Entra in contatto:

Prima Categoria gir. A

Fidenza-Pontolliese, comunicato dei bianconeri: «Indignati. Bocchi ha il naso rotto»

Foto: Alberto Poldi-Allay

Fidenza-Pontolliese, comunicato dei bianconeri: «Indignati. Bocchi ha il naso rotto»

Il Fidenza Calcio 1922, dopo il silenzio delle scorse ore, torna sul brutto episodio dell’ultima domenica cha acceso gli animi durante e dopo la partita contro la Pontolliese Gazzola.

Una gara che passerà agli onori della cronaca non tanto per la vittoria dei bianconeri di Ponte dell’Olio, quanto per il brutto e violento gesto che ha visto protagonisti il piacentino Garilli e il fidentino Bocchi in uno scontro ravvicinato: il primo è stato espulso dopo che il secondo era stramazzato a terra, insanguinato, e con il naso rotto. Un episodio di cui si era parlato anche nell’ultima puntata di “DDAY, il giorno dei dilettanti” (clicca qui). Garilli è stato punito quest’oggi dal Giudice Sportivo con cinque giornate di squalifica.
Di seguito riportiamo fedelmente il comunicato stampa della società:

La società Fidenza 1922 vuole esprimere ufficialmente la propria posizione in merito al brutto episodio verificatosi domenica scorsa e, in particolar modo, su quanto riportato in questi ultimi giorni.

Innanzitutto esprimiamo ovviamente vicinanza al nostro tesserato Alessio Bocchi, il quale ha riportato la frattura delle ossa nasali, diagnosticato dal Pronto Soccorso di Fidenza, con una prognosi di diversi giorni, che lo terrà lontano dal lavoro e dai campi di calcio, in seguito al violento pugno ricevuto durante la partita Fidenza-Pontolliese di domenica scorsa.
Ci teniamo a precisare che il pugno ricevuto da Alessio non è frutto di uno scontro fortuito di gioco, ma ci appare come decisamente inspiegabile e avvenuto in una situazione di gioco tranquilla, e a palla lontana.
La società vuole quindi esprimere la propria totale indignazione per un gesto violento, ampiamente antisportivo e decisamente lontano dai valori tipici dell’etica sportiva che tutti noi conosciamo. Questi gesti sono assolutamente da condannare dall’intero mondo sportivo.
In merito a quanto riportato su un giornale locale: riteniamo che le dichiarazioni che ci sono state da parte della società Pontolliese Gazzola non corrispondano completamente alla verità dei fatti, e che non si siano concentrate sulla gravità del gesto.

Il Fidenza 1922 ci tiene inoltre a precisare che i nostri dirigenti si sono attenuti alle regole di accesso all’area tecnica previste dalla lega. Le uniche persone allontanate sono state quelle espulse dal direttore di gara. Il Fidenza Calcio onestamente si aspettava scuse ed interessamento sulle condizioni del ragazzo da parte della Pontolliese Gazzola, invece che accuse e dichiarazioni offensive a mezzo stampa. Il Fidenza 1922 vuole quindi condannare fermamente quanto accaduto domenica, un gesto lontano dai valori sportivi promossi dal calcio e dallo sport dilettantistico e che non dovrebbe verificarsi in nessuna occasione e per nessun motivo.

 

(In copertina, un momento di Fidenza-Pontolliese Gazzola 0-1 – Foto: Fidenza Calcio)

Commenti
Pubblicità

Commenti Recenti

Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Prima Categoria gir. A

© RIPRODUZIONE RISERVATA