Connect with us

Eccellenza gir. A

Focus Eccellenza: la Piccardo cala il poker, ancora ko Colorno e Felino

Focus Eccellenza: la Piccardo cala il poker, ancora ko Colorno e Felino

Sono stati ventidue i gol messi a segno nella quarta giornata di campionato del girone A di Eccellenza. Quattro di questi portano il marchio della Piccardo Traversetolo che dinnanzi al pubblico amico del “Tesauri” ha centrato il primo successo nel torneo, battendo la neopromossa Arcetana. Il 4-3-3 messo in mostra oggi da mister Melli è stato premiato da una positiva prestazione della squadra giallonera che si è portata avanti alla mezz’ora quando, da corner, Delporto ha spizzicato per l’amico Pessagno che di piatto non ha potuto proprio sbagliare. Nella ripresa i traversetolesi fanno subito capire le loro intenzioni e dopo pochi istanti si conquistano un rigore (per un ingenuo tocco di mani di Castraianni in area) che viene trasformato con freddezza da Hoxha. I locali si rilassano e vengono immediatamente puniti al 48′: lungo lancio dell’Arcetana dalle retrovie, Leoncelli fa sponda di testa e manda in porta Predelli che fa secco Vlas, riaprendo la contesa. La Piccardo allunga di nuovo le distanze al 65′, ancora una volta da palla inattiva: sugli sviluppi di un corner, il neoentrato Savi recupera la sfera e la serve con un bel lancio a Hoxha, il cui tiro sbatte e viene ribadito in rete da Candio. La Piccardo dilaga e chiude i conti al 75′: l’azione parte da Traorè, passa poi per Caputo che pesca Hoxha il quale segna la personale doppietta con un tiro forte e angolato. Ne finale l’Arcetana fissa il definitivo 4-2 con la rete del neoentrato Corradini che rende meno amara la sconfitta. Primo successo per l’armata giallonera che si porta a quota 5 in classifica.

Un punto più sopra c’è sempre il Felino, sconfitto a domicilio da una Cittadella in versione garibaldina. Dopo un primo tempo ricco di emozioni da una parte e dall’altra, il gol decisivo lo ha siglato Scarlata con un destro da trenta metri che incenerito il povero Oppici. I parmensi sono stati cosi costretti al secondo stop di fila, nonostante l’apprezzabile debutto di Leandro Matinez, rientrato “a casa” dopo la fugace esperienza al Club Atletico Talleres RdA.
Tra qualche ora potrete rivedere gli highlights del match del “Bonfanti”, dove erano presenti le nostre telecamere. Così come vi riproporremo la sintesi della sfida tra Colorno e Nibbiano&Valtidone, che i piacentini hanno vinto grazie a due gol nei finali dei due tempi: al 42′ Jakimoski ha sbloccato gli equilibri, poi al 91′ Ridolfi ha messo il sigillo sulla vittoria degli uomini di Mantelli. Per il Colorno la classifica – penultimo posto e 1 solo punto in 3 partite – inizia a farsi brutta, anche se va detto che in casa gialloverde hanno fin qui condizionato le diverse assenze e un calendario in salita.

Infine, pari e patta tra Borgo San Donnino e Sanmichelese, che si sono “accontentate” dell’1-1. Mister Rastelli – che aveva iniziato ancora una volta senza la coppia d’attacco Guazzo-Napoletano, preferendo loro Tommasini e Lorenzini – ha visto i suoi andare in vantaggio al 30′, proprio grazie al sigillo (il terzo consecutivo) dell’ex Massese Lorenzini. Poi, dopo soli 5′, la rete di Habib che ha ristabilito la parità. Altro risultato utile per i blues di Fidenza, che ottengono il quarto punto in due partite, dopo il pericoloso 0 dei primi 180 minuti della stagione. Unica nota stonata della domenica: la curiosa espulsione (dalla bordocampo) di Guazzo. Infatti, attorno al 60′, mentre stava per rilevare il posto di un compagno titolare, l’attaccante del San Donnino si è preso a male parole con un dirigente della Sanmichelese e il guardalinee, lì vicino, ha segnalato all’arbitro il provvedimento da adottare: il cartellino rosso.

 

(In copertina, Leo Martinez con la maglia del Felino durante il match con la Cittadella – ©Foto SportParma)

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Eccellenza gir. A

© RIPRODUZIONE RISERVATA