Connect with us

Calcio Dilettanti

Focus Promozione: Piccardo corsara a Busseto, il Carignano inserisce la quinta. Si riapre la corsa salvezza

Focus Promozione: Piccardo corsara a Busseto, il Carignano inserisce la quinta. Si riapre la corsa salvezza

Dodicesima giornata del campionato di Promozione dalle mille emozioni. In vetta il Pallavicino conserva la vetta, malgrado il ko in casa nel match clou con la Piccardo Traversetolo. Continua il magic moment di Carignano (cinque successi di fila) e Brescello, che passa sul Basilica. Borgo San Donnino e Agazzanese regalano spettacolo; le vittorie di Fidenza, Marzolara e Viarolese rimescolano le carte e ridisegnano le gerarchie nella parte calda della classifica.

Basilica 2000 – Brescello 0-1
Una prodezza di Urbano regala tre preziosi punti al Brescello di Piccinini, che quest’oggi ha avuto più di una difficoltà a superare il giovanissimo (ma mai domo) Basilica 2000. Al “Furlotti” i padroni di casa si presentano con una formazione dall’età media bassissima (21,5 anni): con due ’98, un ’96 e tre ’95, il più “vecchio” risultava essere il portiere Biagini (classe ’90). I rossoblù di mister Ferrari impensieriscono più volte Matteo Oppici, ma l’ex portiere del Colorno dimostra di essere da categoria superiore, salvando il risultato. Ma la rete di Urbano, arrivata al 15′ del primo tempo, resiste fino al triplice fischio. Proteste, nella ripresa, da parte dei locali, che hanno richiesto con veemenza all’arbitro Verdone di Imola l’espulsione di Scaravonati, protagonista di un brutta fallo di gioco. Esce a testa alta il team di Basilicanova, che resta comunque nella zona calda della classifica, mentre il Brescello si porta al quarto posto e vede la vetta distante soli tre punti.
Borgo San Donnino – Agazzanese 4-3
Partita pirotecnica oggi allo stadio “Noce” di Noceto. Il Borgo si presenta in campo a trazione anteriore, con quattro punte. Ma è l’Agazzanese a passare in vantaggio al 10′ su rigore. E’ Camara a causarlo e Delfanti a realizzarlo. Non passano dieci minuti, che il Borgo rimette in parità la gara. Protagonista è sempre Camara, che subisce un fallo in area ospite. Segna su rigore Modafferi. Spanu è autore di una bella parata al 26′ su punizione. Al 30′ è Modafferi a tirare una punizione che Lupi respinge: interviene Camara, che però colpisce la traversa. Prima della fine del primo tempo, Burgazzoli semina la difesa del Borgo e mette dentro il gol del provvisorio 2 a 1. I padroni di casa trovano il pareggio già al 7′ del secondo tempo: è il solito Camara, che dopo una discesa solitaria, scarta tutti e segna. Il Borgo insiste e prima del quarto d’ora trova la rete del 3 a 2, dopo una combinazione in velocità tra Modafferi e Montali, finalizzata da Dattaro. Neanche il tempo di ragionare, che l’Agazzanese pareggia su rigore: è ancora Delfanti a realizzare il 3 a 3. La gara però non conosce pause, e solo pochi minuti dopo Montali indovina l’incrocio dei pali con un tiro perfetto. Sul 4 a 3 il Borgo imposta una gara molto attenta e porta a casa tre punti pesantissimi. Vittoria meritata per i ragazzi di Cecchini ma l’Agazzanese si è dimostrata un avversaria irriducibile per tutti i novanta minuti.
Carignano – Montecchio 1-0
Partita equilibrat, quella del “Pierino Padovani”, specialmente il primo tempo con le due squadre attente a non sbilanciarsi e che, talvolta, sono parse un po’ rinunciatarie; più aperto alle emozioni il secondo tempo, con le squadre che si sono allungate. Ma chi si aspettava una partita ricca di occasioni da gol è rimasto deluso. Per gli ospiti unica occasione con Bondi che, lanciato in velocità da Sarzi, mette in mezzo dal limite dell’area piccola: ma sulla seguente conclusione di Benassi è bravo Dessena a parare.
All’80’ la difesa del Montecchio viene infilata da un bello scambio tra Tognoni e Delfante: quest’ultimo viene atterrato in area. E’ rigore netto. Dal dischetto, capitan Pioli segna. Ma per il direttore di gara qualcosa non va: troppi giocatori in area, si calcia di nuovo. Il giocatore giallorosso è bravo anche nella seconda circostanza a spiazzare il portiere ospite e a segnare il gol che porta alla vittoria il Carignano, la quinta consecutiva. Dopo la rete subita, il Montecchio si sbilancia in avanti alla ricerca del gol del possibile 1-1, tuttavia con alcune ripartenze (prima di Pin, poi di Mantelli) i ragazzi di Marcotti creano un po’ di lavoro per l’ottimo Bolzoni. Carignano ora secondo solitario e ad un solo punto della vetta.

