Connect with us

Calcio Dilettanti

Focus Promozione: settebello Carignano, Pallavicino e Piccardo tutto ok. Ko per Fidenza, Noceto e Viarolese

Focus Promozione: settebello Carignano, Pallavicino e Piccardo tutto ok. Ko per Fidenza, Noceto e Viarolese

Agazzanese – Marzolara 2-1
Certe partite di terza categoria non avrebbero nulla da invidiare al match giocato oggi nel nebbioso campo di Agazzano. Partita nervosa conclusa con tre espulsioni ai danni di un’Agazzanese che sarà costretta ad affrontare la Piccardo senza il bomber Burgazzoli (14 gol) e mister Melotti, che per l’ennesima volta dovrà assistere al match dagli spalti. La partita odierna inizia subito in discesa per i padroni di casa che passano in vantaggio su rigore già al quarto minuto con il solito Burgazzoli. Poi la gara prende le sembianze di un incontro di beach soccer, in cui il pallone passa più tempo in aria che sul manto erboso; i ritmi calano vertiginosamente. L’Agazzanese prova a spingere, ma si rende poco pericolosa nonostante si trovi davanti una difesa avversaria tutt’altro che organizzata. U altro lampo di Burgazzoli porta il punteggio sul 2-0. Nella ripresa ci si aspetterebbe che il Marzolara, sotto di due reti contro una squadra di maggior blasone, si chiuda all’indietro per limitare il passivo. E invece Poka riesce ad accorciare le distanze su rigore, rimettendo così in discussione il risultato. Il Marzolara porta una pressione sterile alla porta dell’ Agazzanese. Nel finale, il direttore di gara allontana allenatore e massaggiatore della compagine piacentina, a cui fa seguito poco dopo anche lo stesso Burgazzoli, che conclude così in anticipo una partita da protagonista. Migliori in campo: Colacicco e Lombardi. Il Marzolara ha pagato le tante assenze e la cronica difficoltà a far gol. Gara arbitrata da una terna piacentina in terra piacentina.

Basilica 2000 – Fontana Audax 2-0
Vittoria meritata per i parmensi di mister Ferrari, che riescono ad avere la meglio su un avversario ostico come il Fonatana Audax. Partenza sprint per la squadra di Basilicanova, che grazie ad uno scatenato Dedja sigla un uno-due micidiale: il giovane rossoblù con una doppietta, tra 15′ e 35′, certifica yen meritato vantaggio, dopo un primo tempo disputato con grande intensità. Nella ripresa il Basilica 2000 amministra bene e si porta a casa tre punti che consentono di abbandonare la zona retrocessione di potersi aggrappare al treno play out. Fontana Audax praticamente non pervenuto e in completa balìa dei parmensi: Biagini, estremo di casa, si è sporcato i guanti in una sola circostanza.

Borgo San Donnino – Montecchio 1-1
Dopo un primo tempo di sterile marca borghigiana, la partita si decide tutta nella seconda frazione. Al 3′ del secondo tempo è Billone ad andare a segno con un tiro deviato che spiazza il portiere del Montecchio Bolzoni. Il Montecchio si butta avanti e sfiora più volte pareggio che arriva al 41′ su rigore. Tira Tazzioli, Spanu intuisce ma non può evitare il gol. La partita termina con un giusto pareggio.

Carignano – Brescello 2-1
Il big match di giornata viene vinto dal Carignano, che centra il settimo successo consecutivo e stacca i reggiani in classifica, restando in scia della capolista Pallavicino, avanti di una lunghezza.
Al “Padovani” partenza migliore per i padroni di casa che provano a essere padroni del gioco, senza creare tuttavia grandi occasioni da gol. Poi l’espulsione di Graziano dà una prima svolta: il Carignano in dieci uomini arretra il proprio baricentro e il Brescello si spinge in avanti, fino a raggiungere il vantaggio con Gozzi: il suo tiro non dà scampo a Dessena, è lo 0-1. Nella ripresa è il Carignano a fare la partita; inizialmente l’arbitro Vegezzi di Piacenza non concede un rigore ai danni di Tommasini, poi però ne assegna un altro per l’atterramento di Tommasini da parte di Caiti (espulso per doppia ammonizione nella circostanza): dal dischetto realizza Pioli per l’1-1. Ristabilita la parità numerica, il Brescello appare stanco e si rinchiude nella propria metà campo; si mettte in luce l’ottimo portiere ospite, autore di buone parate su tiri da fuori area di Pioli (migliore in campo) e Tognoni . Ma proprio al 90′ arriva il gol vittoria siglato da Gratis, giocatore classe 1995 e prodotto del settore giovanile giallorosso. Polemiche da ambo le parti nei confronti di una terna arbitrale apparsa non all’altezza di una partita di tale rilevanza.

Fidenza – Castelnovese/Meletolese 1-3
Le squadre giocano sostanzialmente un tempo a testa, ma alla fine sono i reggiani a portare a casa i tre punti. Fidenza subito pericoloso, dopo soli due minuti, con Premi. L’appuntamento con il gol per l’attaccante però è soltanto rimandato. Nella prima parte di gara il monologo bianconero si concretizza con la rete, attorno alla mezz’ora, dello stesso Premi, il quale di testa sfrutta la meglio l’assist pennellato dalla corsia di sinistra di Ferrari. Lo stesso Ferrari, subito dopo il vantaggio, centra il palo con un tiro a botta sicura che avrebbe meritato miglior fortuna. Il Fidenza continua ad attaccare, ma non concretizza; la Castelnovese/Meletolese, che fatica ad impostare, chiude così il primo tempo rimanendo sotto soltanto di un gol. Nell’intervallo Abbati cambia volto alla sua squadra, alzando il baricentro, e mette in scaccomatto il collega Brandolini: ad inizio ripresa, infatti, la squadra reggiana comincia a spingere sull’acceleratore e prende in mano le redini del gioco, finché non arriva al pareggio con una discesa sull’out di destra che si concretizza con un bel tiro da parte di Greco, che non lascia scampo all’estremo di casa. Il Fidenza non riesce a reagire, mentre i reggiani continuano a spingere e trovano un vantaggio: Tabloni esce di pugni su un corner e, sulla ribattuta, ancora una volta Greco va in rete grazie a un tiro rocambolesco che sorprende lo stesso Tabloni che stava recuperando la posizione. Sul finire della partita, le squadre si allungano e concedono più spazi. I bianconeri provano a rendersi pericolosi con Kassi e Sanella, ma non riescono a portare pericoli nell’area della Castelnovese/Meletolese. All’ultimo minuto, gli ospiti arrotondano il risultato con un contropiede finalizzato da Terranova, il cui tiro da fuori area che viene deviato e s’insacca in porta per l’1-3 finale. Meglio il Fidenza nella prima frazione, ma il team borghigiano non ha saputo chiudere in anticipo la contesa; nel secondo tempo troppi spazi concessi ad un avversario arrembante come la Castelmeletolese vista oggi al “Ballotta”.

Langhiranese – Piccardo Traversetolo 0-1
Partono decise le due squadre con tanta corsa e manovre rapide. Al 5′ Lacerra sfiora il vantaggio con un tiro; al 13′ D’Urso spara alto sopra la traversa di Mingardi con una coclusione da lontano. Dopo una buona combinazione tra Lacerra e Anceschi, la Piccardo stringe i tempi mettendo in difficoltà la Langhiranese. Cala la visibilità nella ripresa e si gioca con le luci artificiali. Si fa vedere la Langhiranese con una conclusione da lontano di Chierici parata da Piazza. Ma subito dopo la Piccardo segna il gol partita: Chiurato ribadisce in gol dopo una respinta su un suo colpo di testa. I padroni di casa, sotto di un gol, cercano il pareggio prima con Babboni e Barone, poi con Lacerra. A 5′ dal termine tenta Roncarati su punizione e poi ci prova Anceschi. Ma la difesa ospite tiene botta e la Piccardo porta a casa i tre punti.

Pallavicino – Il Cervo 6-1
Partita quasi a senso unico quella vista oggi al “Cavagna”. I blues hanno imposto da subito il loro gioco e alla fine del primo tempo il risultato era già in ghiaccio sul 4 a 0. In apertura di ripresa mister Piscina dà spazio al turn over e dopo pochi minuti Cossetti chiude definitivamente i giochi. Il Cervo ha una fiammata e dopo undici giri di lancette accorcia con Lamberti. Nella seconda parte del secondo tempo da segnalare solo tre belle parate dell’estremo collecchiese (due su Cosentino e una miracolosa su Corbellini). Nei minuti di recupero Cossetti, con l’instinto del vero bomber, mette nel sacco il definitivo 6-1, siglando così il suo tredicesimo gol stagionale.

Terme Monticelli – Noceto 2-0
Al Monticelli basta un ottimo primo tempo per piegare il Noceto. Poco dopo la mezzora, Rabitti serve un pallone a Volponi che, di testa, porta in vantaggio i padroni di casa. A pochi minuti dalla fine del primo tempo, una bella combinazione Rabitti-Paini, mette in condizione Fisicaro di battere il portiere del Noceto Rizzolini con un preciso diagonale. Nel secondo tempo i padroni di casa si limitano ad amministrare il vantaggio. Il poritere Artich è stato inoperoso per tutti i novanta minuti. Vittoria giusta e meritata per il Monticelli.

Viarolese – San Secondo 0-2
Campo pesante a Viarolo e primo tempo di marca ospite. Il San Secondo concretizza il predominio tattico con Musiari, che al 20′ pesca il jolly con un rasoterra dal limite. Raddoppio di capitan Lorenzini, che raccoglie un preciso cross sempre di Musiari e di testa segna. I locali replicano sul finire del tempo con Montali, che spedisce alto su lancio di Talignani. Secondo tempo condizionato dal terreno pesante e con predominio dei padroni di casa, che non concretizzano anche grazie alla buona guardia di Terenzio, che sbroglia alcune situazioni complicate. Da parte ospite alcuni contropiedi potevano andare a segno, ma alla fine giusto il risultato maturato dopo un gran primo tempo. Fulvio Delnevo e Lorenzo Fava

 

(Nella foto di copertina di Alberto Poldi-Allay, l’ingresso in campo di Fidentina-Castelmeletolese, finita 1-3)

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti

Commenti Recenti

Altro in Calcio Dilettanti