Connect with us

Calcio Dilettanti

Focus Promozione: si confermano le tre sorelle. Blitz del San Secondo, bene la Langhiranese

Focus Promozione: si confermano le tre sorelle. Blitz del San Secondo, bene la Langhiranese

Agazzanese – Fontana Audax 3-1 25′ Galli (A), 63′ Delfanti (A), 90′ Zanaboni (F), 93′ Delfanti (A)
Risultato bugiardo quello tra Agazzanese e Fontana Audax: il derby tre le due compagini piacentine si è concluso con un 3-1 per i padroni di casa. Il predominio del gioco rimane per buona parte della partita in mano agli ospiti che pagano però una scarsa concretezza in area avversaria problema parzialmente risolto con l’arrivo di un ottimo Zanaboni. L’Agazzanese da parte sua si schiera con una formazione molto difensiva lasciando in avanti il solo Delfanti supportato il alcune occasioni da Bonomi.Un episodio nel primo tempo decide il vantaggio dei granata: punizione dalla trequarti Rebecchi non trattiene il pallone e il giovane Fabio Galli insacca da due passi.Da questo punto il Fontana si piazza nella meta’campo avversaria senza mai essere veramente pericolosa a parte un occasione dove colpisce la traversa a portiere battuto.Nel momento di massimo sforzo pero’arriva il raddoppio dei locali con una girata del solito Delfanti.La partita sembra finire qui ma Zanaboni la riapre con un pallonetto che beffa il portiere avversario.Il Fontana Audax si riversa in attacco ma nei minuti di recupero subisce il terzo goal sempre ad opera di Delfanti. I migliori Delfanti e Cerati.

Basilica 2000-Viarolese 1-1 30′ Zoina (B), 80′ Pagano (V)
Finisce in parità una sfida salvezza molto più delicata per il Basilica 2000, penultimo in classifica. A passare in vantaggio sono i padroni di casa: al minuto 30 del primo tempo Zoina si fa respingere dal portiere D’Apolito un calcio di rigore, ma sulla ribattuta è più lesto di tutti e insacca per l’1-0. La giovane formazione di Ferrari sciupa l’opportunità di andare sul 2-0 e, come recita la legge non scritta del calcio, viene in seguito punita. Il pareggio della Viarolese porta la firma del nuovo acquisto Pagano, che al 35′ della ripresa risolve una mischia nell’area rossoblù. Da sottolineare inoltre che la squadra di Fabbi è rimasta in dieci a partire dal 5′ del secondo tempo; Basilica in emergenza in attacco a causa del forfait di Biondi per influenza. Il pareggio, alla fine, è sembrato il risultato più giusto.

Carignano – Castelnovese/Meletolese 3-0 28′ Tognoni, 38′ Fiordelmondo, 62′ Mantelli
Partita a senso unico quest’oggi al “Padovani”, dove i padroni di casa del Carignano non hanno avuto difficoltà a superare l’ultima squadra del girone A, la Castelmeletolese dell’ex di turno Abbati. La truppa di Marcotti va in vantaggio al 28′ del primo tempo grazie ad un bel cross di Conti, su cui si avventa prima di tutti il neo entrato Tognoni (salito dopo l’infortunio occorso a Graziano): la sua incornata è vincente e spiana la strada ai giallorossi. Il secondo gol viene direttamente da una punizione pennellata all’incrocio del pali del bomber Fiordelmondo. Sesto centro stagionale per lui. Sono passati 38 minuti e il risultato è già in cassaforte. Nella ripresa, al minuto 62, il migliore in campo Fiordelmondo mette in porta con un assist incredibile il giovane Mantelli, che trova il terzo gol di giornata. Pioli e soci avrebbero anche la possibilità di arrotondare a più riprese il risultato, ma sotto porta riescono a sciupare diverse nitide occasioni da gol. Poco male, perché il Carignano allunga la serie positiva a dodici turni e incamera altri tre punti che gli consentono di rimanere sulla scia della Piccardo seconda in classifica. Castelnovese quest’oggi non pervenuta e sempre più rassegnata all’idea della retrocessione diretta.

Langhiranese – Noceto 1-0 85′ Roncarati
Si apre bene il 2017 per la Langhiranese, vittoriosa 1-0 sul Noceto nel secondo turno del girone di ritorno.
I grigiorossi partono bene e si rendono subito pericolosi con Aracri, anticipato di un soffio all’8′; poi è il turno di Gennari, il cui tentativo si spegne a lato di poco (15′), e infine quello di Anceschi, che segna ma la rete viene annullata per fuorigioco (25′). Gli ospiti, dal canto loro, ci provano con Palombo al 24′, tuttavia Mingardi non si distrae e respinge. Il finale di tempo è ancora un assolo della squadra di Paoletti, vicina al vantaggio nuovamente con Anceschi (tiro fuori di un non nulla) e Roncarati, che di testa chiama Menta al miracolo.
Nella ripresa il Noceto appare più determinato, però le prime chance sono ancora della Langhiranese con Chierici, che su punizione tira troppo debolmente (58′) e poi impegna il portiere rivale Menta su assist di Aracri (60′). Il tempo passa, ma la pressione di Kone e compagni non accenna a diminuire. La Benemerita viene premiata nel finale, quando, dopo un’occasione fallita da Aracri, arriva il sospirato e meritato vantaggio firmato da Roncarati (85′), servito in maniera ottimale da Aracri, autore di un pregevole slalom.

Marzolara – Il Cervo 1-0 89′ Poka su rig.
E’ finita 1-0 per il Marzolara lo scontro diretto in chiave salvezza contro Il Cervo. Poche le emozioni in una partita da post Epifania, risolta dal tiro dagli undici metri del centravanti Poka al fotofinish. La gara è stata decisa da due calci di rigore a favore del Marzolara, di cui uno fallito proprio dal “solito” Poka. Il risultato è parso comunque giusto nelle proporzioni e nel verso. Hanno sollevato molte contestazioni alcune decisioni su presunti fuorigioco. Con questo successo il Marzolara si porta a 19 punti punti, che valgono l’attuale tredicesimo posto (sono solo due le distanze dalla zona salvezza diretta); i collecchiesi invece restano terzultimi a quota 14.

Borgo San Donnino – San Secondo 1-2 56′ Fornasari (S), 60′  Musiari (S), 65′ Dattaro (B)
Partita condizionata dal terreno di gioco ghiacciato, che ha impedito ai giocatori un controllo di palla semplice. E dopo 10 minuti gli ospiti sono già costretti a una doppia sostituzione per gli infortuni di Diedhiou e Delnevo; al loro posto entrano Badiali e Favonio. Primo tempo giocato soprattutto a centrocampo, senza particolari occasioni da ambo le parti. Succede tutto nella ripresa, con un terreno reso più giocabile grazie all’aiuto del sole. All’11’ si sblocca il risultato: gran giocata del sansecondino Fornasari che beffa Spanu fuori dai pali e porta in vantaggio gli ospiti con un eurogol. Il Borgo accusa il colpo e al 15′ subisce il raddoppio in contropiede: Balestrazzi lascia partire un gran diagonale dal limite, che Spanu respinge corto e sul quale Musiari si avventa più lesto di tutti,  buttando dentro la palla dello 0-2. La squadra di mister Cecchini reagisce e Dattaro al 20′ accorcia le distanze con una grande azione personale: Rovito, sostituto tra i pali dello squalificato Terenzio, è battuto da un bel tiro a giro dal limite. Nella parte finale c’è l’arrembaggio dei locali, che ci provano fino al termine, ma Rovito fa buona guardia e il San Secondo torna alla vittoria dopo diversi turni. Brutto momento invece per il Borgo San Donnino, incappato nella terza sconfitta consecutiva.

Pallavicino – Terme Monticelli 2-0 13′ Corbari, 70′ Cossetti su rig.
Si preannunciava come una partita tiratissima – come già era successo all’andata – l’odierna sfida tra il Pallavicino capolista e il Monticelli, quinta forza del girone. I verdiani partono determinatissimi alla ricerca del gol del vantaggio, che arriva al 13′: strepitoso lancio di Caporali, che sorprende la retroguardia termale, tra le cui maglie si infila Corbari. Il bussetano scavalca Artich con un morbido pallonetto, mettendo così fine all’inviolabilità della porta dei termali, imbattuti da 493′ minuti (l’ultimo gol subìto risaliva al match del 13 novembre scorso in casa della Castelnovese/Meletolese, terminato per 1-2). Pochi minuti dopo, sugli sviluppi di una triangolazione Corbellini-Cossetti-Corbellini, quest’ultimo viene atterrato in area. Ma l’abitro lascia proseguire. I termali provano a colpire con le ficcanti ripartenze di Rabitti, Volponi e Paini, ma la retroguardia dei blues, guidata da Mancini e da un sontuoso Mancastroppa, non si lascia quasi mai sorprendere. Nella seconda frazione il copione non cambia fino al 25′, quando Cossetti si procura un rigore, apparso piuttosto netto. Lo stesso giocatore realizza con una conclusione secca e precisa che Artich intuisce ma non può raggiungere (come invece gli era riuscito contro il Carignano). Subito il raddoppio, il Monticelli si spegne, scoprendo il fianco agli attacchi del Pallavicino, che va vicino alla terza rete, prima con Cabrini, poi con Cossetti e infine con Lucev. Da sottolineare tra le fila dei padroni di casa la superba prestazione di Mancastroppa, Batchouo e Corbari.

Piccardo Traversetolo – Fidenza 1-0 21′ Casisa
Il cammino verso l’Eccellenza della Piccardo Traversetolo riprende con passo giusto: la prima gara del 2017 coincide con un immediato ritorno alla vittoria contro un Fidenza ostico, su un campo reso duro dal grande freddo. Nonostante le condizioni climatiche estreme, la squadra di casa parte forte, guadagnando ben tre calci d’angolo nel quarto d’ora d’avvio. Sugli sviluppi di una palla ferma è nato il gol del vantaggio al minuto 21: Casisa ribadisce in rete dopo un mucchio selvaggio in area di rigore. Proteste del Fidenza che, nell’occasione, ha chiesto l’annullamento della rete: il portiere bianconero Tabloni, infatti, cerca sì di far ripartire velocemente l’azione, ma Chiurato si oppone. Forse non rispettando la distanza minima che bisogna tenere sulle palle inattive. Poco dopo, il regista giallonero (oggi coinvolto in una sfida di famiglia con il fratello Matteo), autore del gol partita, è uscito precocemente dal campo, a causa di un fastidio muscolare; l’ingresso di Mbersi ha reso la Piccardo ancora più offensiva. Per tutto il primo tempo, i ragazzi di Mister Bazzarini hanno tentato di segnare il gol del raddoppio che avrebbe chiuso la partita. Ci provano ripetutamente Picchi e Martini; anche Chiurato al 42’ va vicinissimo al gol, dopo un aggancio raffinato in corsa e un diagonale uscito di poco.
Nella ripresa la Piccardo abbassa un po’ i ritmi e si limita a controllare la partita. Kassi è il giocatore più pericoloso del Fidenza, che ne sfrutta la grande velocità in contropiede. La rapidità della retroguardia giallonera, tuttavia, permette a Medioli di passare una giornata tranquilla. Una Piccardo guardinga e attenta a proteggere il risultato va vicina al raddoppio all’85’, quando per poco non si chiude il triangolo tra Franciosa e Chiurato, che avrebbe liberato il primo davanti a Tabloni. Il pericolo più grande creato dagli ospiti, invece, è sul finire di partita: Sanella spreca con un tiro fiacco. Il finale è da moviola: alla Piccardo viene annullato un gol (di Mbersi, innescato perfettamente da Modafferi) per fuorigioco. Tabloni, di conseguenza, batte la punizione per un ultimo, disperato tentativo di pareggiare i conti. L’estremo difensore ospite, però, calcia la palla contro Chiurato, che segna a porta sguarnita. L’arbitro, girato e con la testa ancora al fuorigioco, non vede e non convalida. La partita termina dunque 1-0. Vittoria meritata per i gialloneri, che dalla loro hanno avuto un possesso palla schiacciante che ha limitato un Fidenza positivo e pericoloso soprattutto nelle ripartenze. La squadra di Massimo Barbuti ha espresso un buon gioco, ma non è riuscita a trovare la giocata vincente per impensierire una delle difese migliori del campionato. Fulvio Delnevo e Lorenzo Fava


(I giocatori del San Secondo, al termine del match vinto oggi contro il Borgo San Donnino – Foto dalla pagina Facebook del San Secondo Parmense)


ARTICOLI CORRELATI
1) Eccellenza: Fidentina e Colorno, anno nuovo vita nuova? Ostacolo Luzzara per il Salso
2) Promozione: match clou Pallavicino-Monticelli, in coda scontri diretti da dentro o fuori

3) Focus Eccellenza: sorridono le parmensi. Tripletta di Sylla e tre punti per il Colorno

Commenti su Facebook

Commenti

SportParma
Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement
Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br>Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -<br><br> Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi