminare con un bel ricordo anche per interrompere il digiuno da vittorie che dura da 4 turni (2 ko e 2 pari). Possibili novità di formazione, complice anche l’assenza a centrocampo di Fornaciari (stoppato dal giudice sportivo), che costringerà l’allenatore a rivedere le gerarchie.

Fischio d’inizio su tutti i campi alle ore 15.30.

 

(In copertina, la rosa del Colorno per la stagione 2018/2019)

 

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Eccellenza gir. A