Entra in contatto:

Eccellenza gir. A

Super Colorno, impresa sfiorata Fidentina, pareggite Salso

Foto: Daniela Cavalli

Super Colorno, impresa sfiorata Fidentina, pareggite Salso

È tutta per il Colorno la copertina della domenica pomeriggio: i gialloverdi si prendono gli applausi e i tre punti nel big match dell 20° turno. Pareggi per il Salso e nel derby a Fidenza, ancora al tappeto il Felino.

Partiamo dalla partita di cartello della giornata: con una rete per tempo il Colorno batte la capolista Cittadella Vis Modena e accorcia sensibilmente le distanze dalla vetta: da stasera sono solo 2 i punti che sperano le due compagini. I gialloverdi passano al 31′ grazie al piattone vincente di Rizzi, ben assistito da Martinez. In chiusura di primo tempo l’arbitro Astorino diventa protagonista ed estrae in faccia Vernia e Bastrini quattro cartellini gialli e, quindi, due cartellini rossi nel giro di pochi istanti: al 42′ viene cacciato il giocatore modenese per un fallo di gioco, mentre un minuto e mezzo dopo l’esperto difensore gialloverde per perdita di tempo. Nella ripresa la squadra di Salmi recrimina peri un rigore non fischiato su presunto tocco di mano di Bandaogo. E allora il Colorno chiude i conti all’86’: a segnare è l’ultimo arrivato, bomber Silipo, che supera Chiossi per il 2-0. Come per il Nibbiano (vittorioso con poker contro il Rolo) sono 34 i punti in classifica.

Senza diverse pedine assenti per squalifica o indisponibilità (vedasi Petrelli, in panchina a onor di firma), la Fidentina riesce a fermare sul pareggio la più votata Piccardo Traversetolo. Impresa quasi sfiorata dai ragazzi di mister Montanini, che in avvio si vedono annullare il gol in rovesciata di El Hani, sugli sviluppi di un corner dalla sinistra, per presunto fallo dentro l’area piccola. La risposta dei gialloneri si fa sentire con il palo pieno colto dal giovane attaccante Truffelli. La Fidentina passa al 35′: lungo lancio spezzato da Zuccolini, Pasaro ne approfitta e mette al centro per il tap-in facile facile di El Hani. L’assistente alza la bandierina per segnalare un offside che non può esserci: dopo un conciliabolo, l’arbitro  Antonini di Rimini dà il gol. Nella ripresa, la squadra di mister Notari sbatte ancora sul legno della porta granata (traversa “scheggiata” su un traversone da sinistra di Botturi), poi spreca una buona chance con Truffelli (alto), suda freddo quando il “solito” El Hani si divora il possibile bis in un’azione fotocopia del gol e, infine, pareggi al 72′ con Mangiarotti ben impiccato in ripartenza da Marmiroli. Un punto a testa che permette a entrambe di restare nei quartieri nobili della classifica, anche se i traversetolesi (al quarto pari di fila) possono rammaricarsi per non aver sfruttato a pieno la giornata senza punti della capolista e con un turno di riposo all’orizzonte.

Nonostante l’arrivo di Apolloni in panchina, il Felino non dà segnali incoraggianti e perde uno scontro salvezza fondamentale contro il Campagnola. I rosanero chiudono il primo tempo avanti con merito di due gol: prima Conte (15′) segna su rigore, poi Abdelazim (27′) con un gran tiro dalla distanza che finisce nel sette. A inizio ripresa Iaquinta (53′) riporta in partita i suoi grazie a un errore grottesco della difesa degli ospiti che però mettono subito il sigillo dell’1-3 finale, ancora con Abdelazim (58′).
Non passa più la pareggiate al Salsomaggiore, che se non altro sul campo del Bibbiano San Polo (0-0) allunga la sua striscia utile a 8 turni, nei quali i gialloblù hanno raccolto 1 vittoria e 7 pareggi.

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Eccellenza gir. A