Connect with us

Eccellenza gir. A

Focus Eccellenza: crolla solo il Salso. Piccardo e Pallavicino corsare

Focus Eccellenza: crolla solo il Salso. Piccardo e Pallavicino corsare

Bilancio positivo al termine della quattordicesima di campionato per le parmensi: soltanto il Salso è stato sconfitto in questa domenica senza derby, che per il resto ha visto le vittorie di Piccardo e Pallavicino e i pareggi di Colorno e Felino. Tutte queste quattro squadre erano impegnate in trasferta.

Vola in solitaria al secondo posto la Piccardo Traversetolo, che tocca quota 28 punti grazie al quinto successo consecutivo. Il momento magico dei gialloneri prosegue anche a Formigine contro la Rosselli Mutina: la gara viene decisa dal solito Lusoli che al 17′ ribatte in rete una respinta corta del portiere dopo un tiro di Mezgour. Il gol decide le sorti di una partita tignosa e molto equilibrata: i modenesi sono riusciti a mettere in difficoltà il team allenato da Dall’Asta specialmente in ripartenza. Ma la porta dei gialloneri è rimasta anche quest’oggi inviolata, merito del portiere Reggiani che al 94′ ha avuto la freddezza e la bravura di respingere a Sarnelli un calcio di rigore, discutibilmente concesso dal direttore di gara Boschi per una trattenuta in area traversetolese su Simoni. Con la prodezza di Reggiani (al secondo penalty neutralizzato in stagione) si chiude la partita, la Piccardo può far festa.

Finalmente un sorriso anche in casa Pallavicino. La squadra blues, dopo un lungo periodo di digiuno, torna a raccogliere i tre punti e lo fa in un delicato scontro salvezza in casa del Castelvetro. Buona la terza per mister Nicolini che può dunque esultare per la prima vittoria della sua gestione: dopo un primo tempo terminato sullo 0-0, con l’attaccante bussetano Viani che non ha sfruttato due ghiotte palle gol, il risultato si è sbloccato al 20′ della ripresa. Il Castelvetro, al rientro dagli spogliatoi, s’è fatto preferire, divorandosi persino il vantaggio, e nel miglior momento è stato punito da Pellegrini che ha insaccato sugli sviluppi di uno schema da punizione. Incoraggiante prestazione difensiva del Pallavicino, che sembra aver acquisito maggiore solidità rispetto al passato (1 gol subito nelle ultime 3).

Altro risultato prezioso per il Felino che ritorna da Rubiera con un pari che permette di rimanere in quarta posizione e di portarsi a 24 punti in classifica. Il match del “Valeriani” si sblocca al 40′ quando lo scatenato Hoxha dalla destra scarica per capitan Dallari che, con una bordata, non dà scampo a Terenzio. Il Felino acciuffa immediatamente l’1-1 con Adofo che risolve una mischia in area su un corner. A inizio ripresa Hoxha sfiora il vantaggio con un gran tiro all’incrocio sul quale Terenzio compie una parata da Serie A. I ragazzi di Brandolini crescono poco alla volta e inibiscono il palleggio dei ragazzi di Semeraro che a metà secondo tempo usufruiscono di un rigore per un ingenuo fallo di Mehmeti. Dal dischetto va Hoxha (che aveva subìto il fallo), ma prende in pieno la traversa. Neri e Guastalla, in extremis, hanno la palla del colpaccio, ma la beffa finale sarebbe stata eccessiva. Da sottolineare il rientro in campo di Avagliano e l’esordio del giovanissimo Tofani.

Il miglior Colorno della stagione riesce a tornare a casa dalla trasferta di Rolo con un punto che fa morale e consente di fare un altro passo in avanti in classifica. I gialloverdi, nonostante le numerose defezioni nel reparto avanzato, non si fanno sottomettere dai padroni di casa e creano buone chance con Ottolini, Lari, Traorè e Pettenati (il giovanissimo classe 2001 schierato – come avevamo anticipato nell’Anteprima – per sostituire Delporto e Galli). L’inerzia del match è stata invertita al 23′ quando Bonacini ha insaccato di testa uno schema da corner. Nella ripresa, a 5′ dalla fine, ci ha pensato Pin a trovare il meritato 1-1: con una pregevole giocata il fantasista colornese si è messo il pallone sul destro e non ha dato scampo al portiere di casa Della Corte, bravissimo qualche minuto prima a disinnescare una conclusione volante di Ottolini che avrebbe meritato maggior fortuna. Giornata positiva per il gruppo di mister Bernardi; unica nota stonata l’infortunio di Lungu, procuratosi un taglio dopo uno scontro con i tabelloni pubblicitari posti a bordo campo.

Rumorosa e pesante la sconfitta del Salsomaggiore, che scivola contro la Cittadella Vis San Paolo davanti al pubblico di casa. Al 18′ i modenesi passano con Ascari che batte Andrea Bonati con un preciso diagonale. Il Salso prova a farsi vedere, ma la difesa ospite non traballa fino a quando, in avvio di ripresa, arriva il pari su rigore: Leonardi commette un ingenuo fallo di mano e dal dischetto Carpi infila la palla all’incrocio, trovando l’1-1. Leonardi si fa ben presto perdonare e al 70′ porta avanti i suoi con un tiro a giro sul secondo palo. La squadra di Bazzarini prova a spingere in cerca del pari, ma viene punita ancora da Leonardi che al 76′ in contropiede trova l’1-3. Successo importante in chiave salvezza per la Citta, che vola a +5 sulla zona playout; per il Salso, a secco di successi dal 28 ottobre, la classifica inizia a farsi preoccupante.

(In copertina, il rigore parato dal portiere della Piccardo Reggiani nel match di Rubiera – Foto dal sito della Piccardo Traversetolo)

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Eccellenza gir. A

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -
Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -

Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi