Entra in contatto:

Eccellenza gir. A

ZOOM Eccellenza: Borgo inarrestabile. La Piccardo inguaia la Fidentina

Foto: Renzo Bellini

ZOOM Eccellenza: Borgo inarrestabile. La Piccardo inguaia la Fidentina

(di Leonardo Gabelli) – Uno zoom domenicale che esalta il momento di grazia del Borgo e il ritorno al successo della Piccardo Travrrsetolo, la cui vittoria significa contemporanea sconfitta per una Fidentina iellata e oltremodo punita; pari interno del Colorno, opposto a una Vignolese fino ad ora in difficoltà e sul fondo classifica.

Piccardo Traversetolo e Fidentina entrambe alla ricerca di punti per smuovere una classifica da posizioni pericolanti: i gialloneri non vanno a punti addirittura dalla prima giornata (vittoria in trasferta a Boretto), ma da lì in poi sono arrivate quattro sconfitte consecutive, la giornata scorsa contro il Rolo; i fidentini, invece, ormai alla sesta giornata, sono ancora a caccia della prima vittoria in campionato. Sono dunque due squadre in difficoltà, finanche in crisi, le parmensi che si affrontano nell’anticipo del sabato al “Tesauri” di Traversetolo. Ai nastri di partenza ambedue si vedono ancora costrette in piena emergenza: sono ben sei i giovani nell’undici iniziale della Piccardo e anche nella Fidentina le assenze sono molte e pesanti (ancora fuori bomber Pasaro, insieme a Castelluzzo, con l’ex pro Visconti e Compiani infortunati e solamente a onor di firma in panchina). La Piccardo mantiene il possesso, ma le occasioni latitano; diversamente dicasi per la squadra granata, tant’è che in chiusura della prima frazione gli ospiti puniscono la non irreprensibile difesa traversetolese con Pellegrini, abile a insaccare un cross da piazzato; rischiano addirittura di segnare lo 0-2 a breve giro di posta col palo colpito a botta sicura da Del Grosso al tramonto del primo tempo. Cionondimeno, l’intervallo rinfranca i gialloneri; al 50’ il numero 7 Sané trova il pareggio dalla distanza con una rasoiata all’angolino. Da qui la partita s’innervosisce, con le due squadre consapevoli dell’importanza di questo derby per uscire dalle sabbie mobili, almeno fino al momento che decide il match: al 73’ dagli sviluppi di un corner il capitano Zuccolini stacca e con un’incornata poderosa porta in vantaggio i suoi. La Fidentina, punita forse oltre i propri demeriti, si riversa all’attacco, ma non riesce a ribaltare il risultato. La partita si conclude dunque col 2-1 per la Piccardo, che sale a 6 punti allontanandosi dalle ultimissime posizioni; la Fidentina, invece, continua a navigare in cattive acque, rimanendo bloccata a tre punti e ultima tra le squadre ad ora destinate ai playout.

Sotto all’attuale capolista Virtus Calstelfranco (18), dopo il pareggio con l’altra seconda Cittadella Vis Modena dell’ultima giornata, troviamo ancora il Borgo San Donnino. I ragazzi di Rastelli sono determinati a riprendere la loro marcia per riprendersi la serie D ma oggi avrebbero dovuto riuscirci senza il loro miglior attaccante e bomber ad interim del campionato: l’ex serie C Francesco Delporto (8 marcature); a farne le veci contro il Rolo (vittorioso la scorsa contro la Piccardo) Storchi, Martinez e Rossi. Proprio gli ultimi due dimostrano quanto la rosa dei borghigiani sia affidabile e competitiva: Martinez al 12’ trasforma il rigore del vantaggio dopo le vibranti proteste della squadra ospite. Sempre lui pochi minuti dopo sfiora un raddoppio che non tarda ad arrivare: è il 19’ e Rossi fa 2-0 su tap-in assistito dal pregevole cross di Donati dalla sinistra. La disputa sembra ormai in discesa per gli azzurri ma al 37’ lo stesso Donati si rende protagonista dell’episodio che può riaprire i giochi, viene espulso in direttissima dal direttore di gara per una contestazione ai suoi riguardi ritenuta eccessiva dal sig. Andreoli; grazie alla superiorità numerica il Rolo riesce nel finale nell’unica incursione del primo tempo, seppur infruttuosa. Nei primi venti minuti della ripresa gli ospiti ancora insistono alla ricerca del gol ma il Borgo regge bene agli urti avversari anche grazie all’ottimo Monteverdi, fino a quando al 65’ un’espulsione, stavolta per doppio giallo, anche negli ospiti ripristina la parità numerica. Allora il Borgo ricomincia a macinare gioco e occasioni, con Martinez di nuovo a sfiorare la doppietta personale. La contesa si avvia così alla conclusione, dopo un palo colpito dallo sfortunato Rolo non succede più nulla: è 2-0 per il Borgo San Donnino, ancora una delle migliori squadre della categoria, secondo ex aequo a 16 punti.

Divertente e vivace il match in quel di Colorno tra i gialloverdi, quarti in classifica (12 punti), e la peggio piazzata Vignolese, a fondo classifica ad un solo punto prima di oggi. Il piazzamento peggiore non intimorisce gli ospiti, già in vantaggio al 4’ su inserimento del capitano Barbolini che ben indirizza un cross dalla destra. La reazione del Colorno è celere e veemente: all’undicesimo minuto Giovannini pesca il jolly e pareggia con una splendida palombellada appena oltre il centrocampo, dopo errato disimpegno della difesa ospite e notando il non impeccabile piazzamento del portiere avversario. Ancora un dirompente Giovannini – oggi Lion di nome e di fatto – conquista un penalty; batte Malivojevic e, come al solito, è una sentenza: 2-1 Colorno al 17’ e quarto gol in stagione per Milos, secondo su rigore. Un Colorno oggi indomito e rigoroso guadagna il secondo tiro dal dischetto di giornata, stavolta calcia Altinier e anche lui è una sentenza, siamo 3-1 per i padroni di casa al 41’. Il primo tempo più divertente della stagione, elettrico e zeppo di ribaltamento di fronte, non può concludersi senza un’altra segnatura, stavolta di marca ospite (in gol Uhunamure) al primo di recupero. La Vignolese pare avere giovato dell’avvicendamento in panchina di quest’ultima settimana (eleggendo alla guida di una squadra molto giovane un nuovo mister come Fabio Perinelli, dalla lunga e onorata carriera nelle giovanili di Bologna e Spal), al punto che al 70’ i modenesi raggiungono il 3-3 con Pescatore da calcio d’angolo, dopo essere stati anche in doppio svantaggio. “Fun fact”: i due punti in campionato della Vignolese sono stati ottenuti proprio contro squadre parmensi (il primo per 2-2 contro la Fidentina all’esordio).

Possiamo, dunque, dire che il Colorno (13) in casa, perdipiù in vantaggio, ha sprecato un’occasione per continuare a tallonare il gruppo di testa; all’immacolato inizio di campionato (4 vittorie) hanno fatto seguito una sconfitta e il pareggio di oggi. E alla prossima ci sarà un nuovo derby parmense tra i gialloverdi, per l’appunto, e una Fidentina alla disperata ricerca di punti dopo la sconfitta dell’anticipo. Trasferta impegnativa per la PiccardoTraversetolo, che andrà a Modena a sfidare la Cittadella e chissà che non riesca a conquistare punti facendo un favore al Borgo San Donnino, anch’esso in trasferta nel modenese contro La Pieve Nonantola.

 

(In copertina, il rigore di Gonzalo Martinez in Borgo San Donnino-Rolo 2-0 – Foto: Renzo Bellini)

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Eccellenza gir. A

© RIPRODUZIONE RISERVATA