Entra in contatto:

Calcio Dilettanti

Il Colorno cambia le ali: Martinez va al Borgo, colpo Giovannini

Il Colorno cambia le ali: Martinez va al Borgo, colpo Giovannini

Sistemata la questione allenatore con la nomina di Piccioni e sempre in attesa di scoprire la categoria per la prossima annata, il Colorno inizia a muoversi sul mercato.

Le prime mosse riguardano le uscite, in particolare il reparto di difesa: dopo gli addii di Boubacar Diaw (’99), destinato alla Sammaurese, e di Riccardo Setti (’98), prelevato dal Borgo San Donnino, salutano la compagine gialloverde anche i terzini Lorenzo Callegari (’00) e Jacopo Spagnoli (98), entrambi ceduti ai reggiani del Campagnola. Non sono le uniche partenze che si registrano per i rivieraschi, che dopo una sola annata, lasciano andare l’ala destra di origini argentine Gonzalo Martinez (’96), il cui trasferimento al Borgo San Donnino è stato annunciato dalla società del presidente Magni (che, poco prima, aveva preso anche il giovane Mattia Donelli dalla Futura Fornovo Medesano e il figliol prodigo Filippo Donati dal Noceto).  «Prende sempre più forma la rosa del Borgo San Donnino – si legge nel comunicato stampa dei borghigiani – per il campionato di Eccellenza 2022/23. Per l’attacco biancazzurro, siamo lieti di comunicare l’ingaggio dell’argentino Gonzalo Martinez, classe 1996, reduce da un’ottima stagione con la maglia del Colorno (11 reti). Nel corso della sua carriera, Gonzalo ha militato anche in Serie C con le maglie di Pro Piacenza e Siracusa». Con questo trasferimento il club di Fidenza tessera anche l’ultimo della “dinastia” dei Martinez, dopo gli ingaggi nel 2019/2020 degli altri due fratelli Leandro ed Emanuel. In uscita anche Matteo Carlucci (’01): l’attaccante sembrava in orbita Noceto, ma nelle ultime ore la trattativa sembra essersi arenata dopo le sirene da parte del Rolo.

Non ci sono, tuttavia, solo partenze per il Colorno che, persa un’ala, ne inserisce un’altra. Dai marchigiani dell’Atletico Ascoli (squadra di Eccellenza che, ironia della sorte, era uscita sconfitta negli spareggi nazionali proprio contro il Terranuova Traiana) il ds Alberto Vicini ha effettuato un colpo molto importante: il nuovo rinforzo per l’attacco porta il nome di Lion Giovannini (’95), esterno sinistro cresciuto nella Primavera dell’Ascoli con cui nel 2012/2013 collezionò 6 apparizioni in Serie B e, nel biennio successivo, un presenze in Serie Lega Pro 1ª Divisione/Serie C. «Un passaggio importante della mia vita: a 16 anni, a tre giorni dal 17° compleanno, esordì al “Picchi” di Livorno. L’anno successivo andai al Napoli a fare il “Torneo Primavera” ed ebbi la fortuna di fare qualche allenamento con i campioni allenati da Mazzarri» spiega il fantasista marchigiano. L’approdo a Colorno, dove ritroverà Cristian Altinier, conosciuto ai tempi dell’Ascoli in serie B, è frutto di due fattori: «Nel calcio ci sono due costanti: la fortuna e il procuratore. Bisogna essere fortunati a trovare il momento giusto e il posto giusto. Io mi reputo fortunato, perché ho fatto di una passione un lavoro, senza l’aiuto di un procuratore. Mi hanno chiamato dalla prima alla quindicesima squadra del girone delle Marche, tranne l’Atletico Ascoli. Poi è arrivata la proposta del Colorno: col direttore Vicini sono bastate poche parole per accordarci».
In carriera tanta Serie D con le maglie di Matelica, Civitanovese, Monticelli e Taranto, prima delle esperienza in Eccellenza con il Ciabbino, diventato poi Atletico Ascoli, dove ha sfiorato quest’anno l’accesso al massimo campionato dilettantistico che spera di trovare in maglia gialloverde: «Sarà un sacrificio importante, ma ho toccato con mano cos’è veramente Colorno: una realtà che probabilmente qui da me non c’è. Giustamente le ambizioni sono importanti».

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Calcio Dilettanti