Castelnovese/Meletolese – San Secondo 1-1
Primo tempo di sostanziale equilibrio, con due occasioni una per parte intorno al 30′. Prima Lorenzini, ben lanciato da Casisa, tira in diagonale, ma il portiere reggiano devia sul palo. Due minuti dopo Battigaglia calcia sull’esterno della rete, ben servito da Greco, dando l’impressione del gol. Nella seconda frazione, il San Secondo va in vantaggio al 25′ con un rigore trasformato da Lorenzini e concesso per evidente fallo di mano. Pareggia una mai doma Castelnovese allo scadere con Truzzi. Il giocatore, solo in mezzo all’area, è lesto a superare Terenzio, che in pieno recupero salva il pareggio con una super-parata su Terranova. Prezioso punto del San Secondo, che poteva tornare da questa trasferta sia vittorioso che sconfitto. Decisivo il portiere Terenzio, oggi migliore in campo.

Fidenza – Noceto 1-0
Nei primi minuti le due squadre si prendono le misure, bloccate a centrocampo. Al 6′ un errore difensivo del Fidenza mette in gioco Palumbo, ma l’azione si perde sul fondo. Poi i padroni di casa si mettono a spingere, specialmente sulla destra con Sarno. Il Noceto arretra, con il solo Tesoriati che tenta alcune sortite offensive. Al 18′ Sarno si trova sui piedi un buon pallone. Quattro minuti dopo arriva il gol che decide la gara: la difesa del Noceto buca sulla destra e Premi riceve un pallone sul dischetto del rigore. Il numero 9 bianconero controlla bene e batte in modo imparabile Rizzolini. Il Noceto tenta una reazione, ma con un gioco macchinoso e poca corsa. Al 34′ Terranova entra in area, calcia in diagonale, ma Tabloni para. Il Noceto insiste e ancora Terranova impegna Tabloni su calcio di punizione. Nella ripresa il Noceto parte subito in avanti. La partita spesso si trasforma in uno sportivo corpo a corpo, col Fidenza sempre più reattivo dell’avversario. All’11’ l’allenatore Bacchini tenta la carta Boateng. L’ingresso del giocatore porta scompiglio sulla fascia sinistra della difesa bianconera, dove il giovanissimo Cenci viene superato due volte in velocità. L’allenatore del Fidenza sposta subito Kassi in appoggio a Cenci, con Riccò pronto a tamponare in terza battuta. La partita scivola via con attacchi sterili del Noceto sino al 27′, quando Premi con grande mestiere si conquista un rigore, dopo un altro errore difensivo del Noceto: bella la parata di Rizzolini su pessima esecuzione di Kassi. Scampato il pericolo ritrova slancio il Noceto, ma il Fidenza è attento nella fase difensiva. Al 35′ Palumbo salta due uomini sulla sinistra, ma spedisce il pallone in un’area senza compagni di squadra. Un minuto dopo, Kassi scheggia l’incrocio dei pali, smarcato e da buona posizione. La partita arriva al termine senza altre emozioni, con tanta stanchezza in campo. Un Fidenza concreto e concentrato, ha vinto con merito la sfida contro il Noceto. La squadra di Bacchini è apparsa poco reattiva e prevedibile. Decisiva la lettura della gara dell’allenatore bianconero Brandolini. Migliori in campo a pari merito Maramotti e Cazzato, centrali difensivi del Fidenza.

Langhiranese – Marzolara 1-2
Sconfitta interna per la Langhiranese, che al “Pertini” perde 2 a 1 contro il Marzolara. I locali schierano in avanti il giovane promettente Xeka, classe ’99. Nel primo tempo Ughetti ha un’occasione, ma viene anticipato dal portiere; poi Aracri fallisce una chance di testa. Il Marzolara a sua volta prima con Reggiani e poi con Ali Izir impegna Mingardi. Ad inizio ripresa, la Langhiranese passa in vantaggio: Trevisan viene atterrato al limite dell’area. Tira e realizza Lacerra con una precisa punizione. Il pareggio del Marzolara arriva poco dopo: a Mingardi sfugge di mano un pallone che Poka, sottomisura, insacca. A 5 minuti dal termine è ancora Poka ad andare a segno, di testa su cross. Ancora incerto Mingardi nell’occasione. La Langhiranese tenta una reazione, ma la partita resta inchiodata sul 2 a 1. Gara non bella oggi allo stadio “Pertini”, condizionata soprattutto dal forte vento. Ci sono state proteste sul pareggio del Marzolara per una presunta carica subita dall’estremo grigiorosso Mingardi.

Pallavicino – Piccardo Traversetolo 0-2
Il big match della dodicesima giornata vede la Piccardo corsara a Busseto. Gli uomini di Bazzarini – che schiera il tridente pesante fin da subito – passano in vantaggio al 31′ grazie ad una punizione perfetta di Picchi, calciata con forza dai trenta metri. In precedenza il Pallavicino aveva protestato per un rigore non concesso. E’ un primo tempo combattuto, in cui entrambe le squadre dimostrano sul campo di meritare la loro attuale posizione in classifica. La ripresa si apre con una super occasione sprecata dalla Piccardo al 49′: Tagliafierro e Chiurato non riescono a finalizzare un bel cross di Guareschi. Al 60′ Margini si fa espellere ingenuamente allontanando un pallone a gioco fermo. Come spesso accade, però, la squadra in dieci uomini si compatta e gioca ancora meglio. La Piccardo, infatti, non solo resiste, ma raddoppia: all’83’ Casisa batte velocemente una punizione e mette in porta Parapani, che segna. Al 93′ traversa dei padroni di casa. Il migliore in campo è stato Alessandro Tanzi, centrocampista classe ’98 della Piccardo, che si è fatto valere in un campo piuttosto pesante. Ma il rigore non concesso al Pallavicino era apparso evidente.

Terme Monticelli – Fontana Audax 0-1
Al 3′ il Fontana ha una prima occasione con Vercesi, servito sulla destra da Bonomi. Al 15′ Valizia para una punizione di Iaquinta. Subito dopo su corner di Iaquinta, Setti manca di poco il bersaglio. Poco prima della mezzora Artich salva di piede su Bonomi lanciato a rete. Al 35′ Vercesi calcia poco alto dal limite. Prima della fine di tempo, Abbiati calcia in diagonale: la palla esce di poco. Nel secondo tempo, al 17′ altra occasione su punizione per il Fontana: calcia Bonomi su tocco di Mazzini e Artich para di pugno. Al 27′ arriva il gol partita: su un appoggio di Borchini verso Artich, la palla resta in area dove Bonomi è lesto a portare in vantaggio il Fontana. Prima del termine, Valizia salva i tre punti parando una punizione calciata da Rabitti. E’ stata sostanzialmente una brutta partita. Nel primo tempo si è visto più Fontana, e nel secondo più Monticelli. Una disattenzione difensiva ha condannato i padroni di casa.

Viarolese – Cervo 2-0
Nel derby salvezza di giornata la spuntano i padroni di casa, che sfruttano la difficile settimana vissuta dai collecchiesi. Decidono un gol per tempo dei ragazzi di Fabbi: al 30′ Frigeri crede in un pallone che sembrava oramai destinato ad uscire e lo mette in mezzo all’area per Cavalli che, più lesto di tutti, insacca di piatto. All’85’ il neo entrato Eva crossa per lo stesso Cavalli che evita il diretto marcatore e di sinistro incrocia bene sul secondo palo: nulla da fare per il portiere Dall’Asta, è il 2-0 finale. Nel mezzo gol annullato per presunto fuorigioco di Pescina. Il Cervo, sulla cui panchina debuttava oggi il tecnico Germini, si è dimostrato volenteroso, ma ha trovato difficoltà nel costruire gioco. Il nuovo corso per i collecchiesi si è aperto nel modo peggiore: la classifica ora fa paura. Fulvio Delnevo e Lorenzo Fava

 

(Nella foto, tratta dal sito della Piccardo Traversetolo, il gol dello 0-1 di Picchi nella gara odierna contro il Pallavicino)

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi