Connect with us

Calcio Dilettanti

Focus Promozione: frenano Carignano e Pallavicino. Il Fidenza sgambetta il San Secondo

Focus Promozione: frenano Carignano e Pallavicino. Il Fidenza sgambetta il San Secondo

Si è giocata oggi la ventisettesima giornata di Promozione. Il girone A vede ancora al comando il Pallavicino (che impatta a Marzolara), perché il Carignano perde dopo diciannove turi di imbattibilità. Ne approfittano per accorciare la classifica e rendere tutto più avvincente Agazzanese e Piccardo. in coda vittoria scaccia crisi per il Fidenza sul campo del San Secondo, mentre il Basilica continua nella sua serie di pareggi consecutivi: ora sono quattro. 

Agazzanese – Carignano 1-0
 25′ Moltini
Il big match di giornata se lo aggiudicano i padroni di casa che mantengono l’imbattibilità tra le mura del “Baldini” e infliggono ai parmensi la prima sconfitta esterna; per il Carignano si interrompe dopo 19 gare di campionato la serie record di partite utili. In una partita non spettacolare e in cui si è badato molto di più ai tatticismi, la rete decisiva la sigla il piacentino Moltini, che risolve una mischia sugli sviluppi di un corner. Il team di Agazzano si porta a una sola lunghezza dal secondo posto e a tre dal primo, mentre i giallorossi di mister Marcotti rimangono a quota 62, a due lunghezze dal Pallavicino. E domenica prossima al “Padovani” altro big match cruciale: Carignano-Piccardo.

Borgo San Donnino – Langhiranese 1-0 90′ Ibrahimi
L’inizio della gara è equilbrato, bloccato a centrocampo. Gli ospiti si rendono pericolosi al 14′ con Aracri, pescato da Gennari. Spanu sventa la minaccia. Al 28′ Anceschi segna, servito da Aracri, ma il direttore di gara anulla la rete. Dopo la mezzora esce il Borgo e Dattaro impegna severamente Mingardi. Al 42′ Sorianini commette un fallo in area su Camara. Tira Camara, ma ancora una volta Mingardi respinge. Nel secondo tempo il Borgo ha tre ottime occasioni una con Rabbi e due con Dattaro, che colpisce un palo. La partita sembra incanalarsi verso lo zero a zero quando, al 90′, Ibrahimi segna di testa il gol che vale tre punti. Quarta sconfitta consecutiva per la Langhiranese e quasi salvezza matematica anticipata per il Borgo San Donnino. La squadra di Cecchini ha dimostrato di essere tra le più in forma del girone in questo momento.

Brescello – Terme Monticelli 1-1 39′ Grandrabur (T), 55′ Decò (B)
Partenza sprint degli ospiti che dopo due minuti, con il colpo di testa di Orrero, colpiscono la parte superiore della traversa. Orrero ancora protagonista al 12′ quando dopo essersi liberato in area di rigore della marcatura del difensore avversario impegna in una parata a terra il portiere Oppici. Intorno alla mezz’ora si vede anche il Brescello: prima, Urbano calcia fuori una punizione, poi Gozzi viene murata dal difensore avversario Malpeli. Al 39′ i ragazzi di Gussoni trovano il gol dello 0-1: Rabitti col suo mancino mette in area una punizione col contagiri su cui arriva Gandrabur che salta più in alto di tutti e di testa trafigge l’incolpevole Oppici. Di fatto è anche l’episodio che conclude il primo tempo. Nella ripresa, dopo soli dieci minuti, il Brescello rimette a posto i conti: Scaravonati fa il bello e il cattivo tempo sulla destra e dopo un’azione travolgente arriva sul fondo, dove scarica il pallone all’indietro per l’arrivo di Decò che con un tiro chirurgico deposita la palla nel sette alla destra di Artich. A questo punto il buon Monticelli accusa un calo e lascia campo ai reggiani di mister Piccinini che hanno una buona occasione nel finale con una punizione affidata a urbano: ma artico si mette il mantello da supereroe e con un volo toglie le castagne dal fuoco. Questo vero e proprio spareggio si chiude con un pari poco utile al Monticelli per tornare in carreggiata per il quinto posto play off, mentre il Brescello sale a 54 e guadagna un punto sul Carignano secondo.

