Connect with us

Calcio Dilettanti

Fidenza, rabbia Montanini: “Lasciati soli, ma non molliamo”

Fidenza, rabbia Montanini: “Lasciati soli, ma non molliamo”

Alla fine della partita vinta contro la Fortis Juventus, che ha sancito la certezza che il Fidenza si giocherà la finale playout contro il Romagna Centro allo stadio Ballotta, mister Montanini lancia pesanti accuse contro la dirigenza, seppur senza mai citarla. D’altronde la stagione appena conslusa (playoff permettendo) è stata logorante e piena di coli di scena, incomprensibili e irrispettosi verso la squadra borghigiana. “In questa stagione – spiega Montanini – la squadra è andata oltre le proprie possibilità. E’ giusto ricordare che appena 3 mesi fa, quando eravamo ultimi in classifica, qualcuno è venuto meno ai suoi impegni e ha mandato due persone negli spogliatoi a dirci che per problemi economici avremmo dovuto ridurre i lnumero degl iallenamenti a tre sedute la settimana. Siamo una squadra di serie D che ha fatto tanti sacrifici e questo è inammissibile. La reazione della squadra ha spinto qualcuno a lasciare a casa Gilioli e Grillo, decisione poi ritirata. Da quel momento in poi il gruppo si è compattato e ha trovato nuove forze, tenendo una media punti da zona playoff. Di fronte a tutto questo – riporta la Gazzetta di Parma – nessuno ci ha detto grazie. In poche parole siamo stati abbandonati, ma noi non molleremo fino alla fine e ora ci giocheremo questo spareggio con il Romagna Centro”. Un duro sfogo che sicuramente lascerà il segno, anche se da tempo la dirigenza borghigiana è in silenzio.

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti