Connect with us

Calcio Dilettanti

Promozione: big match Langhiranese-Pallavicino. A Carignano arriva il Fidenza, il San Secondo va a Brescello

Promozione: big match Langhiranese-Pallavicino. A Carignano arriva il Fidenza, il San Secondo va a Brescello

Domani, nel girone A di Promozione, si disputa la quinta giornata di campionato, la quarta effettiva, in attesa che mercoledì in notturna si recuperi, come da calendario, la seconda.
Nel nostro tradizionale approfondimento andremo ad analizzare ad uno ad uno gli impegni delle tredici parmensi in questo weekend: alcune saranno chiamate a confermare quanto di buono mostrato nelle prime tre partite giocate, altre invece dovranno riscattarsi e iniziare a marciare a ritmi più elevati.

Il nuovo impianto del “Pertini” di Langhirano, dopo l’inaugurazione – di cui la redazione di SportParma, che ha seguito dal vivo l’evento, ha fornito un ampio reportage (clicca qui) – avvenuta nella giornata di ieri, avrà l’occasione di essere portato a battesimo nel match di cartello della domenica: la Langhiranese (6), padrona di casa, ospiterà infatti il convincente Pallavicino (9) di inizio campionato; i bussetani, a punteggio pieno, grazie ai successi su Viarolese, Fidenza e Basilica 2000, proveranno a cercare il poker per rimanere in vetta alla classifica. I grigiorossi allenati da Paoletti, invece, saranno desiderosi di lasciarsi alle spalle il ko di Monticelli e, soprattutto, di bagnare con un risultato memorabile la prima sul nuovo campo sintetico del centro sportivo. La Benemerita confermerà le bocche di fuoco Anceschi e Roncarati in attacco, a cui il tecnico Paoletti potrebbe pensare di aggiungere pure Aracri (in ballottaggio però con il classe ’99 Anarfi) spostato nel ruolo di esterno sinistro; davanti alla difesa tornerà Koné, mentre il terzino destro Trevisan, in dubbio per un risentimento muscolare, si giocherà il posto con Tarasconi. L’allenatore dei blues Piscina, invece, dovrà fare a meno di Cremona in difesa e del giovane Pericotti a centrocampo.

La Piccardo Traversetolo (6) riceverà al “Tesauri” il neopromosso Noceto (3) che, dopo l’ottimo esordio dello scorso 4 settembre, sembra essere entrato in un periodo di difficoltà: la formazione rossoblù ha incassato due ko di fila, contro Marzolara e Agazzanese, con quest’ultima che ha inflitto una pesantissima lezione (vittoria 0-6 in trasferta) agli uomini di mister Bacchini nell’ultimo weekend. Infermeria affollata in casa Noceto: al rientro l’ex Soragna Partelli, ma la difesa titolare sarà ancora una volta assente a causa di lunghi infortuni. Dell’umore opposto invece la compagine giallonera – che vorrà tornare a fa punti in casa dopo lo stop della terza giornata con il Fontana Audax – reduce dal successo per 0-4 contro Il Cervo, che ha forse spazzato via qualche fantasma comparso dopo la sconfitta subita con il Fontana Audax. Obiettivo per la squadra allenata da Bazzarini ridurre il piccolo gap dalle prime tre della classe.

Derby tanto inedito quanto interessante all'”Amoretti” tra Marzolara (4) e Terme Monticelli (9). I padroni di casa hanno subìto il primo stop stagione nel pirotecnico match di domenica scorsa contro il San Secondo, terminato 4-2; soprattutto tra le mura amiche, però, la formazione di Giorgio Savi risulterà essere un ostacolo difficile da superare e lo ha già fatto capire sin dalle prime prestazioni. Tra i biancoblù, che ritrovano Izir, mancheranno tre infortunati: i lungodegente Ghirardi e Adorni oltre a Peri (quest’ultimo sarà al rientro nella gara di mercoledì); Poka e Bruschi costituiranno il duo d’attacco. Il Monticelli arriva a questo impegno come meglio non potrebbe, forte di tre successi consecutivi, l’ultimo dei quali con la Langhiranese. I biancocelesti non vorranno rompere questo magic moment e proveranno ad essere la prima squadra a espugnare il fortino di Marzolara. L’allenatore termale, Paolo Gussoni, dovrebbe confermare l’undici titolare dell’ultima domenica: unici dubbi quelli tra Grandabur e Malpeli al centro della difesa e tra Cantelli e Volponi (con il primo favorito); assente certo Fisicaro, squalificato dal giudice sportivo per un turno.

Un Carignano (6), in rampa di lancio e reduce dai due successi su Basilica e Viarolese, si appresta a giocare contro un Fidenza (4) che fin qui ha stupito per il carattere mai arrendevole sinora dimostrato. Si alza l’asticella per gli uomini di Marcotti che saranno sottoposti ad un esame non così semplice contro la formazione bianconera, reduce da una vittoria da sottolineare contro il più quotato Brescello. Gli ospiti potranno contare sul rientro di Maramotti, che dovrebbe tornare ad avere una maglia da titolare, dopo la squalifica, nella difesa di mister Brandolini.

Chiude il programma dei numerosi derby del nostro territorio la sfida tra Borgo San Donnino (3) e Basilica 2000 (1). La squadra di Cecchini (alla sua seconda partita sulla panchina borghigiana) proverà a centrare il bis dopo aver ottenuto la prima agognata vittoria sette giorni fa con la Castelnovese/Meletolese; possibile esordio dall’inizio per il centravanti Camara, tornano disponibili (ma sembrano destinati alla panchina) il difensore Marchignoli e la punta Dattaro, con quest’ultimo che dovrebbe esordire in corso d’opera. Il Basilica, invece, deve ancora raccogliere i frutti delle prime buone prestazioni, che però non sono bastate ai rossoblù per portare a casa i tre punti.

Dopo tre sconfitte in altrettante partite di campionato, per Il Cervo (0) è giunto il momento di iniziare a muovere la classifica e di schiodarsi da quello zero sotto la voce “punti”. I neroverdi hanno avuto un calendario davvero ostico, che li ha messi di fronte a Montecchio, Brescello e Piccardo, e soprattutto tante defezioni che sinora non hanno permesso a Stefano Brianti di lavorare con l’intera rosa a sua disposizione. Se non altro, il mister riavrà a disposizione il difensore Ferrari e l’esterno Opoku, entrambi al rientro. Domani pomeriggio i collecchiesi ospiteranno allo stadio “Bruno Mainardi” il Fontana Audax (5), compagine ricca e con ambizioni di alta classifica proclamate in estate; sin qui i piacentini sono rimasti imbattuti, in virtù dei quattro punti collezionati nelle trasferte in casa di Marzolara e Piccardo Traversetolo e del pareggio strappato, dinnanzi al pubblico amico, la scorsa settimana al Montecchio.

Mission impossible, o quasi, per la Viarolese (0) – ancora al palo assieme a Il Cervo e Castelmeletolese – che proverà a salvare la pelle nella trasferta di Agazzano, contro una delle big del girone A. L’Agazzanese (9) è desiderosa di continuare spedita nella sua marcia, che fin qui la vede a punteggio pieno, e sperare in qualche passo falso delle inseguitrici per poter iniziare ad allungare le distanze. I biancorossi sono una macchina da gol: sono già dodici le reti messe a segno dal team allenato da Sandro Melotti, una media di quattro a partita.

Ultima, ma di certo non per importanza la gara esterna del San Secondo (4) che in casa del Brescello proverà a fare il colpaccio. Bianconeri reduci dalla vittoria del “Delgrosso” contro il Marzolara che ha regalato la prima gioia stagionale, Brescello invece uscito con le ossa rotte dal match di Fidenza, perso per 2-0. La squadra di Piccinini, pretendente dichiarata alla zona play off, deve assolutamente archiviare un avvio di campionato zoppicante e incominciare ad incamerare punti. Di contro, Lorenzini (che giocherà in coppia, come di consueto, con Gualtieri, già suo compagno per sei stagioni ai tempi delle giovanili nel Parma, nda) e soci cercheranno di bissare l’ultimo risultato positivo per dare il via ad una serie utile che possa far felici tutti a San Secondo nell’anno del centenario.

Fischio d’inizio su tutti i campi previsto per le 15.30. Mercoledì sera, intanto, si tornerà in campo per recuperare la seconda giornata d’andata.

(Nella foto di copertina, l’undici del Pallavicino di mister Piscina durante una partita estiva)

Commenti
Advertisement
Advertisement

Commenti Recenti

Advertisement

Altro in Calcio Dilettanti

© RIPRODUZIONE RISERVATA