© RIPRODUZIONE RISERVATA

Connect with us

Calcio Dilettanti

Promozione: a Medesano derby tra disperati, match clou tra Brescello e Traversetolo

Promozione: a Medesano derby tra disperati, match clou tra Brescello e Traversetolo

La lunga attesa sta per finire anche in Promozione: dopo due settimane, il girone A è pronto a ricominciare la propria corsa e a riservarci ancora tante sorprese. Tutti i discorsi sono ancora aperti e ogni verdetto (ultimo posto a parte) è ancora da scrivere, a partire da quello che riguarda il primo posto.
Attualmente lo scettro della leadership è ben saldo nelle mani del Brescello (48) che, sfruttando il momento di impasse della Vigor Carpaneto, è balzato al primo posto in graduatoria.
I gialloblù, traghettati dal sempreverde bomber Roncarati, ospiteranno sul proprio campo nella giornata di domani il Traversetolo, quinto in classifica a quota 39. Sarà il match di cartello dell’8^ di ritorno. Dopo 22 partite giocate possiamo dirlo: la squadra di Germini non è più soltanto una piacevole sorpresa, ma è una bella realtà con cui tutti, prima o poi, dovranno fare i conti. I parmensi, che nel loro reparto avanzato fanno valere le 17 reti siglate dal duo Zoina-Traina, sono in piena corsa per accaparrarsi un posto ai playoff di fine anno. I precedenti storici però non danno ragione alla compagine del nostro territorio, che è stata messa ko quattro volte su cinque incontri totali. La ompagine di Germini arriva al match galvanizzata da tre successi di fila ottenuti contro formazioni impegnate nella lotta per non retrocedere, cioè Falk, Cadelbosco e Medesanese.

La Vigor Carpaneto (48), che non ha sfruttato l’occasione d’oro di domenica scorsa, regalando un clamoroso pareggio tra le mura amiche al derelitto Cadelbosco (che in trasferta prima di allora aveva solo perso) dovrà rispondere a distanza alla squadra di mister Vitale, appaiata in classifica ma con una partita in meno. I piacentini saranno ospiti al “Bruno Mainardi” di Collecchio nel match contro Il Cervo (33). Si oppongono le due squadre che per lunghi tratti del girone d’andata avevano mostrato, con ogni probabilità, il calcio più spumeggiante dell’intero girone. Tuttavia, i nero-verdi si sono spenti ben presto con l’inizio del 2015, in cui hanno fatto en plein di sconfitte (quattro su quattro) e goleade: 17 gol subiti in poco più di 360 minuti!
Il team di mister Bertani – che nel frattempo ha scontato una lunga squalifica e che, quindi, domani potrà sedersi in panchina – deve assolutamente invertire la rotta se non vuole ritrovarsi clamorosamente invischiato nella lotta play out. L’impressione è che le partenze di due pilastri come Martini e Tagliavini (con quest’ultimo svincolatosi e poi approdato al Brescello), le assenze di Falzone per infortunio e di Pugliese, partito alla volta dell’Australia, e le prime avvisaglie negative avute sul campo abbiano tolto serenità e sicurezza alla squadra. Clamorosa la retromarcia di Valla, Centofanti e soci che hanno raccolto solo 6 punti in 5 partite giocate nell’anno nuovo. In questo caso crediamo che la decisione presa della Federazione in merito alla partita contro il Fiore dell’ottobre scorso abbia segnato una formazione che fino alla pausa natalizia sembrava inarrestabile.

Il Soragna (37) sta tallonando il quinto posto occupato dai cugini del Traversetolo e domani ha una match point da non fallire contro una Castelnovese (18), penultima e in affanno nell’ultimo periodo.
Nel 2015 la banda del tecnico Barbieri è partita con la quinta inserita e ha così collezionato 3 vittorie e un pari in 4 partite, lasciando ben presto le zone medio-basse della classifica ed affacciandosi per la prima volta in stagione nei quartieri più alti. Trascinati da uno straordinario Alessandro Testa, giunto a quota 13 in classifica marcatori, i nero-verdi sono riusciti a migliorare anche la propria retroguardia subendo solo 5 reti negli ultimi due mesi di campionato.

Se il Terme Monticelli, fermo a 32, e in attesa di scoprire cosa combinerà nei recuperi della 6^ e della 7^ giornata contro squadre con obiettivi diversi come Gotico Garibaldina e Falkgalileo, ha ancora ambizioni di poter raggiungere i play off, deve dimostrarlo fin da subito nel match di domani che vedrà impegnata la squadra di Marcotti in casa del fanalino di coda Cadelbosco, salito a 4 punti dopo lo stoico pareggi di Carpaneto.
Scontato che i termali non possano farsi impensierire da una formazione che sin qui non ha ancora saputo vincere, che ha il peggior attacco (13 reti realizzate) e la peggior difesa (51 gol incassati).

Partita importantissima e che consigliamo di andare a vedere agli appassionati in quel di Medesano: tra Medesanese (21) e Valtarese (24) sarà derby della disperazione. I padroni di casa, terzultimi della classe, hanno perso terreno a causa dei tre ko in stecca subiti contro Biancazzurra, Montecchio e Traversetolo e devono immediatamente svegliarsi da un brutto incubo che sembra non avere più fine. Dall’altra parte, la squadra di mister Bozzia viaggia a corrente alternata: ai due successi ottenuti contro Cadelbosco e Monticelli ha fatto subito seguito la sconfitta casalinga subita per mano del più quotato Luzzara.
Sarà una sfida tra bomber: da una parte il team di Rossi che può vantare un potenziale spaventoso (ma forse non sfruttato a sufficienza) con gente del calibro di Franzese, Pasquariello, Dede e Robuschi (che rientra dalla squalifica), dall’altra l’unica vera arma della compagine di BorgoTaro con il temutissimo Ismael Camara, autore di 14 marcature.

La Biancazzurra, infine, attualmente al quartultimo posto con 22 punti in 22 partite, farà visita ad una temibile Castellana (35), lanciata più che mai verso le zone play off dalle 18 reti del bomber Roberto Zanaboni.

Ricordiamo che i match della 6^ giornata di ritorno verranno disputati in data 11 marzo alle ore 20.30, mentre quelli relativi alla 7^ saranno recuperati il 25 marzo sempre allo stesso orario. Nei campi in cui non vi sia presente l’impianto di illuminazione, le partite avranno inizio alle 14.30.

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti