Connect with us

Calcio Dilettanti

Focus Promozione: tutto invariato in vetta, decisivi gli ultimi 90′. Fidenza al tappeto, Viarolese in festa

Focus Promozione: tutto invariato in vetta, decisivi gli ultimi 90′. Fidenza al tappeto, Viarolese in festa

(Fulvio Delnevo e Lorenzo Fava) – La Viarolese sbanca il “Ballotta” di Fidenza e riduce al lumicino le speranze dei barghigiani di approdare ai play out; ora gli uomini di Barbuti hanno maturato uno svantaggio di ben otto punti rispetto a Viarolese e Montecchio (prossimo avversario). Settimana prossima Lo scontro diretto contro la compagine reggiana potrebbe portare alla retrocessione diretta oppure ad una anteprima di spareggio salvezza. Grande impresa per la matricola parmense allenata da Fabbi, che ha ipotecato una salvezza quasi insperata ad inizio anno. In vetta non cambia nulla: il Pallavicino vince e Carignano e Agazzanese continuano a inseguire, tutto si deciderà negli ultimi 90 minuti. La Piccardo vince la sfida col Montecchio e rimane agganciata ai play off. 

Brescello –  Marzolara 3-2 20′ Ferretti (B), 47′ Ferretti (B), 66′ Bortone (M), 72′ Bottali (M), 76′ Pellacini (B)
Sconfitta indolore per il Marzolara, che va sotto di due gol a Brescello (doppietta di Ferretti al 20′ e al 47′). Nella ripresa, i reggiani, già tagliati fuori dal discorso play off a causa dell’enorme distacco maturato dalla seconda in classifica, il Carignano, si fanno addirittura rimontare il doppio vantaggio nel giro di 6 minuti, quando tra 66′ e 72′ Bortone e Bottali ristabiliscono la parità. Poi ci pensa il parmense Pellacini – entrato nella ripresa per Scaravonati – a regalare la vittoria al Brescello con un gol dei suoi al 76′. Nonostante il ko il Marzolara può festeggiare la salvezza e può affrontare l’ultima difficile gara di campionato (contro l’affamata Piccardo) senza assilli.

Castelnovese/Meletolese – Pallavicino 0-4 5’ Corbari, 18’ Cossetti, 35’ Costantino, 84 Cabrini
Ad inizio match l’implacabile bomber Rossetti si fa parare un calcio di rigore dal portiere di casa Marasi. Ma al 5′, dopo soli due minuti dal primo episodio chiave, è Corbari a trovare il gol del vantaggio. La partita si indirizza sui binari giusti e i valori del Pallavicino emergono. La squadra di Busseto va al riposo in vantaggio di tre reti a zero, grazie alle marcature di Stefano Cossetti al 18′ (29esimo centro stagionale e sempre più capocannoniere solitario) e di Costantino al 35′. Nella ripresa Piscina opta per qualche rotazione e sostituisce Batchouo, Lucev e Mancastroppa con Cremona, Cabrini e Pellegrini. All’85 è proprio il neo entrato Cabrini a firmare il gol del rotondo 0-4 che sancisce la venticinquesima vittoria stagionale dei blues, a cui ora serve soltanto l’ultimo sforzo per vincere il campionato. Se contro il noceto i bussetani dovessero vincere, sarebbe certo il ritorno in Eccellenza.

Fidenza – Viarolese 0-2 31′ Canzian, 57′ Pagano
Dopo un minuto di silenzio in memoria di Michele Scarponi, prende il via la gara davanti ad un pubblico discretamente numeroso. L’inizio è equilibrato e per vedere la prima azione offensiva significativa bisogna attendere il 7′ quando l’attaccante ospite Pagano si rende pericoloso. Un minuto dopo, il portiere del Fidenza Tabloni neutralizza in due tempi una conclusione di Cavalli. Il copione della gara è chiaro: il Fidenza deve vincere e la Viarolese non deve perdere. Gli ospiti si difendono bene, con ordine, ma al 13′ una combinazione Kassi-Fofp si perde a pochi metri dalla porta di D’Apolito. Dal 20′ in avanti la Viarolese prende campo ad un Fidenza a trazione anteriore ma col centrocampo fragile. Si arriva così alla mezzora quando, in pochi secondi, gli ospiti sfiorano due volte il gol. E sugli sviluppi di un corner passano in vantaggio col difensore Canzian, lasciato completamente solo davanti a Tabloni. Il suo colpo di testa non lascia scampo. Il Fidenza si riversa in avanti, ma solo dopo due minuti rischia di subire il raddoppio per un errato fuorigioco. E’ Pagano a mangiarsi un gol fatto. Al 38′ l’attaccante locale Fofo costringe D’Apolito ad una deviazione in angolo. Nella seconda frazione l’allenatore del Fidenza Barbuti arretra leggermente Sarno e lancia Fofo sui centrali avversari. Al 6′ l’attaccante del Fidenza Ferrari approfitta dell’unico errore difensivo avversario e spara alto un buon pallone da dentro l’area. Il Fidenza attacca in modo sterile e la Viarolese, guidata da Pugliese, tiene botta senza correre rischi. E al 13′ arriva il raddoppio ospite: la difesa del Fidenza gira a vuoto e ne approfitta Pagano che infila Tabloni in uscita. Dal 20′ in avanti scende in campo la stanchezza e le squadre si allungano. Sarno costringe D’Apolito ad una respinta di piede dopo una bella triangolazione in area. Dalla mezzora in avanti il Fidenza è sulle gambe e la Viarolese si limita a contenere e giocare di rimessa. Viene annullato un gol a Fofò per fuorigioco. Esce Pugliese nella Viarolese ed entra Eva. Nel Fidenza entra il difensore Cazzato e Sanella viene spostato in avanti. Negli ultimi minuti in tanti accusano crampi e la partita perde qualità. Al 43′ Eva della Viarolese sbaglia in modo incredibile il 3 a 0. Dopo avere saltato la difesa e Tabloni in uscita, solo davanti alla porta vuota cade e non riesce a mettere dentro la palla: la difesa del Fidenza libera. Due minuti dopo Allodi della Viarolese fallisce solo davanti a Tabloni. Al 48′ l’attaccante fidentino Kassi colpisce un palo a D’Apolito battuto. Allo scadere un grande intervento di Tabloni nega a Ciccotto il gol del 3 a 0.
Vittoria netta, stretta nel punteggio, per la Viarolese che per tutti i novantacinque minuti si è dimostrata superiore agli avversari. Il Fidenza ha mostrato le solite carenze in attacco e una difesa fragile coperta in modo approssimativo dal centrocampo. Migliore in campo Pugliese della Viarolese, inspiegabilmente sostituito a quarto d’ora dalla fine. Ora la Viarolese è a +8 sul Fidenza ad una giornata dal termine della stagione regolare. Fosse finito oggi il campionato il Fidenza sarebbe retrocesso direttamente. Tutto si deciderà domenica prossima, in una situazione di testa-coda terribilmente intricata.

Fontana Audax – Borgo San Donnino 4-2 1’ Lodigiani (F), 23’ Zanaboni (F), 27’ e 59’ Dattaro (B), 85’ Abbiati (F), 89’ Laurino (F)
Parte subito in vantaggio il Fontana, a 30 secondi dall’inizio, con uno splendido tiro al volo di Lodigiani che coglie difesa e portiere impreparati. Al 22′ Zanaboni mette in mezzo una palla per l’accorrente Lamberti che di prima insacca. Quattro minuti dopo arriva il primo capolavoro di Dattaro, su calcio di punizione coglie l’incrocio dei pali lasciando tutti a bocca aperta. Si va quindi al riposo sotto di due reti a uno. Nel secondo tempo il Borgo entra con maggiore determinazione, dopo un paio di nettissime occasioni sprecate, al 13′ Dattaro si ripete su un altro calcio piazzato, di nuovo in rete con palla all’incrocio dei pali. Sul pareggio la partita si fa interessante, nonostante il risultato non sia così significativo per entrambe le compagini. Nei successivi minuti si ripetono ancora un paio di occasioni da gol da entrambe le parti e solo grazie allesperienza dei portieri non si arriva alla goleada. Al 39′ il fattaccio, con palla in possesso del Borgo, i ragazzi arretrano fino alla loro area sbaglando clamorosamente l’ultimo passaggio, ne approfitta Abbiati che insacca la tera rete. Nel finale il Borgo capitola su una palla lanciata dalla linea del corner dove interviene Molinari per spazzare ma il tocco è maldestro e indirizza il pallone nella propria rete.

Il Cervo Collecchio – Agazzanese 1-7 3′ Burgazzoli (A), 7′ Burgazzoli (A), 16′ Burgazzoli (A), 35′ Burgazzoli (A) 52′ Burgazzoli (A), 65′ Michelotti (I) 80′ Livelli (A), 85′ Lombardi (A)
Non c’è storia nella partita del “Mainardi”; i padroni di casa de Il Cervo soccombono al cospetto della corazzata Agazzanese e incassano una sonora sconfitta, che contribuisce a peggiorare la lacunosa difesa neroverdi (90 gol subiti in stagione). Grande protagonista della giornata il centravanti piacentino Burgazzoli, autore dei primi cinque gol dell’incontro (3′, 7′, 16′, 35′ e 52′). Poi c’è spazio per il gol della bandiera firmato dal difensore collecchiese Michelotti, che serve solo a interrompere momentaneamente l’egemonia della squadra di Melotti che nel finale trova anche il sesto e il settimo gol con Livelli (80′) e Lombardi (85′).

Noceto – Carignano 0-1 46′ Mantelli 
Il Carignano continua a vincere e a tallonare il Pallavicino. Nella gara del “Noce” i giallorossi piegano con il minimo scarto un Noceto intenzionato a vender cara la pelle. I rossoblù si presentano con Terranova e Palumbo in panchina e con Reverberi unica punta; Marcotti invece lascia a riposo Tognoni e Pin, ma davanti non rinuncia alle poche di buono Mantelli, Tommasini, Fiordelmondo e Rossetti. Basta il gol di Mantelli, arrivato allo scadere del primo tempo, per regalare i tre punti al Carignano, che resta sulla scia della capolista e che proverà a il sorpasso in extremis domenica prossima, sperando che il Noceto, avversario di giornata riesca a mettere i bastoni tra le ruote proprio al Pallavicino.

Piccardo Traversetolo – Montecchio 2-0 51′ Santurro, 71′ Martini su rig.
Al “Tesauri” la Piccardo Traversetolo domina in lungo e in largo contro il Montecchio e porta a casa tre punti fondamentali per rimanere in corsa per i play off. Gialloneri pericolosi fin dall’avvio. D’Urso prende il palo al 9’, Modafferi e Chiurato impegnano Orlandini in più occasioni già nei primissimi minuti. Al 14’ un uno-due fantastico tra Casisa e D’Urso libera il primo in area di rigore, che viene steso da un’uscita scomposta di Orlandini: calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Modafferi, che calcia però sulla traversa. Al 29’ Chiurato segna, ma l’arbitro ravvisa una posizione di fuorigioco lapalissiana: e il gol viene giustamente annullato. Quattro minuti dopo a segnare è Mbersi, ma l’assistente alza ancora la bandierina. Una Piccardo sempre in avanti subisce la reazione avversaria a cavallo delle due frazioni di gioco, complice l’espulsione diretta di Picchi, allontanato sul finire del primo tempo per un brutto fallo su Perla. Al 52’ si sblocca il risultato: Santurro si invola sulla destra, dopo un bel passaggio filtrante di Mbersi, e davanti ad Orlandini lo infila alla sua destra. La partita si mette in discesa per i ragazzi di Mister Bazzarini, nonostante l’inferiorità numerica. Poco dopo l’ora di gioco, tuttavia, Mattioli ferma fallosamente Mbersi che, dopo aver saltato anche il portiere, stava battendo a rete: calcio di rigore per la Piccardo e rosso diretto al centrale del Montecchio. Dal dischetto Martini segna il suo quattordicesimo gol stagionale. Dopo aver raddoppiato e ristabilita la parità numerica, il Montecchio si rassegna alla sconfitta e la partita termina 2-0 senza più sussulti. I ragazzi di Bazzarini, per confermare la partecipazione agli spareggi che daranno accesso all’Eccellenza, dovranno vincere domenica prossima sul campo del Marzolara già salvo, nonostante la sconfitta odierna a Brescello..

San Secondo Parmense – Langhiranese 1-1 58′ Del Nevo (S), 92′ Anceschi (L)
Ultima partita casalinga per il San Secondo, alla ricerca di punti per la salvezza definitiva. La Langhiranese, già raggiunto l’obiettivo, fa subito capire che sarà partita vera. Gli ospiti si rendono pericolosi più di una volta nei primi minuti, ma Terenzio fa buona guardia. Al 25′ però grande azione di Diedhiou, che parte dalla sua metà campo e smista sulla fascia a Gualtieri che pesca Lorenzini. Solo al centro dell’area, il capitano spara incredibilmente alto. Qui finisce il primo tempo. Ad inizio ripresa i locali spingono per far loro l’intera posta. E infatti il palo nega la gioia a Musiari. Dopo due minuti, al 10′, azione di Balestrazzi sulla destra: botta a colpo sicuro ma l’estremo difensore ospite para deviando sulla traversa. Sulla ribattuta tiro al volo vincente di Delnevo. La Langhiranese è sotto ma non ci sta e, dopo una rete annullata a Xeca, Terenzio salva alla grande su Chierici. Poi il San Secondo fallisce un rigore ineccepibile: Gualtieri calcia in modo maldestro un cucchiaio e sbaglia. Così al 46′ Anceschi pareggia di testa su cross da sinistra. La sfida finisce 1 a 1. Pareggio giusto tra San Secondo e Langhiranese, ma oggi i locali hanno buttato al vento l’occasione di chiudere definitivamente il discorso salvezza. 36 punti sono un discreto bottino, ma domenica prossima Lorenzini e compagni dovranno affrontare il terribile esame di Carignano. In attesa di notizie dai campi di Montecchio, Traversetolo, Marzolara e Viarolo: tutto è ancora possibile.

Terme Monticelli – Basilica 2000 1-0 92′ Sghia
Il Terme Monticelli fa suo un sentito derby grazie alla rete, al secondo di recupero, di Sghia, abile a sfruttare un’uscita a vuoto del portiere ospite Bertani. Il Basilica, arrivato al match già da retrocesso non ha comunque demeritato e “ai punti”, come avviene nella boxe, avrebbe meritato maggior fortuna. Il pareggio sarebbe stato il risultato probabilmente più giusto in una partita tutto sommato equilibrata, ma i termali sono stati bravi nel conquistarsi la quarta vittoria di fila, la diciannovesima stagionale.

 

(Nella foto di Leandro Cavanna un momento del match del “Mainardi” Il Cervo-Agazzanese 1-7)

Commenti
Contenuto non disponibile senza accettazione normativa privacy (GDPR).
Perfavore accetta la nostra policy sulla privacy e i cookie cliccndo ACCETTA sul banner
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti

Cliccando "ACCETTA" approvi la nostra policy su privacy, gestione dati e utilizzo cookie in base alla normativa vigente (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -
Clicking on "ACCETTA" you approve our privacy, data management and cookie policy (GDPR n. 679/2016 e DLgs n. 196/2003) -

Maggiori informazioni/More Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi