Entra in contatto:

Prima Categoria gir. A

Fidenza, giù la saracinesca: dal Salso arriva il portiere Spanu

©Foto: SportParma

Fidenza, giù la saracinesca: dal Salso arriva il portiere Spanu

Chi ancora nutrisse dubbi circa le ambizioni del Fidenza per il 2022/2023 si dovrà ricredere dopo il botto di mercato chiuso nelle ultime ore e annunciato in anteprima da SportParma.

Il team bianconero si candida ad essere una delle protagoniste assolute del girone A della prossima Prima Categoria. Non solo perché il sodalizio borghigiano festeggerà per tutto il 2022 l’anno del centenario o per la presenza in panchina di un tecnico navigato e di alto profilo come Vittorio Bazzarini (clicca qui). Il Fidenza ha calato le carte con il primo acquisto del mercato estivo targato Matteo Giordani (che, intanto, ha chiuso anche per Sebastian Cozzani, classe ’02, dalla Juniores dell’Alsenese). Dopo gli addii a Gallicani e Gueye, il nuovo ds non poteva che partire dalla scelta del nuovo numero uno, che sarà Antonio Spanu (classe ’84), reduce dall’indimenticabile stagione con la maglia del Salsomaggiore, con cui ha conquistato una storica promozione in Serie D, giocando tutte e 40 le partite stagionali: 26 in campionato, 7 in Coppa “Minetti”, altrettante alle fasi nazionali di Coppa Italia.
Inizialmente confermato dai termali, il portiere di origini sarde non ha resistito alle sirene di mercato degli ultimi giorni, accettando un ruolo e una piazza che, a differenza di quanto sarebbe accaduto in Serie D, gli garantiranno di mettersi ancora in gioco: «La proposta del Fidenza non me l’aspettavo, e così ne ho parlato subito col presidente Granelli – precisa Spanu – che ha perfettamente capito la mia voglia di giocare. Siamo rimasti in ottimi rapporti. Arrivo da un anno in cui ho capito di poter dare ancora tanto sul campo: rimanere dove non sarei stato protagonista sarebbe stato difficile da accettare alla lunga, mentre al Fidenza potrò essere al centro di un progetto che vuole riportare questo club in una categoria più degna al suo blasone. Mi restano ancora un paio d’anni per divertirmi: non potevo non cogliere quest’opportunità».

Cresciuto dal 1998 al 2002 nelle giovanili del Parma, trasferitosi l’anno seguente al Ravenna (con la vittoria del campionato di D), quindi alla Solbiatese (in D, dal 2003 al 2006) e al Gela (Serie C nel biennio 2006-2008), Spanu completerà il giro delle squadre di Fidenza, realizzando una sorta di record. Il numero uno sardo, infatti, approdò a febbraio 2011, per i successivi quattro mesi, alla Fidentina, che conquistò il campionato di Promozione. Dalla sponda granata a quella biancoblù, nel 2012: lì ebbe inizio la lunga esperienza (durata nove anni) al Borgo San Donnino, condotto dalla Seconda Categoria all’Eccellenza. Prossima meta: il Fidenza, dove ritroverà mister Bazzarini («una persona perbene come poche e un grande mister»), che lo aveva allenato proprio al Borgo nel 2015/2016, nell’anno della vittoria della Prima Categoria.

 

(In copertina, Antonio Spanu con la maglia del Salsomaggiore – ©Foto: SportParma)

Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Prima Categoria gir. A