Il Cervo – Castelnovese/Meletolese 1-2 11′ Fuseini (I), 50′ Greco (C), 90′ Valle (C)
Altro passo falso dei neroverdi che incappano nell’ottavo ko del 2o17 in nove gare disputate. Nonostante il vantaggio iniziale dopo una decina di minuti, firmato dal numero 10 Fuseini, la squadra di Cerutti perde tra le mura del “Mainardi” contro la cenerentola Castelnovese/Meletolese che s’impone in rimonta per 2 reti ad 1, grazie ai gol di Greco e Valle, riuscendo così nell’operazione sorpasso. Il Cervo chiude in nove per le espulsioni degli attaccanti Fuseini e Bertolini. Collecchiesi ultimi e ormai rassegnati alla retrocessione in Prima Categoria.

Fontana Audax – Noceto 1-0 15’ Zanaboni
Nella trasferta di Castel San Giovanni il tecnico dei rossoblù Bacchini rispolvera dal primo minuto Palumbo, lasciato in panchina ad inizio gara contro il San Secondo; al suo fianco si muove Morsia. Al 15’ Zanaboni conquista una punizione dal limite, che lui stesso si incarica di battere: il suo destro a giro colpisce il palo alla destra di Menta e si insacca in rete. Sarà il gol decisivo. Il Noceto fatica a reggere il ritmo castellano anche se la fase centrale del tempo rimane piuttosto equilibrata e piacevole. La prima conclusione ospite arriva al 30’ con un potente sinistro dai 25 metri di Guarini sfiorata da Valizia con deviazione sopra la traversa in angolo. Ad inizio ripresa nel Noceto entra la seconda punta Marchini che va ad affiancare il duo Morsia-Palumbo: Bacchini passa al 4-3-3 per provare a recuperare il match. Al 51’ parmensi pericolosi con un cross dall’out sinistro di Morsia, ma il colpo di testa di Giordani esce di poco sopra il montante; a replica del Fontana arriva al 57’ quando, su una leggerezza in disimpegno di Menta, Vercesi conquista palla e serve ad Abbiati con tiro a botta sicura deviato miracolosamente dall’estremo difensore che si fa perdonare l’errore deviando in corner. La squadra di casa avrebbe buone opportunità per chiudere la contesa con un paio di ripartente, che però si risolvono con un nulla di fatto. Nel finale il Noceto si butta in avanti alla ricerca del pari; al 65’ tiro di sinistro dal limite di Terranova, bella risposta in angolo di Valizia. Al 77’ intervento dubbio in area piacentina sul rossoblù Boateng (entrato da poco al posto di Palumbo), ma il direttore di gara punisce l’attaccante per simulazione con il cartellino giallo fra le proteste degli ospiti. Al 92′ espulso il difensore parmense Ferri per somma di gialli. Finisce con la vittoria del Fontana Audax che sale in classifica a quota 37, superando i nocetani.

Marzolara – Pallavicino 3-3 30′ Bertelli (P), 46′ Alfieri (M), 66′ Bruschi (M), 75′ Cossetti su rig. (P), 80′ Bottali su rig (M), 88′ Cossetti su rig (P)
Partita pirotecnica all'”Amoretti” e, come spesso accade quando gioca il Marzolara, piena zeppa di rigori. I padroni di casa, orfani nel reparto di mediana degli squalificati Bortone e Reggi e degli indisponibili Peri e Ceruti, ancora una volta si esaltano contro una big del girone, dopo l gagliardo prestazione culminata con un ko di settimana scorsa, in quel di Carignano. Partita ben giocata dai padroni di casa Marzolara, che però vanno in svantaggio nel primo tempo quando il terzino sinistro del Pallavicino Bertelli, con un tiro che voleva essere più un cross che altro, indovina una traiettoria traditrice che fa gioire la compagine di Busseto. Si va negli spogliatoi sullo 0-1. Poi, il pareggio di Alfieri arriva a un minuto dall’inizio del secondo tempo. Intorno al ventesimo minuto della ripresa, il Marzolara si porta avanti con il gol di Bruschi che risolve una mischia in area dopo la respinta di Boccalini. A questo punto, i bussetani spingono forte e acciuffano il pareggio al 75′ su calcio di rigore, assegnato per fallo su Cortellazzi e realizzato dal solito Cossetti. E’ il primo dei tre episodi infuocati della partita. Lo stesso Cortellazzi poco dopo impensierisce il portiere locale Colacicco, che si disimpegna bene in una parata  all’altezza del secondo palo. La formazione della val Baganza non demorde e all’80’ trova il gol del 3-2: Izir viene atterrato all’interno dei sedici metri, calcio di rigore. Trasforma il cecchino Bottali. Quando la sconfitta dei bussetani sembrava essere vicina, ecco l’ennesimo episodio controverso: il direttore di gara indica ancora una volta il tiro dal dischetto (il terzo di giornata), ancora in favore del Pallavicino. Nell’occasione però il Marzolara reclamava la simulazione del giocatore bussetano. Cossetti implacabile realizza il penalty spiazzando ancora una volta il portiere; per lui arriva il ventitreesimo gol stagionale. Partita piuttosto corretta, anche piacevole, ma resa nervosa nel finale a causa delle proteste seguite alle decisioni della terna arbitrale sui calci di rigore. Espulsi i due allenatori (non contemporaneamente), Savi e Piscina, per proteste.

Montecchio – Basilica 2000 0-0
Quarto pari di fila per la squadra di Basilicanova, che per la tera domenica di fila conclude il proprio incontro a reti inviolate. I parmensi padroni del gioco fin dai primi minuti; il portiere locale Bolzoni già al 5′ è costretto agli straordinari. La formazione rossoblù prova più volte a trovare la via della rete ma, complici le numerose assenze, il peggior attacco del campionato (solo 19 gol segnati) non riesce a sbloccare il punteggio. Nemmeno con Biondi, che al 65′ avrebbe l’occasione giusta per portare avanti i suoi, ma davanti a Bolzoni fallisce clamorosamente. I reggiani accusano le fatiche dell’impegno infrasettimanale del ritorno dei quarti di Coppa contro l’Agazzanese, ma grazie a un fruttuoso possesso palla riescono a strappare un punto che muove una classifica tranquilla. Il Basilica prosegue la mini serie positiva, ma resta terzultimo e da stasera viene raggiunto dalla Castelnovese/Meletolese. Settimana prossima la squadra rossoblù incrocerà in uno scontro diretto Il Cervo, match che ci potrà dire se si potrà riaprire (o chiudere definitivamente) la lotta per i play out.

Piccardo Traversetolo – Viarolese 3-0 17′ Mbersi, 45′ Margini, 90′ Chiurato su rig.
Iniziano bene gli sopiti che si fanno vedere su un paio di calci piazzati, ma il portiere di casa Medioli è sempre attento. Il team di Traversetolo passa al 17′ con il gol di Mbersi che, di piatto, insacca a porta sguarnita un traversone dalla sinistra. Poi sale in cattedre il portiere della Viarolese D’Apolito che tiene a galla i suoi con un paio di interventi felini. Ma al 45′ il numero uno dei granata (oggi in maglia bianca) nulla può sul tap in vincente sotto porta del difensore Margini, che sfrutta un tiro sporco dal limite dell’area per andare a segno. Nella ripresa la squadra allenata da Bazzarini amministra il doppio vantaggio e al 90′ Chiurato si guadagna un rigore che poi trasforma con freddezza per il 3-0 finale. Appaiata a pari punti con l’Agazzanese, la Piccardo mette ora nel mirino le prime due posizioni di classifica.

San Secondo Parmense – Fidenza 0-1 44′ Scarpato
Partita condizionata dal vento, che nella prima frazione spira alle spalle degli ospiti. Così, dopo un’iniziale occasione sprecata da Lorenzini, tutto il primo tempo è di marca ospite, e si concretizza il gol dello 0-1 al 44′ con Scarpato, lesto ad infilare Terenzio in mischia su azione da calcio d’angolo. In precedenza Kassi e Fofo avevano buttato alle ortiche due occasioni propizie. La ripresa inizia con il San Secondo che prova a stringere i tempi e a recuperare il gol di svantaggio. Ma i continui lanci sulle punte vengono controllati dai centrali ospiti. Nelle poche discese sulle fasce, capita un buon pallone a capitan Lorenzini, che di testa mette a lato. Poi al 30′ del secondo tempo viene concesso un rigore ai sansecondini, propiziato proprio dal bomber di casa; ma stavolta dal dischetto Lorenzini si fa ipnotizzare da Tabloni: il numero uno ospite, tornato titolare dopo cinque partite consecutive in panchina, respinge e diventa l’eroe di giornata. Sul finale, clamorosa traversa di Kassi da fuori area; nell’assalto degli uomini di Delgrosso, capita una ghiotta occasione al difensore Piazza (ex di turno), che di testa, praticamente da zero metri, spreca l’ultima chance per pareggiare i conti. Vittoria meritata per il Fidenza, che ha messo in campo più cuore e convinzione. Primo successo per Barbuti sulla panchina borghigiana, dopo dieci turni. Centenario amaro per il San Secondo che cade dopo due successi e rimane a quota 27 punti. Fulvio Delnevo e Lorenzo Fava

 

(In copertina, Pietro Lorenzini con la maglia del centenario del San Secondo. Si ringrazia Simone Murelli, segretario del San Secondo Parmense per la foto)

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi